13.9 C
Belluno
mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home Prima Pagina Alpago. Il Consiglio approva la variazione di bilancio: manutenzioni e sostegni alle...

Alpago. Il Consiglio approva la variazione di bilancio: manutenzioni e sostegni alle famiglie. Accantonato un “tesoretto” di 64 mila euro

Alberto Peterle, assessore

I conti del Comune di Alpago godono di buona salute e anche per questo è stato possibile intervenire durante la difficilissima emergenza sanitaria legata al Coronavirus, ancora tutt’altro che conclusa, a sostegno soprattutto dei nuclei familiari.

Alla luce di un avanzo di bilancio “libero” che per il 2019 è stato di quasi 200 mila euro, l’Amministrazione si è mossa in questi mesi privilegiando due filoni di intervento: le manutenzioni e il decoro urbano e, come detto, i sostegni nell’ambito dell’emergenza Covid-19.
A questo riguardo oltre 10 mila euro sono stati stanziati per finanziare l’azzeramento della retta degli asili durante i mesi di chiusura, altri 14 mila per calmierare le rette del centro estivo in partenza in questi giorni; risorse sono state destinate anche alla biblioteca per l’acquisto di nuovi libri in concomitanza con la ripartenza del servizio di ritiro dei volumi.
Non meno importanti per i cittadini e le famiglie sono state poi le decisioni di prorogare al 30 settembre prossimo la scadenza per il pagamento dell’acconto IMU e al 16 settembre il versamento della TARI.

Sul fronte manutenzioni e lavori pubblici le voci più significative della variazione di bilancio approvata dal consiglio nella seduta di venerdì 19 giugno, riguardano i 55 mila euro con cui è stato potenziato il capitolo dei piccoli interventi e soprattutto i 160 mila con i quali si è deciso di finanziare la dotazione per i nuovi asfalti, che saranno eseguiti tutti entro l’estate. Altri 15 mila euro sono stati destinati alla manutenzione di parchi e giardini, 23 mila per la realizzazione degli ossari nei cimiteri.

“Tenuto conto anche di altri proventi, come il trasferimento straordinario dallo Stato per l’emergenza Covid-19 di 105 mila euro, ma anche di minori introiti (come quelli derivanti dalla sospensione della tassa di soggiorno e dalle sanzioni stradali), alla fine abbiamo attinto all’avanzo per “soli” 130 mila euro”, commenta l’assessore al bilancio del Comune di Alpago Alberto Peterle, che aggiunge: “Ci siamo tenuti da parte un “tesoretto” di 64 mila euro per affrontare eventuali imprevisti che dovessero esserci da qui a fine anno. Le incertezze, anche legate all’emergenza sanitaria, sono ancora molte – aggiunge Peterle – ed è meglio essere prudenti. Con eventuali risorse disponibili stiamo valutando altre priorità d’intervento, tra cui – in primis – un sostegno alle piccole attività economiche che hanno maggiormente subito le conseguenze della crisi in atto (imprese operanti nella ristorazione e nell’accoglienza, nel comparto turistico, parrucchieri, estetisti, …)”.

Share
- Advertisment -


Popolari

Elisoccorso. Azienda Zero vince il ricorso al Tar, Elifriulia condannata al pagamento delle spese processuali

Con sentenza n.102 pubblicata il 13 ottobre 2020 il Tribunale amministrativo regionale del Veneto ha respinto per inammissibilità e per infondatezza il ricorso promosso...

Emergenza Covid, le direttive della Prefettura

Si è tenuta ieri 19 ottobre 2020, in videoconferenza, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal prefetto, Adriana...

Confcooperative Belluno e Treviso: i prodotti delle coop agroalimentari aiutano le famiglie bellunesi in difficoltà

L’associazione di categoria ha sposato il progetto “La povertà a casa nostra”, promosso da Insieme si può, in occasione di Scoop!: durante la festa...

Treviso nega il patrocinio al convegno di Crisanti. Zanoni: “Nello Zaiastan è vietato criticare il Doge”

Treviso, 20 ottobre 2020   "È vergognoso che la Giunta di Treviso ritiri il patrocinio a un convegno dell'Ateneo di Treviso sulla pandemia perché la...
Share