13.9 C
Belluno
domenica, Ottobre 25, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Domenica alle 17 al Fulcis il Gran gala di operetta

Domenica alle 17 al Fulcis il Gran gala di operetta

Si arricchisce di nuovi colori “Strumenti in Mostra – Concerti al Museo”, edizione 2020 della rassegna promossa dalla Scuola Comunale di Musica “Antonio Miari” nella Corte di Palazzo Fulcis, sede del Museo Civico di Belluno.

Dopo le suggestive atmosfere strumentali proposte dagli ensemble di flauti e di viole da gamba, il terzo appuntamento, in programma domenica 4 ottobre alle ore 17.00, vede infatti un omaggio all’operetta portato in scena dal gruppo Atelier di canto lirico Agogica. Il concerto intitolato per l’appunto “Bentornata Operetta – Gran gala con le più famose melodie delle operette” celebra il genere che ebbe origine dall’opera buffa, caratterizzato dall’alternanza di parti cantate e dialogate, e che si diffuse nel XIX secolo come alternativa più leggera rispetto all’opera, ottenendo spesso un successo tale da figurare negli stessi cartelloni accanto ai maggiori titoli della lirica.

Fra le più famose operette impossibile non citare “La vedova allegra” di Franz Lehár (1870-1948) o “Il pipistrello” di Johann Strauss figlio (1825-1899), ma anche “Il paese dei campanelli” di Virgilio Ranzato (1883-1937) e Carlo Lombardo (1869-1959), tutte presenti nel programma musicale del concerto bellunese. In repertorio inoltre brani di Ralph Benatzky (1884-1957), Jacques Offenbach (1819-1880) e Emmerich Kálmán (1882-1953). L’Atelier di canto lirico Agogica nasce, inizialmente, dall’unione di alcuni allievi dell’Istituto “Morello” di Castelfranco Veneto e dell’Istituto musicale “Malipiero” di Asolo, sotto la guida del soprano Elisabetta Battaglia e del pianista accompagnatore Giovanni Campello. Quello che accomuna e contraddistingue i componenti è che tutti studiano canto e curano la loro voce singolarmente; anche chi ha già terminato il percorso accademico e si dedica all’attività artistica individuale continua a far parte del gruppo. Agogica, termine musicale, dal greco “agoghè”, significa movimento: sintetizza il complesso delle leggere modificazioni dell’andamento del tempo apportate durante l’esecuzione del brano per ragioni interpretative. Il gruppo spazia in svariati repertori, dal sacro all’operistico più tradizionale, dall’operetta al musical, comprese musiche da film; non tralascia neppure melodie intramontabili della musica popolare.

L’Atelier di canto lirico Agogica ha già svolto numerosi concerti, in Italia e all’estero (Svizzera, Croazia, Canada e Bielorussia), ricevendo un lusinghiero successo di pubblico e critica. Lo spettacolo “Bentornata Operetta” si avvale dell’apporto dell’attore-regista Giuliano Scaranello per i costumi di scena e le coreografie. Gli altri appuntamenti di “Strumenti in Mostra”: venerdì 9 ottobre ore 17.00, “10 Years of Mac Saxophone Quartet – Dalla musica trascritta al repertorio originale per sax”. In caso di maltempo i concerti si terranno nella Sala Teatro Giovanni XXIII in Piazza Piloni, Belluno. La Scuola “Miari” ringrazia il Museo Fulcis, per l’ospitalità e la collaborazione, insieme alla Fondazione Teatri delle Dolomiti.

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

Info e prenotazioni:

0437 956305

prenotazionimuseo@comune.belluno.it

 

Il programma di domenica 4 ottobre, ore 17.00 Corte di Palazzo Fulcis – Belluno

Bentornata Operetta

Gran gala con le più famose melodie delle operette

 

Atelier di Canto lirico Agogica

Elisabetta Battaglia soprano, direzione

Giovanni Campello pianoforte

Marica Adrogna, Michela Antonioli,

Laura Basso, Angela Breda,

Alex Cerantola, Emma De Zen,

Bruno Genovese, Sara Meneghetti,

Danila Tasca, Veronica Rampado voci

 

Share
- Advertisment -


Popolari

Quattro furti in abitazione ad Alano di Piave

Alano di Piave, 25 ottobre 2020  - Quattro furti in appartamento ad Alano di Piave nella serata di ieri. Ignoti, previa effrazione degli infissi,...

Tre interventi di soccorso in montagna

Belluno, 25 - 10 - 20    Alle 11 circa la Centrale del 118 è stata allertata dagli amici di un ragazzo colto da...

Auto e Moto d’Epoca. Bilancio positivo a Padova per la 37ma edizione della rassegna

Il patron Mario Carlo Baccaglini: “Siamo molto soddisfatti. La decisione di fare la fiera nonostante il grande momento di difficoltà ed incertezza del settore...

50 nuovi volontari della Protezione Civile. Padrin e Bortoluzzi: «Le tute fluo sono sempre più indispensabili per il nostro territorio»

Si è concluso oggi, domenica 25 ottobre, l'ultimo corso di Protezione Civile organizzato e curato dalla Provincia di Belluno. Hanno partecipato 50 persone, soprattutto...
Share