Dario Scopel

Riprende il servizio turistico del trasporto pubblico locale e da lunedì prossimo (15 giugno) saranno riattivati i collegamenti in Cadore, Comelico, Zoldano e Feltrino. La Provincia di Belluno ha chiesto a Dolomitibus di accelerare ancora un po’ nel ripristino delle linee extraurbane.

«In attesa di avviare la programmazione estiva a inizio luglio, è un ulteriore step nel ritorno alla normalità – commenta il consigliere provinciale delegato ai trasporti, Dario Scopel -. Abbiamo guardato alle aree più periferiche e disagiate, in cui il servizio di trasporto pubblico rappresenta uno strumento per evitare la marginalità. Sappiamo che ci sono ancora alcune zone scoperte, ma chiediamo un po’ di pazienza in attesa della ripartenza da luglio. Intanto, c’è un’attenzione particolare anche al turismo».
Proprio il turismo avrà a disposizione nei festivi a partire da domani (domenica 14) alcune corse sulla linea 30 Calalzo-Cortina, tra cui anche quelle del “Trenobus delle Dolomiti”, con coordinamento tra gli orari di Trenitalia e autobus dotato di carrello portabiciclette. «Un servizio che negli anni ha visto crescere l’apprezzamento dell’utenza – continua il consigliere Scopel -. In più, come è stato nell’estate 2019, viene riproposto il prolungamento del servizio ferroviario dedicato agli escursionisti, fino a Cortina».
Per quanto riguarda il servizio extraurbano, da lunedì saranno riattivate diverse tratte. In Cadore e Comelico Dolomitibus riprenderà servizio sulle linee 31 (Calalzo-Auronzo), 33 (Calalzo-Santo Stefano), 34 (Santo Stefano-San Pietro-Costalta) e 35 (Calalzo-Laggio-Lorenzago). Nello Zoldano sarà riattivata la linea 25 Belluno-Pecol, mentre a Ponte nelle Alpi sarà nuovamente operativo il servizio delle linee 38 (Belluno-Arsiè-Reveane) e 42 (Belluno-Losego-Quantin). Nel Feltrino riprendono le linee 16/29 (Feltre-Pedavena-Servo di Sovramonte-Zorzoi) e 26/27 (Feltre-Arsiè-Lamon-bivio Caravaggio, comprendente anche il ripristino del collegamento con la zona industriale di Villapaiera); la linea 14 (Feltre-Pedavena) già in funzione da qualche settimana avrà minimi aggiornamenti orari, così come alcune corse della linea Alano-Fener stazione (servizio effettuato da Sbizzera srl) per adeguare le coincidenze con il nuovo orario estivo del servizio ferroviario. Sempre da lunedì prenderà avvio anche l’iniziativa Cortina Link, per facilitare l’integrazione tra ferrovia e tpl su gomma della linea 30 (Calalzo-Cortina): sul sito di Trenitalia saranno acquistabili anche i biglietti per il bus, in coincidenza con le corse del treno.
«Da inizio luglio saranno programmati gli orari estivi Dolomitibus per tutta la rete provinciale – conclude il consigliere Dario Scopel -. Sarà lo snodo fondamentale per un ulteriore step. Se oggi la riattivazione del servizio Dolomitibus arriva al 35%, con il mese prossimo arriveremo al 55% circa».