13.9 C
Belluno
domenica, Ottobre 25, 2020
Home Pausa Caffè Crescono gli iscritti al 5° Dolomiti Rally

Crescono gli iscritti al 5° Dolomiti Rally

Dolomiti Rally: vincitori 2019 Signor- Bernardi

A cinque giorni dalla chiusura delle iscrizioni, fissata alla mezzanotte di mercoledì 30 settembre prossimo, è già salito a 56 il numero degli equipaggi iscritti al 5° Dolomiti Rally, la gara valida per la 4^ zona della Coppa Rally di Aci Sport, in programma i prossimi 10 e 11 ottobre, con partenza ed arrivo ad Agordo, cuore delle Dolomiti e “Paese dei graffiti”. La segreteria della Dolomiti Racing Motorsport ASD, il sodalizio organizzatore presieduto da Mauro Riva, ha perfezionato l’iscrizione dell’evento agordino nel calendario Enpea, così da favorire le richieste di iscrizione pervenute da concorrenti stranieri, in particolare dalla Slovenia e dalla Repubblica Ceca.
Nel novero degli equipaggi iscritti, in classe R5 spiccano l’udinese Filippo Bravi, con Enrico
Bertoldi; il bellunese Sandro Casanova, con Angelo Osvaldini, su Ford Fiesta; il veronese Tiziano Stizzoli, con Simone Anselmi, su Peugeot 208; fra le vetture Super 1600 si annuncia godibile la sfida fra la Citroen C2 Vts di Andrea Stizzoli-Federico Migliorini e le cinque Renault Clio di Christian Toscana-Enrico Tessaro, Ivano Pasquini-Barbara Melesi, Alessandro BeltraminiStefano Peressutti, Paolo Milani-Denis Ghislini e Rudi Bulfon-Stefano Lovisa.

Il 5° Dolomiti Rally sarà una gara “giovane”: sono ben quattro gli equipaggi under 25 (Bergomi-Romano, Peugeot 106; Callegaro-Rosa, Suzuki Swift K10C; Ortis-De Cecco, Peugeot 106 16v; Sartor-Ascalone, Peugeot 208 Vti). A questi si aggiungono anche i piloti Manuel De Paoli e Marco Zortea e i navigatori Francesca Bonfaldini, Arianna Zanin, Arianna Michelutti, Allen Pianon, Samuele Cagnin, Denis Ghislini e Christian Ronzan. Due, invece, gli equipaggi femminili: Silvia FranchiniMichela Picchetti, su Peugeot 208 Vti R2B e Laura Callegaro-Jessica Rosa, su Suzuki Swift R1. In classe A6, con la Peugeot 106 S16, sarà da seguire la gara dei portacolori dell’Halley Racing Team Alex D’Agostini e Matteo Magrin.
La corsa che il 10 e 11 ottobre andrà in scena nella fantastica cornice delle Dolomiti Agordine gode del patrocinio di Regione Veneto, Provincia di Belluno, Unione montana Agordina e dei Comuni di Agordo, Voltago, San Tomaso, Vallada, Rivamonte, Taibon, Cencenighe, Canale d’Agordo e Falcade. L’autentico “fiore all’occhiello” del Dolomiti Racing Motorsport chiude la Coppa Rally di Zona e mette in palio punti pesantissimi per garantire ai migliori equipaggi delle varie classifiche di qualificarsi per la finale nazionale di Coppa Italia, in programma il 7 e 8 novembre in occasione del 35° Rally di Como.
Il format della gara Bellunese permetterà ai concorrenti di cimentarsi sui tracciati di tre prove speciali ormai divenute classiche: “Oltach”, “San Tomas” e “Valada”, tutte da affrontare tre volte per un totale di 63,03 km su un tracciato complessivo di poco inferiore ai 200 km. Anche quest’anno gli equipaggi avranno l’opportunità di effettuare lo shakedown, il test pre-gara utile a verificare assetto ed affidabilità dei mezzi, che si svolgerà lungo un tratto di strada di 2,650 km, ricavato nel senso di marcia opposto a quello della ps “Oltach”.

Share
- Advertisment -


Popolari

Quattro furti in abitazione ad Alano di Piave

Alano di Piave, 25 ottobre 2020  - Quattro furti in appartamento ad Alano di Piave nella serata di ieri. Ignoti, previa effrazione degli infissi,...

Tre interventi di soccorso in montagna

Belluno, 25 - 10 - 20    Alle 11 circa la Centrale del 118 è stata allertata dagli amici di un ragazzo colto da...

Auto e Moto d’Epoca. Bilancio positivo a Padova per la 37ma edizione della rassegna

Il patron Mario Carlo Baccaglini: “Siamo molto soddisfatti. La decisione di fare la fiera nonostante il grande momento di difficoltà ed incertezza del settore...

50 nuovi volontari della Protezione Civile. Padrin e Bortoluzzi: «Le tute fluo sono sempre più indispensabili per il nostro territorio»

Si è concluso oggi, domenica 25 ottobre, l'ultimo corso di Protezione Civile organizzato e curato dalla Provincia di Belluno. Hanno partecipato 50 persone, soprattutto...
Share