13.9 C
Belluno
mercoledì, Marzo 3, 2021
Home Società, Associazioni, Istituzioni La sigaretta elettronica per smettere di fumare passo dopo passo: differenze e...

La sigaretta elettronica per smettere di fumare passo dopo passo: differenze e vantaggi

L’innovazione e la tecnologia spesso vanno incontro anche alla nostra salute, e ci permettono di abbracciare delle routine più sane. Un discorso simile può essere fatto per la sigaretta elettronica, che rappresenta un’alternativa potenzialmente meno dannosa e può consentire di combattere il tabagismo riducendo i danni che il fumo causa all’organismo.

 

Perché la sigaretta elettronica può aiutare a smettere?

Ci sono molti motivi per i quali le cosiddette e-cig possono aiutare a smettere con il fumo, e riguardano sia la dipendenza fisica, sia quella psicologica. Per prima cosa, le sigarette elettroniche ci danno la possibilità di non interrompere di colpo l’assunzione di nicotina, una sostanza in grado di sviluppare un alto livello di dipendenza. Chi interrompe con le sigarette spesso non resiste proprio per via dell’astinenza da nicotina, ed ecco che con le e-cig si può risolvere questo problema. Come? Acquistando inizialmente dei liquidi con una determinata concentrazione di nicotina e abbassandola gradualmente, fino a svapare liquidi con zero nicotina.

Non bisogna poi sottovalutare la dipendenza psicologica, quindi quella legata alla gestualità che si compie quando si fuma, e al ruolo sociale della sigaretta. Ebbene, con le sigarette elettroniche si possono replicare tutti quei gesti a cui si è abituati, basti pensare al caso in cui ci si trovi con degli amici che fumano e si ha il desiderio di condividere con loro questo momento di pausa e di relax, in questo modo si evita di ricadere nel vizio. Sono diversi gli studi che dimostrano l’efficacia delle sigarette elettroniche e il loro successo nella lotta contro il fumo, anche se è ovvio che tutto deve sempre partire dalla forza di volontà del fumatore.

 

Cos’è e come funziona la sigaretta elettronica?

Premesso che esistono diverse tipologie di e-cig, generalmente il funzionamento del dispositivo è quasi sempre lo stesso. Il device viene infatti alimentato da una batteria, che ha il compito di riscaldare una resistenza. La resistenza, quando si riscalda, permette la vaporizzazione del liquido contenuto all’interno di un apposito serbatoio, noto come tank.

Aspirando si inala il vapore, dando la sensazione simile al fumo di sigaretta in termini di calore e sapore. Oggi, inoltre, va detto che oggi questi dispositivi sono molto convenienti, dato che si trovano sigarette elettroniche a prezzi davvero interessanti.

Ritornando alle tecnologie, alcune e-cig richiedono la pressione di un pulsante per essere attivate, mentre altre si accendono da sole non appena si aspira dall’apposita bocchetta. Le differenze con le sigarette tradizionali sono piuttosto ovvie: queste ultime funzionano a combustione, bruciando il tabacco e la carta. È dalla combustione di questi che si producono le sostanze nocive del fumo. Nelle sigarette elettroniche, non essendoci combustione, si riduce in modo drastico il quantitativo di sostanze inalate, di conseguenza si ottengono dei grandi vantaggi rispetto alle prime.

Share
- Advertisment -

Popolari

Feltre, guasto alla rete internet, la farmacia non può vendere farmaci per 24 ore

Farmacia senza internet per ventiquattro ore. È accaduto lunedì alla Farmacia Pez Nadia e Roberto Snc di via Belluno a Feltre e solo ieri,...

Canto moderno. Da giovedì la Scuola “Miari” di Belluno inaugura il nuovo corso tenuto dalla docente Valentina Frezza

A partire da giovedì 4 marzo 2021 la Scuola Comunale di Musica "Antonio Miari" di Belluno, gestita dal Conservatorio "Agostino Steffani" di Castelfranco Veneto...

Grave pericolosità per incendi boschivi nei Comuni a rischio

Venezia, 2 marzo 2021  Viste le condizioni meteo-climatiche e vegetazionali, la Direzione della Protezione Civile Regionale ha dichiarato lo stato di grave pericolosità per gli...

Un milione 370mila euro dalla Regione per la promozione dell’agroalimentare ed enogastronomia

Venezia, 2 marzo 2021  Ammonta a 1 milione e 370 mila euro l’investimento della Regione del Veneto per la promozione delle eccellenze agroalimentari, enogastronomiche...
Share