13.9 C
Belluno
sabato, Ottobre 24, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti "Lo studio del collezionista. Il Fondo Alpago-Novello dei Musei Civici di Belluno....

“Lo studio del collezionista. Il Fondo Alpago-Novello dei Musei Civici di Belluno. Valorizzazione e catalogazione”. Mercoledì giornata di studi 

Mercoledì 16 settembre, alle 15, nella Sala Muccin del Centro Giovanni XXIII, si terrà una giornata di studi dal titolo “Lo studio del collezionista. Il Fondo Alpago-Novello dei Musei Civici di Belluno. Valorizzazione e catalogazione”.

Nel corso degli ultimi cinque anni, i Musei Civici di Belluno hanno condotto, in collaborazione con la competente Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Venezia e le province di Belluno, Padova e Treviso, un progetto di studio e catalogazione informatica delle incisioni del Settecento del fondo Alpago-Novello, un’importante raccolta grafica di circa 1.400 incisioni che era stata oggetto di donazione nel 1994.
Giunti a circa metà del progetto, viene proposta una presentazione pubblica di alcuni materiali e dei risultati del lavoro in corso, che ha già trovato un momento di valorizzazione pubblica con la mostra “Venezia dalle Dolomiti. Giambattista Brustolon, gli incisori bellunesi del Settecento e il vedutismo” attualmente in corso a Palazzo Fulcis.
Gli studiosi e gli schedatori che nel corso degli anni si sono succeduti presenteranno, infatti, alcuni degli artisti incisori e dei materiali più interessanti oggetto del catalogo.

La giornata di studi avrà il seguente programma: saluti di Marco Perale, Assessore alla Cultura del Comune di Belluno, Fabrizio Magani, Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Venezia e le province di Belluno, Padova e Treviso, e Denis Ton, Conservatore dei Musei Civici di Belluno.
Seguiranno gli interventi di Giorgio Marini, Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, Istituto Centrale per la Grafica – La collezione Alpago-Novello: uno sguardo in prospettiva; Enrico Tonin, Sebastiano Ricci Pinxit: incisioni da Sebastiano Ricci nel Fondo Alpago- Novello; Davide Apolloni, Pietro e Francesco Monaco nel fondo Alpago-Novello di Belluno; Roberta Falcomer, Antonio Baratti incisore bellunese; Gioia Nicoletti, Giuliano Giampiccoli, un incisore al servizio del paesaggio, tra Marco Ricci e Tiepolo; Maria Ludovica Piazzi, Nicolò Cavalli incisore ed editore; Luca Majoli, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Venezia e le province di Belluno, Padova e Treviso, La catalogazione del fondo Alpago-Novello con SIGECweb.
Al termine del pomeriggio, ci sarà una visita esclusiva riservata alla mostra “Venezia dalle Dolomiti” e a un’ulteriore selezione di stampe di Marco e Sebastiano Ricci, aperta ai soli partecipanti alla giornata di studi.
I posti sono limitati e è raccomandata la prenotazione

Share
- Advertisment -


Popolari

Un nuovo progetto per la segnalazione degli ostacoli al volo

La Provincia di Belluno coordinerà un nuovo progetto di mappatura e la segnalazione degli ostacoli al volo. Con un sistema innovativo di palette catarifrangenti...

Covid. Bond (FI): «Il governo distrugge economia e Natale in un colpo solo»

«Mercati settimanali sì, casette di Natale no. Il governo deve spiegarci perché questa differenza». È quanto afferma il deputato di Forza Italia, Dario Bond, sullo...

Comuni ricicloni, Ponte nelle Alpi primeggia: Dal Borgo: “Questo riconoscimento conferma il consolidarsi del progetto di raccolta differenziata” 

Il Comune di Ponte nelle Alpi è il più riciclone della provincia di Belluno. L'ufficialità arriva dal dossier di Legambiente.  In base alla produzione...

La sanità è preparata alla nuova ondata di contagi? * di Mauro De Carli

La domanda è sulla bocca di tanti, forse non si ha il coraggio di farla per la paura dell’incertezza di questo momento: “la Sanità...
Share