13.9 C
Belluno
venerdì, Aprile 23, 2021
Home Prima Pagina Privacy su iOS 14: ecco come iPhone ci proteggerà

Privacy su iOS 14: ecco come iPhone ci proteggerà

La Privacy su iOS 14 è diventato il punto chiave intorno a cui Apple ha costruito l’ultimo aggiornamento iOS per iPhone, ma anche la controparte per iPadOS. Una notizia positiva per tutti gli utenti Apple o per chi è interessato ad acquistare il prossimo iPhone 12 che uscirà questo autunno.

Anche perché ormai i nostri smartphone contengono sempre più informazioni personali, visto che sono entrati a far parte della nostra quotidianità:

  • Li usiamo per effettuare acquisti online
  • Ma anche per motivi di lavoro
  • E scambiamo una marea di messaggi su Social e Chat

Fortunatamente il livello di Privacy di iOS è destinato ad aumentare notevolmente grazie alle nuove funzioni, parte di queste già introdotte dalla beta pubblica di iOS 14 (lanciata a inizio luglio).

Vediamo quali sono i cambiamenti principali.

Cambia l’App Store con l’ultimo aggiornamento iOS 14

Attivare una VPN per il proprio iPhone è la soluzione a cui ricorrono molti utenti Apple per evitare di essere tracciati quando usano le applicazioni. Ma anche per proteggere i dati personali salvati su smartphone, navigare in sicurezza e disporre di una connessione privata in caso si voglia usare un Wi-Fi pubblico.

Già perché molte applicazioni non fanno altro che raccogliere una imponente mole di dati e informazioni: non solo sull’utilizzo dell’app, ma anche su cosa facciamo al di fuori dell’app. Ma con l’ultimo firmware iOS 14 la situazione cambierà in meglio.

Innanzitutto Apple ha intenzione di informare i propri utenti: sull’App Store, ogni applicazione sarà costretta a mostrare una “etichetta” per la privacy. Funzionano un po’ come le classiche etichette alimentari che troviamo ai supermercati. In questo caso, saranno presenti le seguenti informazioni:

  • Il tipo di dati personali che vengono raccolti
  • I modi in cui queste informazioni vengono raccolte
  • Se l’applicazione traccia la nostra attività
  • E infine se tutti i dati raccolti vengono condivisi con terze parti

Inoltre, ci sarà la possibilità di scegliere se dare il consenso per il tracciamento oppure se negarlo, proteggendo così la privacy su iPhone.

Niente più Geolocalizzazione grazie alla posizione approssimativa di iOS 14

Ma le applicazioni su iPhone non si limitano solo a raccogliere dati, spesso tracciano anche i nostri spostamenti. In certi casi è un bene, come per esempio quando usiamo un navigatore per viaggiare o spostarci in città. Ma anche se usiamo delle applicazioni per cercare hotel o ristoranti vicino a noi, per esempio.

In tutti questi casi, iPhone condivide sempre la posizione esatta a tutte le app che ne fanno richiesta. Il problema è che la condivide anche con applicazioni che richiedono la posizione solo per seguire i nostri spostamenti e non fornirci un reale servizio. Da tempo Apple si è schierata contro il tracciamento degli utenti, e più in generale, contro il mercato della rivendita dei dati personali.

Tra le nuove funzioni di iOS 14 arriva però anche la posizione approssimativa. D’ora in avanti, potremo scegliere se condividere la nostra posizione esatta o quella approssimativa. Nel caso di quest’ultima, si tratta di un’area di circa 15 km quadrati, dove al cui interno è situato il nostro dispositivo.

Nessuno può spiarci su iPhone con le nuove notifiche iOS 14

Ormai ogni smartphone possiede una fotocamera frontale e posteriore. Ma parte di noi ancora non si fida totalmente della fotocamera dell’iPhone, nonostante ci sia una forte crescita di utenti smartphone di tutte le età.

C’è sempre quel dubbio che la fotocamera possa spiarci di nascosto; così come il dubbio che qualcuno possa ascoltare le nostre conversazioni tramite il microfono dello smartphone.

Ma tutti gli utenti degli iPhone compatibili con iOS 14 (dal modello 6S in avanti) potranno dormire sogni tranquilli. Apple ha introdotto le notifiche per fotocamera e microfono: ogni volta che un’app fa accesso a queste funzioni, si attiverà un indicatore colorato sulla parte frontale dello schermo.

Inoltre, avremo maggiore controllo sul rullino fotografico di iPhone: dalla data di uscita di iOS 14, le app su iPhone dovranno richiedere il consenso per accedere all’intera libreria foto. Altrimenti, sarà possibile scegliere manualmente solo le foto a cui l’app potrà accedere di volta in volta.

Non solo, perché già dalla beta di iOS 14 è disponibile anche la notifica per la Clipboard di iPhone. Per Clipboard si intende quel luogo dove vengono salvate temporaneamente tutte le cose che copiamo (testo, link, immagini) prima di incollarle in altre applicazioni o chat.

Ciò significa che ogni volta che un’app legge la nostra Clipboard, spunterà una notifica sullo schermo dell’iPhone. Leggere la Clipboard è spesso un comportamento normale per le app: se copiamo il link di un sito e poi lo vogliamo incollare su Whatsapp, per esempio, allora Whatsapp avrà necessità di leggere la Clipboard per poter incollare il testo.

Peccato che da quando questa funzione è attiva, sono uscite fuori oltre cinquanta app che accedono alla Clipboard di iPhone senza però averne un reale bisogno (tra TikTok, il social dei giovanissimi, e DAZN).

Share
- Advertisment -

Popolari

Eventi culturali a Borgo Valbelluna

Il Premio Letterario Nazionale “Trichiana Paese del Libro”, fiore all’occhiello delle iniziative in Sinistra Piave, vede confermata la presenza dello scrittore veneziano Tiziano Scarpa...

Apre Decathlon, nell’area riqualificata ex Comedil a Ponte nelle Alpi

Ponte nelle Alpi, 23 aprile 2021 - È il primo in provincia di Belluno. E da oggi ha aperto ufficialmente i battenti: il nuovo...

Lettera dei sindaci ai politici per la riapertura delle piscine coperte

Preg.mi Ministro Daniele Franco segreteria.ministro@mef.gov.it Ministro Federico D'Inca' rapportiparlamento.segrcapodip@governo.it Sen. Luca De Carlo luca.decarlo@senato.it Sen. Paolo Saviane paolo.saviane@senato.it On. Mirco Badole badole_m@camera.it On. Dario Bond bond_d@camera.it On. Roger De Menech roger@demenech.it Pres.te...

Coldiretti raccoglie firme contro il fotovoltaico a terra. Sabato a Belluno e Feltre, domenica a Quero

Sabato al mercato Campagna Amica di Belluno in Piazza Piloni, dalle ore 9.00 alle 12.00 Coldiretti Belluno raccoglie le firme per la petizione "No...
Share