13.9 C
Belluno
mercoledì, Febbraio 24, 2021
Home Sanità Lenti a contatto e Coronavirus: tutte le precauzioni

Lenti a contatto e Coronavirus: tutte le precauzioni

Secondo diversi esperti, è totalmente sicuro indossare le lenti a contatto durante la pandemia da Covid-19. Dati scientifici hanno stabilito che non ci sono prove su una possibile correlazione tra l’uso di lenti a contatto e l’aumentato rischio di contrarre il coronavirus.

Sebbene non sia necessario smettere di indossare le proprie lenti, è però fondamentale seguire alcune norme di buon comportamento per minimizzare il rischio di contagio. E per evitare di trasformare gli occhi in una porta d’ingresso al virus.

Innanzitutto è fondamentale acquistare lenti online su piattaforme riconosciute, in grado di offrire prodotti validi e certificati: una premessa fondamentale per evitare ogni tipo di problema in qualsiasi momento storico. Ma quali regole si devono seguire per continuare ad utilizzare lenti a contatto? Quali sono le precauzioni più importanti?

  • Lavarsi le mani
  • Pulire le lenti
  • Conservare le lenti
  • Utilizzare lenti giornaliere

Lavarsi le mani

È molto importante per la propria salute assicurarsi di lavare accuratamente le mani con acqua e sapone prima di mettere e togliere le lenti a contatto. In particolare, bisogna prestare attenzione alla punta delle dita e ai pollici (che toccano le lenti).

Come consigliato con qualsiasi tipo di malattia, virus o raffreddore, è meglio evitare di indossare le lenti almeno fino a 24 ore dopo la scomparsa dei sintomi.

Attenzione anche al prodotto utilizzato per lavare la mani: il disinfettante in genere contiene alcol, che può passare dalle mani alle lenti a contatto, causando disagio e arrossamento degli occhi. Lavarsi le mani con acqua e sapone è il metodo più sicuro da usare.

Pulire le lenti a contatto

Se si indossano lenti riutilizzabili, è fondamentale pulirle e conservarle utilizzando le soluzioni più sicure ed evolute presenti sul mercato. Tra queste spicca Sensitive Eyes di Bausch & Lomb, confortevole e che non provoca bruciore.

Se si utilizza già in buon prodotto per la pulizia, non è necessario cambiarlo per via della pandemia. Il coronavirus ha cambiato tante abitudini ma, per quanto riguarda le lenti a contatto, bisogna solo avere maggiore accortezza.

Conservare le lenti

I consigli sulle custodie per lenti a contatto non sono cambiati: i contenitori appositi sono importanti come sempre. Per la maggior parte delle custodie è necessario svuotare il case dalla vecchia soluzione, sciacquare con una soluzione fresca e poi asciugare il contenitore all’aria, capovolto su un fazzoletto pulito. Non lavare o conservare mai le lenti a contatto o le custodie per lenti a contatto sotto l’acqua del rubinetto, ma utilizzare sempre e solo la soluzione consigliata.

Utilizzare lenti giornaliere

Per una questione di igiene è consigliabile utilizzare lenti a contatto giornaliere e abbandonare almeno in questo periodo quelle quindicinali o mensili. Le lenti a contatto usa e getta giornaliere, infatti, non devono mai essere riutilizzate e devono essere inserite e rimosse dagli occhi per un solo giorno. Anche in questo caso, la chiave è il lavaggio corretto delle mani.

1 Day Acuvue Moist di Johnson & Johnson (nella sua confezione da 30 lenti a contatto) sono confortevoli e create appositamente per l’uso giornaliero. In un periodo così complicato, questo tipo di prodotto potrebbe essere la soluzione ideale per chi è abituato ad usare lenti a contatto quindicinali e vuole passare ad un utilizzo quotidiano. Le 1 Day Acuvue Moist sono infatti realizzate sfruttando la tecnologia Lacreon, che conferisce alla lente un elevato livello di idratazione.

Sebbene gli occhiali forniscano una certa protezione dalle goccioline respiratorie, non ci sono prove che proteggano dal Covid-19 o da altre malattie virali. Non c’è dunque motivo per preferirli in senso assoluto alle lenti a contatto. Così come non ha senso parlare di un aumentato contagio in caso si utilizzino queste ultime: basta adottare la massima scrupolosità nella pulizia

Share
- Advertisment -

Popolari

Rinnovo cariche all’Ebav. Alessandro Conte (Cna Veneto) alla presidenza. Giannino Rizzo (Uil) vice presidente. Nel consiglio Rudy Roffarè (Cisl Veneto)

Venezia 24 febbraio 2021 – L'assemblea EBAV riunitasi martedì 23 febbraio, ha rinnovato il Consiglio di Amministrazione dell'Ente Bilaterale dell'Artigianato Veneto e ha nominato...

Scuola. L’assessore regionale Donazzan scrive al ministro Bianchi: investire su organici. 3mila docenti licenziati perché in possesso del vecchio diploma magistrale

Venezia, 24 febbraio 2021   “Ho colto con favore l’invito del Ministro Bianchi ad avviare una positiva interlocuzione con i territori a partire dal raccogliere...

Ufficializzato il programma del 36° Rally Bellunese del 17-18 aprile

Il programma del 36° Rally Bellunese è stato ufficializzato. La corsa, valida come prova inaugurale della Coppa Rally 4^ zona (comprendente le province di Belluno...

Alla TecnoSport di Belluno la nuova Ducati Multistrada V4 da 170 cavalli

Per la stagione 2021, è pronto alla Tecnosport di Belluno un nuovo enduro stradale in grado di soddisfare le aspettative del motociclista più esigente,...
Share