13.9 C
Belluno
mercoledì, Novembre 25, 2020
Home Meteo, natura, ambiente, animali No all'eliski sulle Dolomiti. Lo hanno chiesto le associazioni ambientaliste al sindaco...

No all’eliski sulle Dolomiti. Lo hanno chiesto le associazioni ambientaliste al sindaco di Cortina

No allo sci fuoripista sulle Dolomiti con elicottero come mezzo di risalita.

Lo hanno chiesto con una lettera al sindaco di Cortina d’Ampezzo le seguenti associazioni: WWF – Terre del Piave, Mountain Wilderness Italia, Italia Nostra Sez. di Belluno, Gruppo Promotore Parco del Cadore, Ecoistituto Del Veneto “Alex Langer”, Peraltrestrade Dolomiti

 

Ecco il testo della lettera

Gli attuali obblighi di distanziamento sociale imposti per contenere la pandemia possono forse indurre qualcuno a riproporre per la stagione invernale la pratica dell’eliski anche nel Comune di Cortina.

Contro tale pratica si sono già più volte espresse non solo le associazioni ambientaliste ed il CAI Nazionale ma anche tutti gli amanti della montagna e della natura in genere. Nelle provincie contermini di Trento e Bolzano essa è già da tempo vietata, oltre ad essere vietata in tutte le aree protette nazionali e regionali e in quasi tutti gli stati dell’arco alpino.

Il piano di gestione di Dolomiti UNESCO, Dolomiti 2040, fra i tanti obiettivi che si è posto, nelle urgenze ha inserito il divieto generalizzato dell’eliturismo in Dolomiti, come del resto confermato nel tavolo di lavoro di Fondazione, Club alpini regionali, associazioni ambientaliste nel 2019.

Nonostante questo in alcuni comuni dolomitici si insiste per presentare la possibilità di eliski come ampliamento e diversificazione dell’offerta turistica e se ne consente l’effettuazione in zone prestabilite.

Non stiamo qui ad approfondire le motivazioni che stanno alla base della nostra contrarietà e che Le sono certamente note: disturbo alla fauna in un momento dell’anno in cui è particolarmente stressata, danni al rinnovo forestale, inquinamento acustico ad oltranza. A questo si aggiunga l’alta pericolosità che costringe il soccorso alpino ad ulteriori interventi. Il tema della sicurezza infatti non va trascurato, non tanto dei voli, ma dei rischi insiti in un territorio complesso come lo è quello delle montagne dolomitiche e ampezzane nello specifico.

Richiamiamo quindi la Sua attenzione sulla necessità di una presa di posizione fermamente contraria sia all’eliski che ai voli turistici privati (per solo divertimento), in linea con la volontà più volte espressa da questa Amministrazione di rendere Cortina un paese sempre più “green”. Ci pare infatti ovvia la necessità di un passaggio di coerenza con l’obiettivo della sostenibilità previsto dalla Carta di Cortina del 2016 firmata anche dal Comune oltre che dalla Regione Veneto e dalla stessa Fondazione Dolomiti UNESCO.

firmatari:

WWF – Terre del Piave
Mountain Wilderness Italia
Italia Nostra Sez. di Belluno
Gruppo Promotore Parco del Cadore
Ecoistituto Del Veneto “Alex Langer”
Peraltrestrade Dolomiti

Share
- Advertisment -

Popolari

Appropriazione indebita aggravata e continuata. Denunciato dipendente della Mares Ortofrutta di Sedico

I carabinieri di Sedico, a conclusione delle indagini, hanno denunciato in stato di libertà per appropriazione indebita aggravata e continuata uno dei dipendenti dell'esercizio...

Sabato a Belluno riaprono tutti i mercati

Belluno, 25 novembre 2020 - Il sindaco di Belluno, Jacopo Massaro, ha firmato oggi l'ordinanza che consentirà nella giornata di sabato la riapertura di...

Impianti sciistici. Carraro (Confindustria Veneto) e Berton (Confindustria Belluno): la salute pubblica non si discute, ma non può esserci concorrenza sleale

«Fin dall'inizio della pandemia abbiamo detto che la salute pubblica viene prima di tutto. Lo confermiamo anche in questa occasione. Ma non va dimenticato...

Incendio di un’abitazione a Umin. Attivate le misure di sostegno al nucleo familiare. Aperta una sottoscrizione

A seguito dell’incendio che ha gravemente danneggiato nel tardo pomeriggio di martedì 24 novembre un’abitazione situata nella frazione di Umin, l’Amministrazione ha prontamente attivato...
Share