13.9 C
Belluno
mercoledì, Aprile 21, 2021
Home Pausa Caffè Possiamo difenderci dai terremoti? Venerdì mattina l'incontro on line per studenti e...

Possiamo difenderci dai terremoti? Venerdì mattina l’incontro on line per studenti e docenti

Venerdì 12 febbraio ore 11.30. Dai supercomputer ai social, come le nuove tecnologie aiutano a prevenire il rischio sismico. Lo spiega in videoconferenza la sismologa dell’OGS Angela Saraò con gli studenti del Liceo Galilei-Tiziano di Belluno.

L’appuntamento fa parte del ciclo La Scienza a Scuola di Zanichelli. Video-incontri con oltre 40 ricercatori e personalità del mondo scientifico per licei ed istituti di diverse regioni italiane per raccontare a studenti e insegnanti le storie di chi lavora alle frontiere della ricerca. Sono storie che comunicano passione per la scienza e danno idee su cosa sappiamo e su che cosa stiamo per scoprire in matematica, fisica, chimica, biologia e medicina con particolare attenzione agli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU.

Gli incontri sono riservati agli studenti e ai docenti delle singole scuole.

Cosa sappiamo oggi sul terremoto? Dai supercomputer, ai sismometri digitali, ai GPS ai satelliti, a internet fino ad arrivare ai canali social e alla “Citizen seismology” (https://www.citizenseismology.eu/): come le nuove tecnologie ci aiutano a studiare e comprendere il fenomeno terremoto e quali sono le nuove forme di partecipazione dei cittadini alla sismologia. Uno sguardo al presente senza dimenticare il passato sismico del nostro Paese e di questa regione in particolare. “Come difendersi dai terremoti” è il tema di cui parlerà Angela Saraò, Sismologa, Istituto Nazionale di Oceanografia e Geofisica Sperimentale di Trieste.

Oggi sappiamo che tutta l’Italia è sismica, conosciamo le zone a maggiore pericolosità, cosi come confermato anche dal recente terremoto dell’Italia centrale. Non sono i terremoti a uccidere, è l’edificato non adeguato a provocare crolli.

E quindi possibile difendersi dai terremoti? Sicuramente, grazie anche alle nuove tecniche costruttive e di messa in sicurezza degli edifici, è possibile mitigarne gli effetti. Anche piccoli accorgimenti, che ciascuno di noi può attuare, possono salvarci la vita. Diffondiamo la cultura del rischio, della prevenzione e delle buone pratiche di sicurezza sismica. E’ questo il primo passo da compiere per convivere con i terremoti.

L’Agenda 2030 è un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU. Essa ingloba 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile – Sustainable Development Goals, SDGs – in un grande programma d’azione per un totale di 169 ‘target’ o traguardi. L’avvio ufficiale degli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile ha coinciso con l’inizio del 2016, guidando il mondo sulla strada da percorrere nell’arco dei prossimi 15 anni: i Paesi, infatti, si sono impegnati a raggiungerli entro il 2030. https://www.unric.org/it/agenda-2030

Share
- Advertisment -

Popolari

I ritratti caricature di Idalgo De Pra. Da sabato nei negozi Stimm (ex Banca d’Italia) a Belluno

Da sabato 24 aprile nei negozi Stimm in centro di Belluno (ex Banca d'Italia) saranno esposti i ritratti-caricature di Idalgo De Pra. Una rassegna di...

10mila euro di contributo straordinario dalla Provincia a Belluno Donna

Nel 2020, 159 donne si sono rivolte al centro antiviolenza, per 970 interventi Vendramini e Scopel: «Il problema c’è e vogliamo portare consapevolezza in tutti...

Formazione e gioco di squadra nel protocollo d’intesa contro le discriminazioni di genere. Flavia Monego: «Lavoriamo soprattutto per formare una coscienza nuova»

È stato sottoscritto ieri (martedì 20 aprile) a Palazzo Piloni il nuovo protocollo d'intesa per la collaborazione tra consigliera di parità della Provincia e...

Piave, fiume identitario, fiume resiliente. Legambiente scrive ai sindaci: Il PNRR è un’opportunità di riscatto da non lasciarsi sfuggire

Il Contratto di Fiume è lo strumento che consentirà di gestire i processi in modo unitario e trasparente Il Piave - la Piave -...
Share