13.9 C
Belluno
lunedì, Settembre 21, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Sabato il concerto nell'anfiteatro naturale dei boschi di Valgrande di Padola di...

Sabato il concerto nell’anfiteatro naturale dei boschi di Valgrande di Padola di Comelico Superiore

Torna la musica nei boschi del Comelico. Sabato concerto nella “viza” di Valgrande. La “viza da fabrica” di Valgrande di Comelico Superiore torna protagonista dell’estate culturale comeliana.

Concerto VIZArt edizione 2019

Sabato 22 sarà infatti il bosco della Regola di Dosoledo, già teatro nel 2019 della realizzazione di opere di land-art realizzate con gli alberi schiantati dalla tempesta Vaia, ad ospitare “Risonanze nel bosco di VIZArt”, il concerto che vedrà protagonista il Trio Dafne (Luigi Sella, sax soprano; Marco Crestani, sax baritono; Lorenzo Tonon, pianoforte). L’iniziativa rientra nell’ambito degli eventi culturali, laboratori didattici e visite animate inseriti nel progetto “Itinerari in rete: per lo sviluppo di un turismo culturale in Cadore” promosso dalla Magnifica Comunità di Cadore e dalla Fondazione Museo dell’Occhiale
con il contributo di Fondazione Cariverona.

«Riprendiamo l’attività del progetto RI-Ambientiamoci, che lo scorso anno ha visto artisti e musicisti impegnati nella “viza” di Valgrande, riportando l’arte nel cuore dei boschi del Comelico – spiega Daniela Zambelli, presidente della Cooperativa Lassù coordinatrice del progetto – In questi mesi, nonostante il Covid, abbiamo lavorato per la seconda parte del progetto che interesserà la Val Visdende e di cui presto daremo notizia».

Il concerto – che si terrà nell’anfiteatro naturale che già lo scorso anno ospitò l’evento finale di VIZArt – è proposto in collaborazione con il Museo Algudnei, di cui VIZArt rappresenta una sezione all’aperto, e la Regola di Dosoledo ed avrà inizio alle 16.00; il ritrovo è fissato alle 15.00 al parcheggio del Soggiorno Alpino Don Bosco di Valgrande di Padola di Comelico Superiore.

Nel rispetto delle normative anti-Covid, è vietata la partecipazione alle persone che presentano sintomi influenzali e/o con temperatura superiore ai 37.5°. È raccomandato l’uso di mascherina e gel idroalcolico, oltre al mantenimento della distanza di almeno un metro tra gli spettatori; è consigliata la prenotazione al 347/5794496. In caso di maltempo, il concerto si terrà nella sala polifunzionale della scuola elementare di Dosoledo.
Il progetto biennale “RI-ambientiamoci” è nato dalla collaborazione tra Lassù – Società Cooperativa, il CAAF CGIL Nordest, la FLAI CGIL, la Regola di Dosoledo, la Regola di Casada e il Gruppo di Ricerche Culturali Algudnei. ​
“RI-Ambientiamoci” gode anche del patrocinio della Fondazione Dolomiti Unesco, dell’Unione Montana Comelico e del Comune di Comelico Superiore.​

Share
- Advertisment -



Popolari

Verona, elezioni suppletive al Senato. Trionfo di De Carlo che ricorda Bertacco: “Il centrodestra unito è inarrestabile; questo esecutivo non risponde più alla nazione”

Luca De Carlo è stato eletto senatore. E' il primo nella storia a ricoprire il ruolo di deputato e senatore nel corso della stessa...

Accesso ai servizi Inps. Collaborazione con la Provincia, Comuni e Unioni montane

E' stata presentata questa mattina a Palazzo Piloni, sede della Provincia, l'accordo di collaborazione tra Inps, Amministrazioni comunali locali del territorio e Unioni montane....

Vince il sì, vince il popolo sovrano. Il futuro Parlamento avrà 600 membri, 345 in meno dell’attuale

I dati non sono ancora noti, ma le proiezioni non lasciano dubbi. Davvero qualcuno poteva credere che il popolo sovrano si precipitasse in massa...

Regionali Veneto 2020: di quanto Zaia supererà se stesso?

Questa sera, lunedì 21 settembre, sapremo di quanto Zaia ha superato sé stesso accingendosi per la terza volta a fare il presidente di Regione....
Share