13.9 C
Belluno
mercoledì, Novembre 25, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo Un nuovo progetto per la segnalazione degli ostacoli al volo

Un nuovo progetto per la segnalazione degli ostacoli al volo

La Provincia di Belluno coordinerà un nuovo progetto di mappatura e la segnalazione degli ostacoli al volo. Con un sistema innovativo di palette catarifrangenti installate sui cavi delle teleferiche tramite un drone, ideato dall’associazione-comitato “Falco senza ostacoli”, nato proprio per evitare tragedie come quella occorsa all’equipaggio dell’elisoccorso caduto a Rio Gere undici anni fa.

Martedì scorso (20 ottobre) il sistema di installazione con drone è stato testato nella zona del Cinque Torri (a Cortina), con esito positivo. Presenti, oltre alla Provincia e agli ideatori di “Falco senza ostacoli”, anche la Sovrintendenza e il Soccorso alpino.
«Ora non resta che percorrere l’iter burocratico necessario a ottenere tutte le autorizzazioni per portare avanti il progetto – spiega il consigliere provinciale delegato Massimo Bortoluzzi -. Proprio per questo la Provincia attiverà un tavolo per la sicurezza del volo. Il nostro compito sarà quello di coordinare, assieme alla Prefettura, i lavori preliminari, mettendo attorno al tavolo tutti gli attori e i portatori di interesse, dalla Regione alla Sovrintendenza. Dopodiché finanzieremo l’intervento, per mitigare il più possibile gli elementi di pericolo al volo e garantire massima sicurezza agli operatori dell’elisoccorso, fondamentali in montagna».

Il progetto prevede l’installazione di particolari palette segnaletiche di tecnologia svedese su tutti i cavi posizionati a un’altezza inferiore ai 60 metri (quota sotto la quale moltissimi impianti, comprese le teleferiche, non sono segnalati, anche a causa di una regolamentazione piuttosto caotica). Si tratta di strumenti rifrangenti e fotoluminescenti, ben individuabili cioè anche con visori notturni. Il piano predisposto dall’associazione-comitato “Falco senza ostacoli” prevede l’utilizzo di un drone costruito appositamente, per il posizionamento sui cavi. «L’attacco è tramite magnete e i test fatti in laboratorio hanno mostrato una resistenza a bassissime temperature e anche a forti raffiche di vento – spiega il dottor Alessandro Forti, medico di elisoccorso e tra i fondatori di “Falco senza ostacoli” -. Anche la prova con visori notturni è andata bene e l’esperimento di attacco su alcuni cavi in zona Cinque Torri è riuscito. Ora si tratta di pianificare la progettazione. Se verrà dato un parere favorevole da parte della Sovrintendenza, poi si procederà con l’installazione a tappeto di questi cartellini, ovviamente previa autorizzazione del proprietario delle teleferiche. Un passo fondamentale per la sicurezza del volo che abbiamo cercato fin dall’inizio». “Falco senza ostacoli” infatti è nato con l’obiettivo iniziale di segnalare i cavi di Rio Gere che sono costati la vita all’equipaggio dell’elicottero e ai tecnici del Soccorso alpino. E dall’idea degli associati è stato realizzato il drone impostato per installare i segnali.

Il cronoprogramma di massima conta la convocazione del tavolo da parte della Provincia e l’avvio dell’iter progettuale entro fine anno. «Se tutto andrà per il verso giusto, l’installazione dovrebbe avvenire la prossima primavera – conclude il consigliere provinciale Bortoluzzi -. Crediamo sia doveroso procedere, per mettere in sicurezza tutte le linee non segnalate e i possibili ostacoli al volo. Solo così si abbattono i rischi di intervento in montagna. Soccorso alpino, elisoccorso e tutti i tecnici che operano per la nostra incolumità già mettono a repentaglio la loro vita; non possiamo permettere che i rischi “inutili” minino la loro capacità di intervento».

Share
- Advertisment -

Popolari

Appropriazione indebita aggravata e continuata. Denunciato dipendente della Mares Ortofrutta di Sedico

I carabinieri di Sedico, a conclusione delle indagini, hanno denunciato in stato di libertà per appropriazione indebita aggravata e continuata uno dei dipendenti dell'esercizio...

Sabato a Belluno riaprono tutti i mercati

Belluno, 25 novembre 2020 - Il sindaco di Belluno, Jacopo Massaro, ha firmato oggi l'ordinanza che consentirà nella giornata di sabato la riapertura di...

Impianti sciistici. Carraro (Confindustria Veneto) e Berton (Confindustria Belluno): la salute pubblica non si discute, ma non può esserci concorrenza sleale

«Fin dall'inizio della pandemia abbiamo detto che la salute pubblica viene prima di tutto. Lo confermiamo anche in questa occasione. Ma non va dimenticato...

Incendio di un’abitazione a Umin. Attivate le misure di sostegno al nucleo familiare. Aperta una sottoscrizione

A seguito dell’incendio che ha gravemente danneggiato nel tardo pomeriggio di martedì 24 novembre un’abitazione situata nella frazione di Umin, l’Amministrazione ha prontamente attivato...
Share