13.9 C
Belluno
mercoledì, Settembre 23, 2020
Home Cronaca/Politica Il Veneto che vogliamo - Lorenzoni presidente: ecco la lista dei candidati

Il Veneto che vogliamo – Lorenzoni presidente: ecco la lista dei candidati

“Il Veneto che vogliamo – Lorenzoni presidente” ha reso noto la lista dei candidati alle elezioni regionali 2020. Ecco i loro nomi: Assia Belhadj, Monica Camuffo, Iolanda Da Deppo, Maurizio Milani e Nico Paulon.

Cinque persone – si legge nella nota di presentazione – tre donne e due uomini, che da diversi anni hanno dimostrato un significativo impegno all’interno della società civile bellunese, nelle associazioni di volontariato, nei comitati e nei movimenti territoriali in difesa dei beni comuni e nel mondo della cooperazione sociale.
Una lista che nasce “dal basso” e che coglie lo spirito e la ricchezza dati dalle differenze
culturali che animano questa nostra comunità E’ l’espressione unitaria di un percorso condiviso e di reciprocità costruito in questi difficili mesi, che ha l’ambizione di praticare la politica in un modo alternativo.
E’ l’espressione di una cittadinanza attiva capace di superare logiche individualistiche e
concorrenziali che purtroppo caratterizzano ampiamente la nostra società.
Proveremo quindi a portare all’interno dell’agone elettorale l’innovazione e la discontinuità del metodo partecipativo su cui si fonda il nostro percorso.
Un percorso nuovo: il primo movimento civico e popolare su scala regionale che vuole essere un ponte tra gli amministratori locali e la società civile del territorio.
Vogliamo provare a praticare con coerenza quello che pensiamo e diciamo, oltre le leadership, cercando di evitare ogni forma di personalizzazione della politica.
Non sarà semplice in un contesto in cui la politica è sempre più spettacolo, tra selfie, sondaggi e in cui un surplus di informazione tossica ci ha quasi completamente tolto la possibilità di ritagliarci un adeguato tempo da dedicare alla riflessione e all’approfondimento.
Proveremo a portare un cambiamento anche nella nostra campagna elettorale che sarà il più possibile ecosostenibile e di squadra: non riempiremo le buche delle lettere dei cittadini con tonnellate di volantini, eviteremo sprechi e protagonismi personali. Punteremo su una
comunicazione incentrata sulle relazioni interpersonali, forti dei punti del nostro programma e della volontà di andare avanti oltre le elezioni.
Perché per innescare un cambiamento, dobbiamo essere noi i primi a praticarlo.
Per riuscirci abbiamo bisogno del sostegno e della partecipazione di tutti voi.
E’ possibile consultare il programma nel sito venetochevogliamo.it e seguire le nostre iniziative nel gruppo facebook il bellunese che vogliamo.

Coordinamento Bellunese de “il Veneto che Vogliamo – Lorenzoni Presidente”
Le nostre candidate ed i nostri candidati:

Assia Belhadj: algerina e bellunese, ha 36 anni, è diplomata in mediazione culturale ed è
formata come operatrice al trasporto sanitario e soccorso in ambulanza (TSSA). Ha lavorato per anni nella mediazione culturale per creare ponti tra mondi diversi e farli conoscere. Si è
occupata in questi anni di integrazione e l’interazione. Attivista da più di dieci anni in diverse reti sociali, lavora per il dialogo interculturale e per i diritti delle donne…. È autrice del libro “Oltre l’hijab,una donna da straniera a cittadina” e responsabile del progetto Aisha sezione Belluno per contrastare la violenza e la discriminazione contro le donne.

Monica Camuffo: 46 anni, nata a Venezia, è dottore di ricerca in Scienze Ambientali. Insegnante di matematica e scienze ed animatore digitale presso la scuola secondaria di primo grado, collabora come docente a contratto con l’Università Ca’ Foscari di Venezia su temi riguardanti l’Educazione Ambientale e la gestione dell’ambiente. Attiva in diversi movimenti e comitati per la tutela dell’ambiente e dei diritti civili, ha avuto l’opportunità di mettere in gioco le proprie competenze nell’esperienza amministrativa presso il Comune di Ponte nelle Alpi e l’Unione Montana Bellunese dove, come consigliera ed assessora, ha assunto deleghe relative alla gestione del territorio, lavori pubblici, politiche di genere, innovazione e turismo.

Iolanda Da Deppo: nata a Domegge di Cadore 51 anni fa, è laureata in Letteratura
delle tradizioni popolari, si dedica allo studio e alla divulgazione dell’etnografia e della storia
orale bellunese e veneta. Vive e difende la montagna senza retorica e con passione. Ha
contribuito alla creazione e gestione di spazi di socialità e all’organizzazione di eventi culturali e politici, è socia fondatrice della cooperativa di commercio equo solidale “Samarcanda”. Lavora nel campo della programmazione europea e nello sviluppo di progetti di cooperazione transfrontaliera.

Maurizio Milani: 60 anni, insegnante di economia ed ecologia all’istituto agrario di Feltre; ha
contribuito a fondare reti, cooperative e gruppi nel territorio bellunese sui temi della promozione umana e della solidarietà; crede nella condivisione di progetti perché ha imparato che “il problema degli altri è uguale al mio e risolverlo tutti insieme è politica”.

Nico Paulon, 37 anni, ha promosso e partecipato a molte iniziative in difesa dei beni comuni
e del territorio bellunese. Dalla campagna Acqua Bene Comune e contro l’ipersfruttamento idroelettrico, alla mobilità sostenibile, alle battaglie contro l’agricoltura intensiva e
la piattaforma dei veleni, alla difesa dei diritti civili. Per diversi anni è stato attivo nella
creazione e gestione di spazi sociali. E’ Assistente sociale e lavora nell’ambito delle politiche di contrasto alla povertà.

Share
- Advertisment -



Popolari

Amministrative Lozzo di Cadore e Voltago Agordino. Il prefetto Cogode conferma i commissari prefettizi

Il prefetto di Belluno, Adriana Cogode, ha confermato, con propri decreti, i commissari prefettizi per la provvisoria gestione dei Comuni di Lozzo di Cadore...

Regionali 2020. Osnato: “Fratelli d’Italia è saldamente terzo partito in Veneto”

"A spoglio ormai concluso e con i numeri definitivi alla mano, possiamo considerare questa tornata elettorale per le Regionali 2020 un ennesimo, deciso, passo...

Super Zaia, 41 seggi alla coalizione di centrodestra e 9 al centrosinistra

I dati oramai sono consolidati anche se mancano alcune sezioni. La coalizione di centrodestra con Zaia presidente fa il pieno di seggi, 41 contro...

Palazzo Guarnieri apre le sue stanze segrete. Giovedì il concerto esclusivo del pianista Alessandro Cesaro

Un evento esclusivo, una location unica. Per i 250 anni dalla nascita del compositore Ludwig van Beethoven Unisono propone una serata aperta a sole...
Share