13.9 C
Belluno
martedì, Marzo 2, 2021
Home Prima Pagina Nasce un sistema associato dei servizi sociali per 46 Comuni del Cadore,...

Nasce un sistema associato dei servizi sociali per 46 Comuni del Cadore, Agordino e Valbelluna. Domani la presentazione pubblica

Michele Dal Farra – Presidente Metalogos

Belluno, 21 gennaio 2021 – Costruire un sistema associato di servizi sociali di lungo periodo, ridurre la frammentazione per dare ai cittadini servizi più puntuali ed efficaci e sperimentare attività innovative con laboratori territoriali: prende il via con questi obiettivi il progetto di rafforzamento degli ambiti sociali territoriali del Cadore, dell’Agordino e del Bellunese. Un progetto di integrazione del welfare di 46 comuni della provincia fortemente voluto dalla Regione del Veneto, che lo finanzia con 76mila euro circa, e che punta attraverso un percorso di formazione e consulenza – da gennaio a novembre 2021 – a definire il modello di Servizi sociali più funzionale al nostro territorio.

«La pandemia – spiega la responsabile di Ambito, Rossella Di Marzo, referente dei servizi sociali del Comune di Belluno, capofila del progetto – ha evidenziato quella fascia di popolazione vulnerabile che in situazione di normalità generalmente non è in carico ai servizi sociali. L’allargamento della base sociale di persone in stato di bisogno, unito all’ampiezza del territorio in cui si distribuiscono gli abitanti dell’ambito, pongono un’ulteriore sfida al sistema di welfare territoriale, già oggetto di pressioni sul fronte della nuova e articolata normativa, in particolare sul fronte del contrasto alla povertà».
Da qui la necessità di attivare un processo che, pur garantendo una continuità di risposta ai cittadini, consenta all’ambito sociale territoriale di ridefinire una nuova “governance territoriale”, individuando un modello organizzativo in grado di connettere tra loro non solo le politiche sociali a livello locale, ma anche quelle abitative e, soprattutto, del lavoro.
«La Regione ci chiede uno sforzo per ripensare i servizi con una connotazione di forte prossimità e attenzione alle comunità, senza dimenticare le caratteristiche specifiche del nostro territorio», aggiunge Di Marzo.

Il progetto si rivolge agli attori del welfare locale: amministratori, servizi sociali professionali, enti del Terzo settore, volontariato, istituzioni che hanno diretto interesse al tema.
Il percorso è costruito sulla base di una partnership tra Comune di Belluno, capofila di Ambito, Metàlogos società di consulenza e formazione con una ventennale esperienza nel settore, e una cordata di cinque università e agenzie di formazione. Il progetto prevede approfondimenti su modelli organizzativi, gestione associata dei servizi, rafforzamento delle professionalità, innovazioni e rapporti con il volontariato e porterà, tra l’altro, a valorizzare le singole esperienze e azioni maturate in Agordino, Cadore e Valbelluna.
Un primo incontro la settimana scorsa per illustrare il progetto ha ottenuto buoni riscontri tra sindaci, assessori e operatori sociali interessati.

Domani, venerdì 22 gennaio, ci sarà la presentazione pubblica, per gli addetti ai lavori, con un webinar a cui parteciperanno Elisabetta Notarnicola, docente SDA Bocconi, Gino Mazzoli dell’Università Statale di Milano, Stefania Porchia di Sinodè – società specializzata nelle politiche di welfare collegata all’Università Cà Foscari e la responsabile di Ambito, Rossella Di Marzo.
Moderatore, il presidente di Metàlogos, Michele Dal Farra.

Share
- Advertisment -

Popolari

Un milione 370mila euro dalla Regione per la promozione dell’agroalimentare ed enogastronomia

Venezia, 2 marzo 2021  Ammonta a 1 milione e 370 mila euro l’investimento della Regione del Veneto per la promozione delle eccellenze agroalimentari, enogastronomiche...

Atto vandalico alla palestra comunale di Borgo Valbelluna

Borgo Valbelluna, 2 marzo 2021 - Nella tarda serata di ieri, lunedì 1° marzo,  i carabinieri sono intervenuti in via Sant'Andrea a Mel nella...

Sostituzione dell’Iban in fattura, l’ultima truffa degli hacker

E' un lavoro di studio e pazienza, come il gatto immobile che attende la sua preda, quello messo in atto dagli hacker per porre...

Accordo tra Prefettura e Camera di Commercio. Il prefetto Bracco e il presidente Pozza con il digitale per il territorio e la tutela della...

Belluno, 01 Marzo 2021. Tre applicativi per visualizzare graficamente le correlazioni tra soggetti e aziende iscritte nel Registro Imprese, la possibilità di monitorare nel tempo...
Share