13.9 C
Belluno
lunedì, Aprile 19, 2021
Home Cronaca/Politica Fondo Comuni confinanti. Siglata a Roma la nuova Intesa che assicura al...

Fondo Comuni confinanti. Siglata a Roma la nuova Intesa che assicura al territorio risorse fondamentali. De Menech: una cabina di regia per gestire le priorità del territorio

Roma, 18 giugno 2020 Martedì a Roma è stata apposta la firma finale del sottosegretario al Mef Pierpaolo Baretta l’Intesa per la gestione del Fondo Comuni Confinanti. L’accordo tra il Ministero dell’economia e Finanze, il Dipartimento per gli Affari Regionali, le Regioni Lombardia e Veneto e le Province Autonome di Trento e Bolzano, mette a disposizione 80 milioni di euro l’anno per i territori al confine con Trentino e Alto Adige – Sudtirolo.

«Ossigeno indispensabile per la montagna lombarda e veneta», sottolinea il presidente del Comitato paritetico, Roger De Menech. «Tanto più in questo frangente in cui i Comuni dovranno produrre il massimo sforzo per sostenere il lavoro e le economie locali dopo la crisi causata dall’epidemia del coronavirus».

Confermato l’impianto precedente dell’Intesa che prevede una quota delle risorse destinata direttamente ai Comuni e la parte maggioritaria a disposizione dei territori per progetti di sviluppo economico, sociale e culturale.

«È un’altra opportunità importante da non perdere», prosegue De Menech. «Per il Bellunese vedo la possibilità di costruire una cabina di regia che stabilisca le priorità degli interventi e favorisca uno sviluppo paritario ed equo».

«Dovremmo avere il coraggio di mettere in fila tutte le risorse a nostra disposizione», propone il presidente. «Eviteremmo sovrapposizioni, potremmo lavorare sugli assi strategici e avremmo fondi sufficienti per realizzare progetti che ci auguriamo avranno un impatto significativo sul medio e lungo periodo».

Oltre al Fondo Comuni Confinanti, a favore del Bellunese ci sono il Fondo Letta, il Fondo per le Aree Interne, i proventi dei Canoni idrici, i fondi europei distribuiti attraverso i GAL, le risorse della Fondazione Cariverona e quelle del Consorzio Bim.

«Mettere d’accordo tutti i soggetti può sembrare una sfida difficile», conclude De Menech, «ma è il compito della politica e, credo, sia nostro dovere impegnarci per questo obiettivo».

Share
- Advertisment -

Popolari

Pulite le fontane del centro città

Belluno, 18 aprile 2021 - Dopo il tam tam sui social, l'amministrazione comunale ha dato il via alla pulizia delle quattro fontane "incriminate", colpevoli...

Malore in casera

Longarone (BL), 18 - 04 - 21 - Attorno alle 15.40 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione di Casera...

La solidarietà delle associazioni a Casanova, presidente di Mountain Wilderness Italia querelato per aver criticato “Quad in quota”

Luigi Casanova, presidente onorario di Mountain Wilderness Italia, è stato sottoposto a processo a richiesta dei sostenitori della manifestazione "Quad in quota" di Falcade...

Rinnovato il contratto dei metalmeccanici. In provincia di Belluno passa con il 93,8% dei consensi

Il Nuovo CCNL Industria metalmeccanica è stato ratificato nella provincia di Belluno con il 93,8% di voti favorevoli. Il voto si è svolto in...
Share