13.9 C
Belluno
domenica, Giugno 13, 2021
Home Cronaca/Politica Nubifragio in Cadore. 40 vigili del fuoco al lavoro. Ad Auronzo esondazione...

Nubifragio in Cadore. 40 vigili del fuoco al lavoro. Ad Auronzo esondazione del torrente Calvario. Salvata una famiglia sul Passo S.Antonio

 

Belluno, 30 luglio 2020 – aggiornamento delle ore 8:00 – Sono proseguite nella notte gli interventi dei vigili del fuoco per il forte nubifragio che nella serata di ieri ha interessato con notevoli danni il bellunese in particolar modo i comuni di Auronzo di Cadore, Dama di Cadore e Santo Stefano. Non si hanno notizie di persone rimaste ferite a causa del maltempo. Le squadre dei vigili del fuoco permanenti e volontari presenti con oltre 40 operatori e 15 automezzi, stanno ancora operando per il taglio e la rimozione di alberi, caduti lungo le strade e la pulizia di detriti oltre a operare per numerosi allagamenti. Ad Auronzo è esondato il torrente del Calvario, provocando numerosi allagamenti tra cui anche un negozio di ottica. Una famiglia di tre persone è rimasta bloccata lungo la SP 6 del passo Sant’Antonio a causa della caduta di alberi e la presenza di detriti sulla carreggiata. La coppia con un bambino sono stati raggiunti da una squadra dei Vigili del fuoco e portati nella propria abitazione a Padola. Nella giornata di oggi l’auto sarà recuperata. Nella notte a scopo cautelativo è stato deciso l’evacuazione di una seconda abitazione con tre persone in Val di Gares per una frana lungo la strada comunale di Canale d’Agordo. Alle 8 di giovedì sono stati eseguiti 30 interventi di soccorso da parte delle squadre dei vigili del fuoco.

***

Dalle ore 20:00 circa di ieri sera, mercoledì 29 luglio, i vigili del fuoco stanno operando per un forte nubifragio che ha interessato particolarmente i comuni di Auronzo di Cadore, Danta di Cadore e Santo Stefano.

Nessuna persona risulta coinvolta o ferita.

Le squadre permanenti e volontari dei vigili del fuoco stanno intervenendo con oltre 40 operatori e 15 mezzi per il taglio di alberi e rami, che invadono le sedi stradali, allagamenti, smottamenti e colate detritiche. La situazione più difficile ad Auronzo dove il torrente del Calvario è esondato, creando numerosi allagamenti tra cui anche quello di un negozio di ottica. La S.P. 6 del Passo Sant’Antonio è stata interessata da una frana e da alberi caduti sulla sede stradale dove una famiglia è rimasta bloccata. I componenti della famiglia sono stati portati in zona sicura dai vigili del fuoco, nel frattempo i tecnici di Veneto strade sono al lavoro per il ripristino della circolazione.

Alle 23:00 sono stati già evasi 10 interventi, 13 sono in corso, e 10 rimangono in attesa.

Share
- Advertisment -

Popolari

Ferro, vetro, legno e ceramica, protagonisti alla 35ma Mostra dell’Artigianato di Feltre

A due settimane dall’avvio della rassegna, la macchina organizzativa della 35ma edizione della Mostra dell’Artigianato di Feltre è già a pieno regime. La rassegna di...

Nuovo volume della collana “Tesori d’arte”: approfondimento sull’altare a battenti di Santa Maria a Pieve di Cadore

Una vicenda intricata e affascinante. Un oggetto d’arte che esce dalla bottega di un affermato scultore alla fine del Quattrocento e si ritrova cinque...

No paura day 4. Belluno, piazza Martiri domenica ore 19:00

Domenica 13 giugno alle ore 19:00 in piazza dei Martiri a Belluno, si terrà il quarto appuntamento bellunese con l'iniziativa "No paura day". La...

Wanbao-Acc: il sindacato si divide. FimCisl ritira la propria delegazione

“Da alcuni articoli oggi apparsi sui giornali risulta che lunedì a Mestre il segretario della Fiom Cgil Bona Stefano incontrerà il governatore Luca Zaia...
Share