13.9 C
Belluno
sabato, Ottobre 31, 2020
Home Meteo, natura, ambiente, animali Macabra protesta degli allevatori dell'Alpago

Macabra protesta degli allevatori dell’Alpago

I resti di un asino aggredito da lupi in mezzo alla rotatoria di Farra d’Alpago e un cartello. Con questa macabra esibizione gli allevatori dell’Alpago hanno dato il buongiorno questa mattina a chi si fosse trovato a passare sulla strada che serve il Lago di Santa Croce.

“Benvenuti in Alpago – recita il cartello a caratteri rosso sangue – dove la montagna muore soffocata dal lupo e dalle sciocche leggi che lo proteggono”. Tutte le colpe, insomma, secondo gli autori anonimi dell’estemporanea rappresentazione, sono del lupo e delle leggi.

 

Share
- Advertisment -


Popolari

Nasce Gusto in Scena, il periodico di Lucia e Marcello

Dove tutto è alta qualità, sono le idee e i valori storico-culturali delle scelte a creare la differenza. Nasce su queste basi "Gusto in...

Artigiani preoccupati dallo spettro di un nuovo lockdown. Scarzanella: «Garantiamo la prosecuzione delle attività alle imprese che rispettano le regole»

«Gli artigiani, a questo punto, tremano. Abbiamo paura di un nuovo lockdown e siamo in balia dell'incertezza che ne deriverà. Più di qualcuno potrebbe...

Sovracanoni idrici. De Menech: “Belluno rischia di perdere milioni di euro a causa di una proposta di legge di Forza Italia a favore dei...

Roma, 31 ottobre 2020   «Un danno enorme per le amministrazioni locali. La Provincia di Belluno rischia di perdere milioni di euro». Il deputato bellunese...

Incidente mortale a Trichiana

Borgo Valbelluna, 31 ottobre 2020 - Non ce l'ha fatta David Bernard, 48enne di Pialdier di Trichiana che stamattina intorno alle 9 in sella...
Share