13.9 C
Belluno
martedì, Aprile 20, 2021
Home Cronaca/Politica Parto a rischio nel Comelico. Fracasso (PD): "Un motivo in più...

Parto a rischio nel Comelico. Fracasso (PD): “Un motivo in più per sospendere le schede ospedaliere volute dalla Lega”

Stefano Fracasso – consigliere regionale Pd

“I continui tagli ai servizi sanitari mettono a rischio la vita delle persone. Bisogna invertire la tendenza, devono essere sospese e ripensate le schede ospedaliere per garantire una sanità adeguata, con più personale e maggiori risorse: le promesse di Zaia non bastano più. Il caso di sabato scorso nel Comelico è, purtroppo, l’ennesimo esempio”.

Cosi il capogruppo del Partito Democratico Stefano Fracasso interviene sul caso di una donna residente nel Comelico, all’ottavo mese di gravidanza, che sabato ha subito il distacco della placenta ed è stata costretta a un’ora di ambulanza per raggiungere l’ospedale di Belluno per partorire con il cesareo, mentre il neonato è stato poi trasferito a Padova in Terapia intensiva.

“Questo è il risultato delle politiche sanitarie della Lega in Veneto: l’ospedale più vicino è quello di Pieve di Cadore, ma da anni è senza punto nascite funzionante. Non può bastare l’elisoccorso, perché non è sempre disponibile. È inaccettabile dover fare oltre un’ora di viaggio per partorire, non possono esserci cittadini di serie B: tutti hanno diritto ai livelli essenziali di assistenza. Non ci si può occupare della montagna solo per fare passerelle sulla Marmolada per rivendicare i confini col Trentino. Da tempo chiediamo di sospendere le schede ospedaliere perché inadeguate, soprattutto per i territori marginali: quanto accaduto due giorni fa è un motivo in più per farlo”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Da lunedì tutti a scuola, didattica in presenza al 100%. Cna Bus Fita Veneto: i bus ci sono. Scopel: didattica al 75% con capienza...

Marghera, 20 aprile 2021. Sono 350 in Veneto le imprese che si occupano di trasporto di persone su gomma, iscritte nell'Albo Regionale, per un...

Lavoratori artigiani: se la cassa integrazione è pagata dal Fondo FSBA tramite Ebav, va scaricato il CU per fare la dichiarazione dei redditi

Cassa integrazione pagata dal Fondo FSBA tramite Ebav, i lavoratori e le lavoratrici si attrezzino per scaricare la Certificazione Unica necessaria per presentare la...

Dubbi sulle Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026

Dopo le fanfare bipartisan che a Milano e Cortina hanno salutato la vittoria, per abbandono delle città concorrenti, per le Olimpiadi invernali del 2026,...

A marzo i consumi elettrici ritornano ai livelli pre-covid. Terna: Fabbisogno mensile in crescita: +2,5% sul 2019 e +15% rispetto al 2020

Roma, 20 aprile 2021 – A marzo, secondo i dati di Terna, la società che gestisce la rete elettrica nazionale ad alta e altissima...
Share