13.9 C
Belluno
sabato, Aprile 17, 2021
Home Prima Pagina La Provincia incontra le associazioni dell'Alpago. Bortoluzzi e Cibien: «La sede operativa...

La Provincia incontra le associazioni dell’Alpago. Bortoluzzi e Cibien: «La sede operativa rimane a Puos. Da parte nostra massima collaborazione»

Sede associazioni – Puos d’Alpago

La Provincia di Belluno ha incontrato nei giorni scorsi l’Eva, capofila delle associazioni con sede in Alpago, e gli altri sodalizi attivi sul territorio. Una visita con cui i consiglieri provinciali Massimo Bortoluzzi (Protezione Civile) e Walter Cibien (Patrimonio) hanno voluto rassicurare i volontari. Nelle ultime settimane, infatti, era circolata l’ipotesi che la Provincia intendesse mettere sul mercato lo stabile di Puos in cui hanno sede diverse associazioni di volontariato (Eva, volley Alpago, Cai, Fanti, ex emigranti, Sequeris, e cacciatori).

«La vecchia caserma dei carabinieri di Puos d’Alpago, che oggi ospita l’Eva Alpago e altre sei associazioni, è di proprietà della Provincia ed è stata inserita nel piano delle valorizzazioni – spiega il consigliere Cibien -. Era stata avanzata l’ipotesi di trovare un accordo con Ater per trasformare l’edificio in appartamenti di residenza popolare. Una semplice ipotesi che non intende assolutamente “sfrattare” l’Eva, i suoi volontari e tutte le altre associazioni, a cui anzi deve andare tutta la nostra riconoscenza. Da parte nostra c’è massima collaborazione, nell’ottica di rendere sempre più efficace la sinergia tra enti pubblici e terzo settore, per il bene del territorio. Lo abbiamo spiegato ai volontari, sottolineando che non mancherà mai una casa, una struttura adeguata, per le esigenze di chi si impegna per la collettività».

«Proprio per questo, la Provincia intende valorizzare il suo patrimonio immobiliare, per dare spazi adeguati al volontariato – aggiunge il consigliere Bortoluzzi -. Il discorso con Ater al momento è solo nel campo delle ipotesi. In ogni caso siamo attivi per garantire la non soluzione di continuità nel servizio offerto dal volontariato a tutto il territorio».
I due consiglieri hanno colto l’occasione dell’incontro per sottolineare l’importanza delle attività svolte dal terzo settore. «Ringraziamo i volontari per l’imprescindibile lavoro a favore di tutta la comunità – concludono Cibien e Bortoluzzi -. Eva Alpago è attiva nel campo sanitario, sia nell’emergenza sia nel trasporto dei pazienti non autosufficienti. Le altre associazioni operano in altri campi, da quello sociale a quello sportivo e culturale, spesso e volentieri dando pieno supporto agli enti locali».

Share
- Advertisment -

Popolari

Accordo Confartigianato-Feinar-Volksbank per il Superbonus 110%. D’Incà: «Una risposta ai nostri associati e al territorio bellunese

Confartigianato Belluno ha sottoscritto ieri (venerdì 16 aprile) un importante accordo con Feinar e Volksbank per semplificare l'accesso al Superbonus 110%. La convenzione prevede...

Sopralluogo al lago di Centro Cadore. La Provincia studia un intervento di pulizia simile a quello avviato a Santa Croce. Bortoluzzi: «Fondamentale per la...

La Provincia di Belluno sta studiando un intervento di pulizia del lago di Centro Cadore, simile a quello avviato qualche settimana fa a Santa...

Restaurate tre cornici dell’Ottocento del patrimonio artistico del San Martino, grazie al Centro Consorzi di Sedico

Belluno, 16 aprile 2021 - Sono state riportate al loro splendore tre cornici storiche, che racchiudono dipinti dell’ottocento del patrimonio artistico dell'ospedale "San Martino"...

La storia di 4 partigiane. Berton (Confindustria): “Donne e libertà, esempi per non dimenticare”

Una iniziativa di Confindustria Belluno e Isbrec a 76 anni dalla Liberazione. Lunedì 19 aprile la presentazione del libro "La casa in montagna" con...
Share