13.9 C
Belluno
domenica, Aprile 18, 2021
Home Cronaca/Politica La Provincia chiude il bilancio con un avanzo positivo di 28 milioni

La Provincia chiude il bilancio con un avanzo positivo di 28 milioni

La Provincia chiude il bilancio 2019 con un Avanzo di Amministrazione di 28,403 milioni di cui un importo Accantonato di 3,323 mln (formato da risorse accantonate per fondo svalutazione crediti, passività potenziali, ecc; fondo crediti 2,176 mln), Vincolato di 1,994 mln (formato da entrate a specifica destinazione non utilizzate), Destinato di 19,461 mln ( formato prevalentemente da canoni idrici non utilizzati 2,526 mln dal 2019) e Libero di 3,624 mln (formato da risorse correnti non utilizzate senza vincoli).

Roberto Padrin – Presidente della Provincia

«Questo rendiconto della gestione 2019 ci dà la possibilità di guardare a cosa è stato fatto – commenta il presidente Roberto Padrin – , ma soprattutto di sintetizzare le ulteriori prospettive, nell’ottica di rendere la Provincia sempre più un ente a servizio del territorio. I primi passi sono stati fatti, con gli accordi di programma tra Provincia e Comuni finalizzati a risolvere diverse criticità di difesa del suolo. Dovremo continuare a spingere in questa direzione, in modo da ridurre i tempi di utilizzo delle risorse e di soluzione dei problemi.

Per quanto riguarda le partite future, c’è da risolvere quella di Veneto Strade; se ne parla da tempo, ma in questo momento stiamo aspettando la riclassificazione delle strade e la revisione della convenzione che ci permetta di risparmiare alcune risorse da utilizzare poi in altri ambiti. L’altra partita sarà quella del post-Covid, che dipenderà in gran parte dalle risorse che il Governo ha destinato agli enti locali; mi auguro che a settembre ci sia un ulteriore intervento per venire incontro a quelle che sono le entrate mancate.

Sotto il profilo della macchina provinciale, stiamo procedendo con un concorso per il nuovo dirigente dell’area lavori pubblici ed edilizia scolastica. Provvederemo anche a reperire altre figure tecniche, in modo da rafforzare entro l’estate la struttura del personale.

Infine, sarà molto importante il lavoro del consigliere Paolo Perenzin delegato alla programmazione del Fondo Comuni di confine, un lavoro estremamente delicato che può dare prospettive al nostro territorio. Le risorse del Fondo si uniscono a quelle dell’avanzo di amministrazione e al piano infrastrutturale previsto per le Olimpiadi. L’augurio è che si possa andare oltre la viabilità per Cortina, così da risolvere alcune criticità annose della nostra provincia».

 

Share
- Advertisment -

Popolari

La solidarietà delle associazioni a Casanova, presidente di Mountain Wilderness Italia querelato per aver criticato “Quad in quota”

Luigi Casanova, presidente onorario di Mountain Wilderness Italia, è stato sottoposto a processo a richiesta dei sostenitori della manifestazione "Quad in quota" di Falcade...

Rinnovato il contratto dei metalmeccanici. In provincia di Belluno passa con il 93,8% dei consensi

Il Nuovo CCNL Industria metalmeccanica è stato ratificato nella provincia di Belluno con il 93,8% di voti favorevoli. Il voto si è svolto in...

Tecnologia 5G. Una trentina di associazioni chiedono alle massime istituzioni di mantenere invariati i limiti di esposizione

Al fine di tutelare la salute pubblica, una trentina di associazioni e comitati hanno inviato al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, alla presidente del...

Accordo Confartigianato-Feinar-Volksbank per il Superbonus 110%. D’Incà: «Una risposta ai nostri associati e al territorio bellunese

Confartigianato Belluno ha sottoscritto ieri (venerdì 16 aprile) un importante accordo con Feinar e Volksbank per semplificare l'accesso al Superbonus 110%. La convenzione prevede...
Share