13.9 C
Belluno
sabato, Maggio 15, 2021
Home Prima Pagina L'Istituto Pio XII di Cortina prosegue il proprio servizio ai bambini asmatici....

L’Istituto Pio XII di Cortina prosegue il proprio servizio ai bambini asmatici. Le suore lasciano la struttura

L’Istituto Pio XII, con l’Impegno di Opera Diocesana degli Uberti e della Diocesi, sta mettendo in campo un grande sforzo per non chiudere e continuare ad offrire il proprio servizio ai piccoli asmatici. L’impegno di alcune Regioni, tra le quali spicca il Veneto, e di altri soggetti stanno collaborando fattivamente a questa finalità che resta ardua. In questo orizzonte si possono rileggere i passaggi dell’anno in corso.

Il secondo semestre 2020, nonostante le note difficoltà dei primi sei mesi dell’anno, causa pandemia, sta mettendo in luce una lenta seppur significativa ripresa di interesse nei confronti delle attività della struttura dedita alla cura di bambini e adolescenti con asma non ben controllato.
Nel corso dell’anno è stato nominato il nuovo Direttore Sanitario nella persona della Professoressa Annalisa Cogo, pneumologa con consolidata esperienza clinica e di ricerca sull’asma bronchiale e sugli effetti del soggiorno in ambiente montano sulle malattie respiratorie. Il nuovo Direttore, coadiuvato dalla consolidata esperienza dell’equipe medica e infermieristica, dal personale del laboratorio e da tutte le altre figure professionali che collaborano nella gestione dei piccoli ospiti, ha potenziato notevolmente l’offerta a
vantaggio dei pazienti con asma che si rivolgono all’Istituto.
Inoltre, il progetto di rivalorizzazione delle attività svolte presso la struttura ha visto la stipula di una convenzione di collaborazione con l’Università di Verona volta a favorire tutti gli aspetti di ricerca e di formazione che gravitano attorno all’Istituto Pio XII relativi sia ai pazienti che ai professionisti che intervengono nei diversi livelli di gestione dei bambini affetti da asma bronchiale.

In questo ambito l’Istituto Pio XII ha ripreso l’attività formativa, che per anni ha raccolto attorno al Centro medici specialistici provenienti da tutta Italia, proponendo una nuova iniziativa che si è voluto chiamare “La scuola dell’asma” e che ha l’obiettivo di riprendere incontri di confronto sulle principali tematiche di interesse per bambini e adolescenti asmatici. L’iniziativa sarà rivolta non solo a pediatri, pneumologi, medici dello sport, infermieri e tecnici di fisiopatologia respiratoria ma anche, e soprattutto, alle famiglie e
alle associazioni dei pazienti, al fine di realizzare un percorso formativo focalizzato soprattutto sui problemi della vita reale di bambini e adolescenti asmatici.
Tra i progetti realizzati nel corso del 2020 vi è quello riguardante la stesura di due protocolli di ricerca e, dopo l’approvazione di entrambi da parte del Comitato Etico di Belluno-Treviso, uno dei due studi è già in fase di attuazione e l’altro lo sarà a breve.

E’ con dispiacere, invece, che Opera Diocesana deve comunicare, a seguito della dolorosa crisi vocazionale che da tempo segna la Chiesa Italiana, il ritiro della comunità religiosa della Congregazione delle Piccole Figlie dei SS. Cuori di Gesù e Maria così come appreso in questi giorni dal Consiglio Generale della stessa.
L’auspicio è che la comunità religiosa possa essere comunque presente, sia pure in altre forme, a Misurina, rafforzando l’ispirazione cristiana che la caratterizza.

Share
- Advertisment -

Popolari

Il Tribunale di Belluno respinge il ricorso degli operatori sanitari collocati in ferie forzate perché si erano opposti alla vaccinazione

Con ordinanza n.328 ex art. 669 terdecies CPC del 6 maggio 2021 il Tribunale di Belluno, presidente del Collegio il dottor Umberto Giacomelli, respinge...

Fondo Ambiente Italiano. Gemellaggio tra il Fai Giovani di Belluno e quello di Bolzano per scoprire il rispettivo patrimonio di storia e arte

Non sempre tra Belluno e Bolzano si creano rivalità e competitività: un valido e significativo esempio di collaborazione e dialogo viene dai volontari dei...

Tib Teatro non si è arreso. Investimenti, tenacia e lavoro in tempo di pandemia. E nuovi importanti riconoscimenti

Belluno, 14 maggio 2021 - "Un anno e mezzo di pandemia, teatri chiusi, ferma la tournée dei nostri spettacoli, ferma la stagione Comincio dai...

Quattro eventi a Seravella per la “Rassegna delle rose 2021”. Deola: «Iniziative culturali e valorizzazione del territorio per uscire dalla crisi Covid»

È tutto pronto al Museo etnografico della Provincia per la "Rassegna delle rose 2021". Quattro eventi, fino all'inizio di giugno, che ruoteranno attorno allo...
Share