13.9 C
Belluno
venerdì, Gennaio 22, 2021
Home Prima Pagina Campagna vaccinazione antinfluenzale: vi hanno aderito il 50% dai 60 ai 64...

Campagna vaccinazione antinfluenzale: vi hanno aderito il 50% dai 60 ai 64 anni

Sandro Cinquetti

L’Ulss Dolomiti, attraverso il Dipartimento di prevenzione ha completato la vaccinazione dei soggetti tra 60 e 64 anni che hanno aderito all’invito a vaccinarsi con specifico appuntamento nelle sedi drive-in o al centro prelievi di Feltre. Ad oggi sono stati effettuate 6.762 dosi di vaccino antinfluenzale nella fascia 60-64 anni, con una adesione prossima al 50%.

I Medici di Medicina Generale stanno vaccinando le persone di età pari o superiore a 65 anni (con vaccino trivalente adiuvato), i soggetti affetti da patologie croniche, le donne gravide, gli addetti ai servizi essenziali (con vaccino quadrivalente). Ad oggi sono state consegnate ai Medici di Medicina Generale 43.792 dosi di vaccino, con ampia prevalenza del vaccino trivalente adiuvato raccomandato per i soggetti ultrasessantacinquenni. Nei prossimi giorni sono previste ulteriori dosi di vaccino antinfluenzale che verranno distribuite ai medici di famiglia che ne faranno richiesta.

La vaccinazione dei bambini da 6 mesi a 6 anni (fascia d’età con previsione di offerta attiva gratuita) è curata dai pediatri di libera scelta. Ad oggi sono state consegnate 2.400 dosi di vaccino quadrivalente. nei prossimi giorni, se necessario, saranno consegnati dosi di tale vaccino e un nuovo quantitativo di vaccino spray nasale indicato per i soggetti fino a 18 anni.

«La campagna antinfluenzale 2020/2021 costituisce una delle strategie preventive di affiancamento delle numerose attività di contrasto dell’epidemia Covid-19», sottolinea Sandro Cinquetti, direttore del dipartimento di Prevenzione, «i primi dati di adesione raccolti informalmente dai medici di famiglia attestano buoni risultati di questo importante intervento di immunizzazione attiva».

La campagna vaccinale proseguirà fino a tutto il mese di dicembre (generalmente l’influenza si presenta dopo capodanno), sia con l’impegno della medicina di famiglia sia con eventuali sedute vaccinali speciali organizzate con l’ormai consolidato sistema drive-in dal Dipartimento di Prevenzione.

Share
- Advertisment -

Popolari

Rete elettrica. Incontro Provincia-Terna-ministro D’Incà. Padrin: «Chiediamo a Terna di conoscere i piani relativi all’intero Bellunese»

La Provincia di Belluno ha incontrato oggi i vertici di Terna, per continuare a ragionare dei miglioramenti infrastrutturali che riguardano le reti elettriche del...

Grandi opere. Padrin: «Belluno assente ma lavoriamo affinché le Olimpiadi risolvano i nostri gap». Bond: «Ennesima dimenticanza del Bellunese»

«Non posso dire di non essere sorpreso. Ma sicuramente le strategie relative alle Olimpiadi, pur non rientrando espressamente nella lista grandi opere per il...

Belluno, record di cassa integrazione. Paglini (Cisl): “A un passo dal baratro, serve un piano territoriale per l’occupazione e il rilancio”

"Eravamo preoccupati prima di leggere i dati, ma i numeri sono numeri e non lasciano spazio a interpretazioni: Belluno è la provincia veneta che...

Recovery Fund e Piano di Ripresa. 210 miliardi della UE da spendere e rendicontare entro il 2026. L’Italia sarà in grado? Probabilmente no

Il 2020 anno nefasto causa pandemia. Risalire si può, con le risorse UE (Recovery Fund e Piano di Ripresa e Resilienza Next Generation EU),...
Share