13.9 C
Belluno
venerdì, Settembre 18, 2020
Home Cronaca/Politica Elezioni regionali Veneto. Si vota domenica dalle ore 7 alle 23 e...

Elezioni regionali Veneto. Si vota domenica dalle ore 7 alle 23 e lunedì dalle 7 alle 15

A sfidare il presidente uscente Luca Zaia, sostenuto da una coalizione di centrodestra, c’è Arturo Lorenzoni per il centrosinistra, Enrico Cappelletti del Movimento 5 Stelle e Daniela Sbrollini per Italia Viva.

Si potrà votare dalle ore 7 alle 23 di domenica 20 settembre 2020 e dalle 7 alle 15 di lunedì 21 settembre. Oltre all’elezione del consiglio regionale si voterà anche per il referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari e, in alcuni Comuni, anche per le elezioni amministrative.

Si può votare un solo candidato presidente, con un segno sul nome oppure sul contrassegno a fianco del nome. In questo caso, il voto è espresso a favore anche della coalizione collegata.  Si può votare il candidato presidente ed esprimere anche una preferenza a una delle liste a lui collegate. E’ possibile esprimere anche il cosiddetto voto disgiunto, ossia votare per un candidato presidente e per una lista a lui non collegata, con una X sui simboli corrispondenti. Si può votare solo per una lista, in tal caso il voto va automaticamente anche a favore del candidato presidente appoggiato da quella lista. Si possono esprimere uno o due voti di preferenza per i candidati a consigliere regionale, scrivendo nome e cognome o solo il cognome sugli spazi accanto al simbolo della lista. Si può indicare anche una singola preferenza, senza indicare la lista o il candidato presidente, in tal caso il voto sarà assegnato al candidato consigliere, alla lista di appartenenza e al candidato presidente collegato a quella lista.
Se per errore si esprime una preferenza a un candidato nello spazio di un’altra lista, il voto sarà comunque ritenuto valido per il candidato indicato e al candidato presidente collegato a quella lista.
Si possono esprimere due preferenze a condizione che i candidati appartengano alla stessa lista e siano di sesso diverso. Se la preferenza va a due candidati dello stesso sesso, la seconda preferenza viene annullata.

Sarà eletto alla presidenza della Regione il candidato presidente che otterrà il maggior numero di voti. Oltre al presidente, saranno eletti 49 consiglieri e il candidato presidente arrivato secondo per numero di voti validi.
Alla coalizione vincitrice spetta il premio di maggioranza del 60% dei seggi (29 seggi) se otterrà almeno il 40% dei voti validi conseguiti da tutte le coalizioni ed il 55% (27 seggi) se la coalizione ottiene meno del 40% dei voti validi conseguiti da tutte le coalizioni.

La ripartizione dei seggi nelle 7 circoscrizioni in Veneto è la seguente: 9 per Venezia, Padova, Verona, Vicenza e Treviso, 2 per Rovigo e Belluno.

 

Share
- Advertisment -




Popolari

Le mostre di Oltre le vette: 4 esposizioni, a Belluno dal 2 all’11 ottobre

Le mostre sui temi della montagna sono da sempre uno dei punti di forza della rassegna bellunese, occasione per il pubblico di ammirare opere...

Ulss Dolomiti. Avviso del Centro per l’affido per un minore del Centro Cadore

Il Centro per l'Affido e la Solidarietà Familiare dell'ULSS 1 Dolomiti – Distretto di Belluno cerca per un minore che frequenta la scuola primaria...

Sorveglianza al lago Sorapis. Il bilancio dei carabinieri forestali delle Stazioni di Cortina e Auronzo

La stagione estiva che sta volgendo al termine è stata segnata dalla pandemia legata Covid-19 ma nonostante questo, l’afflusso registrato nelle Dolomiti bellunesi, ha...

Green deal Cadore 2030: il nuovo patto per un domani di benessere

“Green deal Cadore 2030” è un progetto ambizioso intrapreso dalla Magnifica Comunità: un Nuovo Patto per il Cadore che ha l'aspirazione di coinvolgere tutti i...
Share