13.9 C
Belluno
lunedì, Giugno 14, 2021
Home Cronaca/Politica Calalzo di Cadore, piano di sviluppo per l'area di Lagole. De Carlo:...

Calalzo di Cadore, piano di sviluppo per l’area di Lagole. De Carlo: “Reperire risorse per la gestione e un concorso di idee per sostenere economia e turismo”

Lagole, Calalzo di Cadore

Il Comune di Calalzo di Cadore punta ancora forte sull’area di Lagole: “Stiamo lavorando a un progetto che ne migliori la fruibilità e ci consenta di avere risorse per la sua gestione”, annuncia il sindaco Luca De Carlo.

Ci sono già dei punti fermi nella testa del primo cittadino: “La viabilità di accesso è da migliorare, e c’è già un progetto coperto da finanziamento che attende le autorizzazioni necessarie”, annuncia il sindaco. “Vogliamo proporre anche un concorso di idee per un progetto di valorizzazione dell’area che coinvolga anche la pista ciclabile e l’ex stabile della casa di riposo, che tenga conto della sua fragilità e del suo enorme potenziale turistico”.

Luca De Carlo, senatore

Altro tema cruciale è quello della gestione e pulizia di quella zona: “Crediamo che non si possa più considerare una follia istituire alcuna aree di parcheggio a pagamento, così da ricavare le risorse necessarie a questi interventi”, anticipa il sindaco. “Ogni decisione in questo senso verrà comunque concordata con il gestore dello chalet: siamo infatti convinti che il sostegno alle imprese non passi solo per la riduzione delle imposte, cosa che peraltro abbiamo fatto anche in quest’anno difficilissimo pure per gli enti locali, ma debba fondarsi anche su un continuo confronto con i privati, per costruire le condizioni affinché si possa più facilmente lavorare e creare economia e occupazione”.

L’amministrazione De Carlo, negli anni, ha scommesso con convinzione su Lagole: “Abbiamo investito tempo e risorse nella valorizzazione dell’area: la creazione del parco tematico, la pulizia costante del territorio, il recupero di aree ormai nascoste dalla fitta vegetazione e, non ultima, anche la riapertura degli scavi archeologici dopo anni d’oblio. Visti i risultati in termini di richiamo turistico, non intendiamo certo fermarci qua e continueremo a lavorare per rendere ancora più accogliente questa località”

Share
- Advertisment -

Popolari

Trionfo polacco alla Dolomiti Extreme Trail

La gara più prestigiosa -103 chilometri di sviluppo e 7100 metri di dislivello - è di Roman Ficek. Al femminile festeggia la vicentina Federica...

Incidente a Peron, quattro feriti lievi

Intorno alle 18:00 di domenica, i vigili del fuoco sono intervenuti in località Peron nel comune di Sedico per lo scontro frontale tra due...

Interventi del Soccorso alpino

San Tomaso Agordino (BL), 13 - 06 - 21 Passate da poco le 18 la Centrale del Suem è stata allertata da un gruppo...

Incontro con il fotografo naturalista Alessandro Gruzza a San Gregorio nelle Alpi

Tornano gli eventi culturali proposti dalla Fondazione Lucia De Conz, a San Gregorio nelle Alpi in via Belvedere 27/29. Il primo appuntamento è per...
Share