13.9 C
Belluno
venerdì, Gennaio 22, 2021
Home Cronaca/Politica Scarica di sassi nella notte a Canal, attivata la richiesta di intervento...

Scarica di sassi nella notte a Canal, attivata la richiesta di intervento di somma urgenza alla Provincia di Belluno

Feltre, 27 novembre 2020 – Nella notte si è verificato dal versante a nord dell’abitato di Canal (Feletre) il distacco di alcuni massi rocciosi che hanno rotolato sino alla piana sottostante. Non si segnalano danni ad abitazioni, strutture o altri materiali, mentre uno dei sassi ha danneggiato la carreggiata della strada comunale di accesso.
Sul posto dalla prima mattinata sono intervenuti operai e tecnici del Comune per i rilievi e la messa in sicurezza della zona. Di seguito è stata redatta una relazione tecnica che è già stata inviata alla Provincia di Belluno per la richiesta di intervento in somma urgenza da parte dell’Ente.

“La stessa Provincia era già intervenuta in passato in altro sito lungo lo stesso versante interessato dal distacco della scorsa notte, commenta l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Feltre Adis Zatta, che aggiunge: “Auspichiamo che l’intervento possa essere tempestivo per bonificare quanto prima l’area e mettere completamente in sicurezza la zona.”

«Nella mattinata sono già intervenuti in sopralluogo i tecnici della Provincia, che si sono attivati immediatamente – afferma il consigliere provinciale delegato alla difesa del suolo Massimo Bortoluzzi, che si è subito messo in collegamento con l’amministrazione comunale di Feltre -. È stato rilevato il problema, e abbiamo deciso di affidare l’incarico a un geologo per studiare nei dettagli la situazione e poi programmare gli interventi possibili. I nostri uffici conoscono la criticità della zona, considerato che negli ultimi tempi sono già stati eseguiti interventi nell’area interessata. Come sempre, nonostante l’esiguità delle risorse a disposizione rispetto all’enormità dei dissesti presenti in provincia, l’obiettivo è quello di intervenire per mettere in sicurezza gli abitati e le frazioni, specialmente quelle più periferiche».

Share
- Advertisment -

Popolari

Rete elettrica. Incontro Provincia-Terna-ministro D’Incà. Padrin: «Chiediamo a Terna di conoscere i piani relativi all’intero Bellunese»

La Provincia di Belluno ha incontrato oggi i vertici di Terna, per continuare a ragionare dei miglioramenti infrastrutturali che riguardano le reti elettriche del...

Grandi opere. Padrin: «Belluno assente ma lavoriamo affinché le Olimpiadi risolvano i nostri gap». Bond: «Ennesima dimenticanza del Bellunese»

«Non posso dire di non essere sorpreso. Ma sicuramente le strategie relative alle Olimpiadi, pur non rientrando espressamente nella lista grandi opere per il...

Belluno, record di cassa integrazione. Paglini (Cisl): “A un passo dal baratro, serve un piano territoriale per l’occupazione e il rilancio”

"Eravamo preoccupati prima di leggere i dati, ma i numeri sono numeri e non lasciano spazio a interpretazioni: Belluno è la provincia veneta che...

Recovery Fund e Piano di Ripresa. 210 miliardi della UE da spendere e rendicontare entro il 2026. L’Italia sarà in grado? Probabilmente no

Il 2020 anno nefasto causa pandemia. Risalire si può, con le risorse UE (Recovery Fund e Piano di Ripresa e Resilienza Next Generation EU),...
Share