13.9 C
Belluno
giovedì, Maggio 6, 2021
Home Cronaca/Politica Allerta meteo per pioggia, frane e vento. Ordinanza del sindaco di Belluno...

Allerta meteo per pioggia, frane e vento. Ordinanza del sindaco di Belluno Massaro 

Jacopo Massaro, sindaco di Belluno 17.11.2019

Aggiornamento ore 18:00 del 02.10.2020 Sabato sospese attività didattiche ed eventi

Al termine dell’incontro avvenuto nel pomeriggio di oggi in Prefettura, il Sindaco di Belluno Jacopo Massaro ha firmato una nuova ordinanza in seguito all’allerta meteo indicata dal CFD – Centro Funzionale Decentrato della Regione del Veneto per il bacino Piave Pedemontano, che ha individuato nella giornata di domani – sabato 3 ottobre – il picco dell’intensità del maltempo.
«Per questo motivi – spiega Massaro – ho firmato una nuova ordinanza, che fa seguito a quella già sottoscritta in mattinata, che impone la sospensione delle attività didattiche in tutte le scuole di ogni ordine e grado e di tutti gli eventi e manifestazioni pubbliche programmati in città».
L’ordinanza firmata nel pomeriggio richiama anche tutte le indicazioni del precedente provvedimento, ossia impone “di non avvicinarsi a fiumi, torrenti e corsi d’acqua; di non sostare in prossimità di frane e smottamenti, di alberi, di zone a rischio di allagamento, come garage sotterranei o zone depresse; di rimuovere o assicurare con attenzione lamiere o strutture che potrebbero essere portate via dal vento recando pericolo per le persone e le cose; di interdire gli accessi al fiume Piave” ed invita a non effettuare escursioni; ad evitare di recarsi o sostare all’interno di locali sotterranei, come garage e scantinati; a prepararsi ad eventuali black-out che potrebbero verificarsi; a limitare l’uso degli automezzi; in generale, ad assumere un atteggiamento prudente.

——-

Allerta “gialla” per la rete idraulica principale, “rossa” per la rete idraulica secondaria e “rossa” per il rischio geologico: questo quanto indicato per le giornate di oggi e domani, venerdì 2 e sabato 3 ottobre, dall’avviso di criticità idrogeologica ed idraulica emanato ieri dal CFD – Centro Funzionale Decentrato della Regione del Veneto per il bacino Piave
Pedemontano che include il territorio del Comune di Belluno.

Per questo motivo, in mattinata il Sindaco di Belluno, Jacopo Massaro, ha firmato un’ordinanza che impone “di non avvicinarsi a fiumi, torrenti e corsi d’acqua; di non sostare in prossimità di frane e smottamenti, di alberi, di zone a rischio di allagamento, come garage sotterranei o zone depresse; di rimuovere o assicurare con attenzione lamiere o strutture che potrebbero essere portate via dal vento recando pericolo per le
persone e le cose; di interdire gli accessi al fiume Piave”.

«Si tratta di un’allerta importante, anche con previsione di vento forte: – spiega Massaro – per questo chiediamo la massima attenzione e collaborazione. Invito tutti quindi tra oggi e domani a non effettuare escursioni; ad evitare di recarsi o sostare all’interno di locali sotterranei, come garage e scantinati; a prepararsi ad eventuali black-out che
potrebbero verificarsi; a limitare l’uso degli automezzi; in generale, ad assumere un atteggiamento prudente» .

Sul fronte della viabilità, oltre alla chiusura degli accessi ai fiumi, Massaro sottolinea come « sarà tenuto sotto controllo, anche con l’utilizzo di sensori, l’altezza del Piave in prossimità del ponte bailey: se il livello dovesse diventare preoccupante, procederemo alla sua chiusura, come previsto dal piano di protezione civile » .

ORDINANZA N. 246 DEL 02/10/2020
OGGETTO : AVVISO DI CRITICITA’ IDROGEOLOGICA ED IDRAULICA
IL SINDACO
Visto :
– l’AVVISO DI CRITICITA’ IDROGEOLOGICA ED IDRAULICA N. 57 del 1 ottobre 2020
emanato dal CFD (Centro Funzionale Decentrato) della Regione del Veneto che indica per il
territorio su cui insiste il Comune di Belluno l’allerta “GIALLA” per la rete idraulica principale,
“ROSSA” per la rete idraulica secondaria e “ROSSA” per il rischio geologico;
– l’avviso di condizioni meteo avverse che, tra l’altro, prevede venti in genere tesi / forti, con possibili ulteriori rinforzi di Scirocco;
– le prescrizioni di Protezione Civile, che raccomandano di prestare la massima attenzione per la sorveglianza dei fenomeni previsti e di prepararsi alla gestione di eventuali fenomeni
emergenziali;
– l’aggiornamento meteo delle ore 9 del 2 ottobre 2020 rilasciato da ARPAV, in cui si avvisa che tra venerdì 2 e sabato 3 è previsto un intenso episodio sciroccale con precipitazioni estese persistenti su zone montane e pedemontane anche molto abbondanti specie su Prealpi e Dolomiti meridionali con a tratti forti.
Ritenuto di adottare misure a tutela dell’incolumità dei CIttadini vietando di sostare nei luoghi maggiormente pericolosi ed evitando che lamiere e altre strutture pericolose possano essere spostate dal vento.
Visto l’art. 54 del d.lgs. 267/2000 e ss.mm.
ORDINA
1) di non avvicinarsi a fiumi, torrenti e corsi d’acqua;
2) di non sostare in prossimità di frane e smottamenti, di alberi, di zone a rischio di allagamento, come garage sotterranei o zone depresse;
3) di rimuovere o assicurare con attenzione lamiere o strutture che potrebbero essere portate via dal vento recando pericolo per le persone e le cose;
4) di interdire gli accessi al fiume Piave .
INVITA :
1) ad assumere un atteggiamento prudente in considerazione della possibilità di fenomeni di allagamento, smottamento e dissesto idrogeologico, anche improvvisi;
2) di non effettuare escursioni in zone non antropizzate, né di transitare su strade silvo-pastorali, strade di montagna e sui sentieri;
3) di evitare di recarsi o sostare all’interno di locali sotterranei, quali garage e scantinati;
4) di prestare la massima attenzione alle indicazioni fornite dalle Autorità attraverso i media;
5) di prepararsi ad eventuali black-out che potrebbero verificarsi a seguito dei fenomeni previsti;
6) di considerare la possibilità di traffico intenso sulle strade e i lunghi tempi di percorrenza, cercando di utilizzare gli automezzi in modo contenuto e favorendo il car sharing, anche in considerazione di possibili allagamenti o di scorrimento superficiale delle acque meteoriche nelle sedi stradali urbane ed extraurbane.
Sottoscritta dal Sindaco
JACOPO MASSARO

Share
- Advertisment -

Popolari

Il prefetto, Mariano Savastano, avvia una serie di incontri con le categorie economiche

“Un tavolo che apriamo oggi e che dovrà restare aperto”. Così il prefetto, Mariano Savastano, ha salutato i rappresentanti di Confcommercio, Confartigianato, Appia –...

Esplode una bombola di gas, anziana e badante ricoverate in ospedale

Sovramonte, 6 maggio 2021 - Poco dopo le 9 di questa mattina, i vigili del fuoco sono intervenuti a Sorriva di Sovramonte per un’esplosione...

Federico Visentin designato alla guida di Federmeccanica, la più importante federazione di Confindustria

Belluno 6 maggio 2021 - "Quello di Federico Visentin è un nome che fa bene al territorio e a un comparto, quello della meccanica,...

Acc. Giorgetti fiducioso sull’erogazione delle banche, cerca un investitore privato. Saviane risponde al sindaco Cesa

Roma, 5 maggio 2021 - Il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, in risposta al Question Time oggi alla Camera, ha riferito di aver...
Share