13.9 C
Belluno
sabato, Ottobre 31, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Oltre le vette 2020. Attesi a Belluno la velista Erica Giopp, il...

Oltre le vette 2020. Attesi a Belluno la velista Erica Giopp, il fotografo Stefano Maruzzo e lo scrittore Enrico Camanni

Il primo fine settimana di Oltre le vette, in programma a Belluno fino a domenica 11 ottobre, ha registrato un’ottima affluenza di pubblico. Sono andati tutti esauriti, infatti, i posti disponibili per le serate di venerdì con Santiago Padros e Diego Toigo, dedicata all’alpinismo, e di domenica, con i film proposti dalla ditta Montura, sponsor della rassegna.
È stato invece annullato per il maltempo l’appuntamento organizzato in collaborazione con Slow Food Belluno con Carlo Petrini, per la presentazione del suo libro-intervista a Papa Francesco. Un evento molto atteso (già al completo da giorni) che gli organizzatori contano di poter riproporre in futuro, anche se per ora non ci sono indicazioni sulla disponibilità dell’autore.

Sono stati invece già recuperati domenica gli altri momenti previsti per sabato, in particolare l’inaugurazione delle mostre al Fulcis (dedicata a Federico Velluti), nel foyer del teatro (con le opere del pittore cadorino Maurizio De Lotto) e alla Fondazione Angelini (sull’archivio di Piero Rossi).

Questa settimana la rassegna prosegue proponendo alcuni importanti incontri che vedranno arrivare a Belluno ospiti di rilievo legati al mondo dell’avventura, non solo in alta quota.
Martedì 6 ottobre alle 21 al Teatro Comunale è in calendario Dalle Dolomiti agli oceani e ritorno: una serata dedicata al mondo della barca a vela, attività che ha molti legami con i tradizionali sport della montagna. Già alcuni anni fa il palco del teatro ha ospitato Gaetano Mura, fortissimo velista oceanico, che ha raccontato le similitudini tra la vela e l’alpinismo.
Ospite della serata condotta da Maria Grazia Passuello sarà dunque l’esploratrice Erica Giopp, autrice del libro Un anno in barcastop, edizioni Alpine Studio, vincitore del Premio Gambrinus Giuseppe Mazzotti 2109 nella sezione Alpinismo e viaggi.
Originaria di Pieve di Cadore, laureata in Studi orientali e con una attività professionale tra Italia e Cina già avviata, Erica decide di mollare tutto e imbarcarsi – letteralmente – in una avventura insolita. Attraverso un sito internet specializzato prende contatto con barche alla ricerca di un membro di equipaggio e parte, riuscendo così a compiere quasi il giro del mondo, navigando per tre oceani e 17 mila miglia in dodici mesi. Dall’esperienza è nato un libro che ha avuto molto successo e che Erica ha presentato in innumerevoli serate in Italia.

La serata del 6 ottobre inizierà con la consegna del Premio Silla Ghedina per la migliore via alpinistica aperta in Dolomiti nel 2019 – XVI edizione. Il premio andrà a quest’anno a Marco Toldo, Diego Dellai e Carlo Reghelin per la loro Diretta 4 gatti al Monte Agner. A condurre la premiazione, alla presenza dei protagonisti e con la proiezione di immagini della scalata, ci sarà Michela Canova.

Giovedì 8 ottobre è previsto un doppio appuntamento. Alle 18 alla sala “Bianchi” di viale Fantuzzi Enrico Camanni presenterà il suo libro Una coperta di neve, edizioni Mondadori. Camanni è un giornalista e scrittore molto noto, ospite in più occasioni di Oltre le vette. Il suo curriculum vede la direzione per molti anni della rivista Alp, di cui è stato uno dei fondatori, e della prestigiosa L’Alpe, edizione italiana dell’omonimo periodico francese. Ha pubblicato decine di libri sui temi della montagna, titoli che affrontano la storia, la sociologia, l’evoluzione del rapporto tra gli uomini e l’ambiente, la scienza, vincendo con le sue opere premi importanti. Da diversi anni pubblica anche libri di narrativa, con buon successo. In particolare sembra funzionare davvero bene il personaggio di Nanni Settembrini, guida e capo del soccorso alpino del Monte Bianco, chiamato a risolvere casi di “gialli alpinistici” e di avventure in montagna. Come in questo Una coperta di neve, volume che continua, tra apparente mistero e sottili coinvolgimenti sentimentali, la saga di questa inconsueta guida alpina.

Sempre giovedì ma alle 21 al Teatro Comunale sarà la volta di una serata dedicata alla fotografia aerea con il vicentino Stefano Maruzzo, autore di magnifiche immagini scattate durante il volo con il suo parapendio a motore.
Stefano Maruzzo, famoso per il livello dei suoi scatti e la qualità delle sue opere, è autore di una importante pubblicazione sulle Ville Venete immortalate dall’alto. Le sue fotografie arricchiscono il recente volume dedicato alla montagna intitolato Montagne del Veneto, edito da Cierre.
Protagonista di molte mostre e di servizi televisivi, con la sua attività ha ottenuto diversi riconoscimenti. Il titolo dell’incontro è Dalla laguna alle Dolomiti e le sue immagini dall’alto, davvero spettacolari, consentiranno di cogliere le trasformazioni subite dal paesaggio nel corso del tempo e scoprire il territorio da un sorprendente punto di vista.

Già tutto esaurito, in Sala Bianchi, per gli incontri con Fabrizio Ardito (in programma martedì 6 ottobre, alle 18) e con Valerio Sani e Milena Dalla Piazza (mercoledì 7 alle 18).
Ricordiamo che tutti gli eventi sono gratuiti ma con prenotazione obbligatoria, dal sito www.oltrelevette.it. Agli eventi si accede dopo la misurazione della temperatura e la disinfezione delle mani ed è necessario indossare la mascherina per tutta la durata dell’evento e mantenere il rigoroso distanziamento sociale occupando soltanto i posti indicati.

Per ogni altra informazione o aggiornamento visitare il sito www.oltrelevette.it e i social

Share
- Advertisment -


Popolari

Escursionista in gravi condizioni, ruzzolato per 200 metri

Taibon Agordino (BL), 31 - 10 - 20   Attorno alle 14 la Centrale del Suem è stata allertata da due escursionisti che avevano perso...

Nasce Gusto in Scena, il periodico di Lucia e Marcello

Dove tutto è alta qualità, sono le idee e i valori storico-culturali delle scelte a creare la differenza. Nasce su queste basi "Gusto in...

Artigiani preoccupati dallo spettro di un nuovo lockdown. Scarzanella: «Garantiamo la prosecuzione delle attività alle imprese che rispettano le regole»

«Gli artigiani, a questo punto, tremano. Abbiamo paura di un nuovo lockdown e siamo in balia dell'incertezza che ne deriverà. Più di qualcuno potrebbe...

Sovracanoni idrici. De Menech: “Belluno rischia di perdere milioni di euro a causa di una proposta di legge di Forza Italia a favore dei...

Roma, 31 ottobre 2020   «Un danno enorme per le amministrazioni locali. La Provincia di Belluno rischia di perdere milioni di euro». Il deputato bellunese...
Share