13.9 C
Belluno
giovedì, Giugno 17, 2021
Home Prima Pagina Iniziata la campagna di vaccinazione, quali effetti sull’economia?

Iniziata la campagna di vaccinazione, quali effetti sull’economia?

Il 27 dicembre in Italia e nel resto dei paesi è stato il V-day, ovvero il primo giorno di vaccinazione contro il Covid-19. In ogni paese europeo sono state distribuite 9750, con eccezione della Germania che invece ne ha avute a disposizione lo stesso numero per ognuno dei 16 land.

Passato il cosiddetto V-day Ecco come si prevede che procederà la campagna di vaccinazione nel nostro paese:

  • Ogni settimana verranno consegnate all’italia 470.000 dosi
  • Ogni regione ha scelto le sue priorità di vaccinazione e procederà secondo quei criteri (ad esempio, la Toscana inizierà con le RSA e l’Emilia-Romagna dai dipendenti della sanità)
  • Si stima di poter avere ad aprile 13 milioni di vaccinati

Si è trattato, in ogni caso, di un primo sospiro di sollievo alla fine di un anno difficilissimo, non solo per l’emergenza sanitaria ma anche per i danni all’economia causati dai lockdown imposti in tutta Europa per frenare il dilagare dell’epidemia. Numeri negativi hanno colpito moltissimi settori. Tra le poche eccezioni, oltre all’e-commerce, il settore del cosiddetto iGaming, ovvero giochi online, casinò e scommesse. Il mese scorso l’intero comparto ha registrato il suo record mensile di sempre, oltre 250 milioni di euro, e il solo settore dei casinò online ha superato i 110 milioni, attirando gli utenti anche con promozioni speciali come i Bonus di registrazione.

Questi bonus prevedono che gli utenti ricevano una volta iscritti e fatto il loro deposito una somma omaggio da giocare che può arrivare fino al 100% e le cui vincite possono anche essere prelevate se si rispettano determinati requisiti di scommessa. In alcuni casi, i gestori offrono anche giri gratis da effettuare nelle slot machine del sito, che consentono di aggiungere al loro conto l’ulteriore somma vinta con le partite gratuite.

Quali effetti avrà la vaccinazione sull’economia?

Ci si chiede ora quali effetti potrà avere la campagna di vaccinazione sull’economia. A questo proposito, il Fondo Monetario Internazionale (FMI) ha dichiarato che una ripresa economica globale più rapida è probabile. “I progressi con i vaccini e le cure, così come i cambiamenti sul posto di lavoro e da parte dei consumatori per ridurre la trasmissione, possono consentire alle ‘attività economiche di tornare più rapidamente ai livelli pre-pandemia di quanto fosse previsto, senza innescare ripetute ondate di infezione.” Ma quanto sarà rapido questo ritorno ai livelli pre-pandemia? Mentre la notizia dell’inizio delle vaccinazione è stata accolta con favore in tutto il mondo, garantire che la popolazione globale riceva il vaccino a tempo debito sembra una differente questione.

Fitch si aspetta che la ripresa globale si rafforzi e diventi più sicura dalla metà del 2021 in poi, man mano che le campagne di vaccinazione verranno implementate su larghi strati della popolazione e le misure di distanziamento sociale inizieranno a essere allentate. “Il percorso di ripresa globale si sta rivelando più accidentato del previsto in quanto la seconda ondata del virus provoca nuove restrizioni, ma le notizie sui vaccini sono molto positive per le prospettive economiche nei prossimi due anni”, ha dichiarato Brian Coulton, capo economista di Fitch Ratings.

Di conseguenza, il “Global Economic Outlook” dell’agenzia di rating pubblicato a dicembre vede il prodotto interno lordo (PIL) globale scendere del 3,7% nel 2020, che è inferiore alla contrazione del 4,4% prevista nelle sue prospettive di settembre. Questa revisione arriva nonostante l’inasprimento delle restrizioni in Europa, dopo che un’altra ondata di virus ha attraversato gran parte del continente, e riflette anche un rimbalzo dell’attività globale superiore alle attese durante il terzo trimestre.

La ripresa, in ogni caso, non sarà velocissima. Non a caso, la Banca centrale europea (BCE) ha appena ampliato il suo programma di quantitative easing, il che indica quanto l’economia dell’eurozona rimanga lontana dai livelli pre-crisi. Anche la presidente della Bce, Christine Lagarde, ha messo in guardia dal celebrare l’arrivo dei vaccini troppo prematuramente. “Mentre le ultime notizie su un vaccino sembrano incoraggianti, si potrebbero dover ancora affrontare cicli ricorrenti di accelerazione della diffusione virale e un inasprimento delle restrizioni fino a quando non sarà raggiunta un’immunità diffusa”, ha detto Lagarde a novembre.

I suoi commenti sono stati ulteriormente ripresi da Klaas Knot, membro del Consiglio direttivo della BCE. “La vaccinazione di massa richiederà una quantità significativa di tempo, il che significa che le prospettive economiche per il 2021 continueranno a essere difficili fino a quando finalmente questo tipo di effetti benigni del vaccino diventerà pienamente disponibile”, ha detto Knot alla CNBC subito dopo l’annuncio del primo vaccino.

Ora non rimane che aspettare, e confidare in un 2021 più positivo, anche per l’economia, di quello che lo ha preceduto.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Contributi per 500mila euro dalla Provincia per gli impianti di risalita

Nelle prossime settimane saranno erogati i contributi economici agli impianti di risalita. Una manovra da 500mila euro varata dalla Provincia nel dicembre scorso e...

Antonio Bortoli eletto presidente dell’Associazione Arianna Il Filo della Solidarietà di Feltre

Antonio Bortoli è stato eletto alla presidenza dell'Associazione Arianna Il Filo della Solidarietà di Feltre. Sarà coadiuvato da Luca Pioggia Todoerto come vicepresidente, dal...

Avevo 16 anni. Documentario sulla Notte di Santa Marina. Venerdì e sabato a Feltre

Venerdì 18 e sabato 19 giugno 2021, nella Chiesa di Santa Maria degli Angeli a Feltre si terrà la serata dal titolo "Avevo 16...

Presentato il Documento di economia e finanza regionale DEFR 2022-2024

Venezia, 17 giugno 2021 - L’assessore regionale alla Programmazione, Attuazione del Programma e Bilancio, Francesco Calzavara, anche a nome del presidente Luca Zaia, ha illustrato...
Share