13.9 C
Belluno
venerdì, Maggio 7, 2021
Home Cronaca/Politica Piccole festicciole e brindisi pagati a caro prezzo. Sanzioni per oltre 7mila...

Piccole festicciole e brindisi pagati a caro prezzo. Sanzioni per oltre 7mila euro sabato sera in città

Controllati 53 esercizi pubblici, identificati 123 giovani di cui sanzionati 19 (18 per normative Covid) per un ammontare di 7.302 euro di sanzioni amministrative.

E’ il bilancio del sabato sera dei servizi straordinari interforze di controllo del territorio disposti dal Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica e coordinati dalla Questura di Belluno, con il contributo dell’Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Locale, finalizzati alla verifica del rispetto delle norme del Dpcm per la prevenzione ed il contrasto del virus Covid-19.

Nella giornata di sabato 14 novembre, infatti, sono stati effettuati svariati controlli, iniziati la mattina e proseguiti fino alla tarda serata, diretti dal dirigente dell’UPGSP, dott. Farris.
L’operazione ha interessato il centro cittadino ed i comuni limitrofi, ponendo particolare attenzione al divieto di assembramenti e al corretto utilizzo della m ascherina.

Intorno alle ore 16.00 giunge la segnalazione che un gruppo di una ventina di ragazzi sostavano nella zona sottostante il Ponte degli Alpini, intenti a consumare svariate bevande alcoliche. All’arrivo degli agenti, i giovani si danno alla fuga e dopo un inseguimento un gruppo veniva fermato nel tratto di strada che da via San Francesco porta verso il Ponte Nuovo, mentre l’altro veniva raggiunto nell’adiacente via Al Fol. Sono stati identificati 16 giovani, alcuni minorenni. Ad ognuno del gruppo è stata contestata oralmente la violazione amministrativa così come prevista dal Dpcm finalizzato a prevenire la diffusione del Covid-19.

I controlli sono poi proseguiti in un locale del centro, dove sono stati identificate alcune persone, una delle quali consumava la propria bevanda alcolica in piedi anziché seduto al tavolo, violando quindi una delle prescrizioni previste dalla recente normativa. Dopo l’identificazione, quindi, gli agenti l’hanno informato che sarebbe stato sanzionato amministrativamente per la violazione al decreto. Ad un altro cliente del locale è stata contestata oralmente la violazione dell’art. 688 co.1° del C.P. poiché all’atto del controllo, presentava uno stato di manifesta ubriachezza. Ai proprietari del locale, infine, veniva contestata la violazione dell’art. 4 D.L. del 25 marzo 2020, per aver somministrato bevande a soggetti non seduti al tavolo.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Crisi Acc. Il Pd bellunese chiama Regione e Governo per la continuità produttiva dello stabilimento

Belluno, 7 maggio 2021 - La Regione e il governo si attivino immediatamente per individuare gli strumenti necessari per tamponare l'emergenza delle centinaia di famiglie,...

Bollo auto. Prorogate al 30 settembre le scadenze del 2021

Venezia, 7 maggio 2021  -  Su proposta dell’assessore referente per i Tributi, il Bilancio e la Programmazione, Francesco Calzavara, la Giunta veneta ha approvato un...

Annunciati nomi e dorsali dei 184 corridori al via del 104mo Giro d’Italia

Torino, 7 maggio 2021 - Tutto pronto per il via del 104^ Giro d’Italia, che partirà domani da Torino, con la cronometro individuale Torino...

Dl Sostegni. De Menech: “Subito indennizzi a impianti, maestri di sci e operatori. Le Regioni si organizzino per erogare immediatamente”

Roma, 7 maggio 2021  -  «Gli indennizzi previsti dal decreto legge Sostegni per gli impianti, i maestri di sci e gli operatori turistici siano erogati...
Share