13.9 C
Belluno
mercoledì, Novembre 25, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli L'assessore Marco Perale risponde al consigliere dell'opposizione Raffaele Addamiano

L’assessore Marco Perale risponde al consigliere dell’opposizione Raffaele Addamiano

Marco Perale, assessore

Belluno, 22 novembre 2020 – Domani è convocata la Commissione Cultura, Sanità e Sociale del Consiglio Comunale di Belluno. Nella richiesta di convocazione su iniziativa del consigliere comunale Raffaele Addamiano (Lista Obiettivo Belluno – Fratelli d’Italia), è stata citata la mancata attività di Palazzo Fulcis durante il lockdown, con l’auspicio che il Museo civico seguisse le orme di altri musei veneti e nazionali.

Ecco la risposta dell’assessore alla Cultura Marco Perale.

Per rispetto alle istituzioni sono solito parlare nelle sedi opportune e con gli interlocutori istituzionali, anche e soprattutto in campo culturale, materia che dovrebbe trascendere gli schieramenti. Così ho fatto, ad esempio, fin dalla prima comunicazione del progetto di una mostra di Tiziano, che è stata comunicata prima in Commissione consiliare e solo successivamente alla stampa.
Una prassi non da tutti condivisa. Nella richiesta di convocazione della Commissione Terza, datata 16 novembre e subito resa pubblica, il firmatario “auspica che il nostro principale museo segua le illuminate orme di altri musei, non solo veneti, che permettono in attualità di visionare i loro tesori e le loro mostre via zoom da remoto”.
Nel ringraziare per l’attenzione di oggi, è opportuno segnalare pubblicamente agli eventuali distratti che il Museo Civico di Belluno non ha seguito e non deve “seguire le illuminate orme” di nessun altro museo, né veneto né nazionale, in quanto ha da subito permesso a chi è rimasto a casa di visitare il museo fin dalla primavera scorsa, così come di scoiprire le mostre oggi allestite e chiuse. Bastava, e basta ancora, seguire la pagina Facebook del Museo Fulcis.
In particolare va forse ricordato che il primo lockdown ha imposto la chiusura generale, anche di tutti i musei, dal giorno 8 marzo.
Il Museo Fulcis ha deciso immediatamente di reagire alla chiusura, realizzando a costo zero (cioè con il cellulare, registrandoci a vicenda io e il dottor Ton) una doppia serie di filmati dal titolo “L’alfabeto del Fulcis: opere dalla A alla Z” (on line dal 10 marzo al 17 aprile) e poi “I numeri del Fulcis” (dal 22 aprile fino alla riapertura del 14 maggio), registrazioni che sono state postate sulla pagina Facebook del Museo Fuclis, come detto, a partire dal giorno 10 marzo.
Per aiutare a capire e valutare l’iniziativa bellunese, solo il Museo Egizio di Torino è partito un giorno prima di Belluno, il 9 marzo. Il MamBo, cioè il Museo di arte moderna di Bologna, il 10 marzo come Belluno; gli Uffizi di Firenze hanno cominciato a postare le loro presentazioni l’11 marzo; Brera l’11 marzo e via a seguire.
Analogamente, in occasione del secondo lockdown, scattato il 6 novembre, i nuovi filmati di presentazione delle due mostre di Seffer e Velluti rimaste chiuse dentro il Museo, immediatamente realizzati, sono stati postati a partire dal 14 novembre, quindi due giorni prima della richiesta di convocazione della commissione.
E anche questa volta Belluno non ha sfigurato: è vero che gli Uffizi sono partiti il 6 stesso, con una dichiarazione video del direttore Eike Schmidt; a Milano Brera è partita il 9 novembre e il Maxxi di Roma il 13 novembre, ma tutti gli altri musei hanno iniziato a postare assieme o dopo Belluno: la Triennale di Milano il 14; il Museion di Bolzano il 14; il Museo Egizio di Torino e i Musei Civici di Brescia il 15 novembre; la Quadriennale di Roma il 16 etc.
Insomma, chi segue la vita culturale del mondo museale italiano sa che il Fulcis è stato tra i modelli che in questo anno difficile hanno fatto scuola. E molti infatti ne hanno “seguito le illuminate orme”.

Marco Perale

Share
- Advertisment -

Popolari

Appropriazione indebita aggravata e continuata. Denunciato dipendente della Mares Ortofrutta di Sedico

I carabinieri di Sedico, a conclusione delle indagini, hanno denunciato in stato di libertà per appropriazione indebita aggravata e continuata uno dei dipendenti dell'esercizio...

Sabato a Belluno riaprono tutti i mercati

Belluno, 25 novembre 2020 - Il sindaco di Belluno, Jacopo Massaro, ha firmato oggi l'ordinanza che consentirà nella giornata di sabato la riapertura di...

Impianti sciistici. Carraro (Confindustria Veneto) e Berton (Confindustria Belluno): la salute pubblica non si discute, ma non può esserci concorrenza sleale

«Fin dall'inizio della pandemia abbiamo detto che la salute pubblica viene prima di tutto. Lo confermiamo anche in questa occasione. Ma non va dimenticato...

Incendio di un’abitazione a Umin. Attivate le misure di sostegno al nucleo familiare. Aperta una sottoscrizione

A seguito dell’incendio che ha gravemente danneggiato nel tardo pomeriggio di martedì 24 novembre un’abitazione situata nella frazione di Umin, l’Amministrazione ha prontamente attivato...
Share