13.9 C
Belluno
giovedì, Settembre 24, 2020
Home Prima Pagina Primo giorno di scuola. I trasporti hanno funzionato. Padrin: "Ho visto un...

Primo giorno di scuola. I trasporti hanno funzionato. Padrin: “Ho visto un buon senso di responsabilità dei ragazzi”

Il primo giorno di scuola va in archivio senza problemi sul fronte del trasporto pubblico. Dolomitibus ha messo in campo uno spiegamento di forze di 12 autobus in più (per garantire una capienza totale di ulteriori 780 posti) e personale in stazione e sui mezzi (una decina di controllori) per verificare il corretto uso della mascherina e il rispetto delle misure di distanziamento anti-Covid. Risultato: nessun intoppo.

«Ho visto sostanzialmente un buon senso di responsabilità da parte dei ragazzi» dice il presidente della Provincia Roberto Padrin, che questa mattina ha voluto fare un passaggio nel piazzale della stazione, prima di portare il saluto istituzionale in una delle scuole superiori, il liceo Galilei-Tiziano. «Questo atteggiamento collaborativo dovrà contraddistinguere gli utenti dei mezzi pubblici anche nei prossimi giorni e nei prossimi mesi, fino a quando lo richiederanno le norme anti-Covid. Quindi, mascherina sempre indossata sui bus e sui pullman, e rispetto del distanziamento alla fermata e in stazione. È ovvio che la responsabilità individuale di ciascun viaggiatore resta un punto fondamentale per la completa attuazione di tutte le misure igieniche e di comportamento. Ma questo discorso vale per tutti gli ambiti della nostra società. L’autobus è un luogo pubblico, come le strade, le scuole… il passeggero non può essere un semplice spettatore. Cerchiamo di agevolare il lavoro degli autisti e di chi opera sui mezzi».

Dolomitibus ha allestito gli autobus in servizio con apposita segnaletica per regolamentare la salita e la discesa dai mezzi, oltre che spiegare ai passeggeri le regole da rispettare durante il viaggio. Ha anche aggiornato da tempo il proprio sito internet e realizzato un video per comunicare in modo trasparente ai cittadini le operazioni di pulizia quotidiana dei propri mezzi che vengono sanificati, mediante l’utilizzo di prodotti come da indicazione delle autorità sanitarie, e igienizzati con l’ozono. Sempre in attuazione delle nuove linee guida, l’azienda sta anche procedendo all’installazione graduale dei dispenser su tutti gli autobus, per l’igienizzazione frequente delle mani.

«I mezzi pubblici sono sicuri e utilizzabili senza problemi» prosegue il presidente. «In questo momento l’incertezza sull’evoluzione della pandemia e i dubbi delle famiglie condizionano il numero degli abbonamenti. Ma con la ripartenza al 100% del servizio e la naturale taratura delle corse che sempre avviene nei primi giorni di scuola, sono convinto che potremo tornare alla normalità». Al momento gli abbonamenti sottoscritti dagli studenti sono 1.400 (a fronte dei 4.000 dello stesso periodo di un anno fa). «Parallelamente però abbiamo quasi 5mila richieste di rimborso – sottolinea l’amministratore delegato di Dolomitibus, Natalia Ranza -. Un segnale positivo. Significa che i numeri reggono e che possiamo guardare con fiducia alla ripartenza».

Share
- Advertisment -



Popolari

Aggiornamento Ulss Dolomiti. La settimana prossima aprono i drive-in a Caprile e Tai

Le ultime 24 ore di attività laboratoristica hanno registrato otto nuove positività: • sei relative a contatti stretti di casi confermati, individuate a seguito di...

Al Lago di Santa Croce, nel bosco dei salici pendenti e delle barbe rosse con Anacleto Boranga

Prosegue cammiNATURAlmente con l'Oasi naturalistica del Lago di Santa Croce, programmato dall'Associazione culturale Centro UPM di Belluno con Anacleto Boranga, divulgatore e guida naturalistica...

Tari 2020 Belluno. Sconto per le attività economiche chiuse per Covid

Sconto del 25% sulla quota variabile della TARI 2020 per le attività economiche costrette alla sospensione o chiusura a causa dell'epidemia da Covid-19: questa...

Oltre le Vette 2020. “Il ritorno alla montagna” è il tema della 24a edizione

Sarà presentato ufficialmente sabato 26 settembre, in occasione della conferenza stampa, il programma completo della 24a edizione di Oltre le vette – Metafore, uomini,...
Share