13.9 C
Belluno
giovedì, Agosto 11, 2022
Home Cronaca/Politica Ideal Standard. D'Incà: "Governo al lavoro per il futuro dello stabilimento di...

Ideal Standard. D’Incà: “Governo al lavoro per il futuro dello stabilimento di Trichiana”

Federico D’Incà, ministro

“Lo stabilimento Ideal Standard di Trichiana rappresenta un’eccellenza nel settore dei sanitari e della ceramica e avrà tutta l’attenzione necessaria da parte del Governo affinché avvenga la ripresa della produzione. Come si è già verificato nella vertenza legata all’Acc di Mel, ci sarà tutto il mio impegno, in ogni sede, per dare una prospettiva solida ai 600 dipendenti dell’azienda”.

Lo dichiara Federico D’Incà, ministro per i Rapporti con il Parlamento al termine della videoconferenza di oggi tra il Mise, i rappresentanti di Ideal Standard e le organizzazioni sindacali in cui si è discussa la situazione dello stabilimento di Trichiana.

“Abito molto vicino allo stabilimento di Trichiana – prosegue D’Incà – e ho evidenziato ai rappresentanti dell’azienda la mia conoscenza personale con i dipendenti che, oltre ad avere un’elevata professionalità, considerano lo stabilimento come un simbolo del territorio: nel corso del tempo, c’è stato un forte impegno da parte di ognuno di loro, proprio in virtù di questo legame speciale con l’azienda. Uno stabilimento che vanta una tradizione importante e che ha sempre lavorato molto bene nel settore”.

Il ministro D’Incà ha illustrato l’attenzione del Governo sulle imprese italiane: “Siamo estremamente decisi a mantenere le attività manifatturiere nel nostro Paese. Le difficoltà legate al Coronavirus hanno sicuramente colpito la vita di tutti, ma il Governo si è attivato per la tutela dei posti di lavoro e delle imprese: sono stati messi a disposizione 15 miliardi di euro per la cassa integrazione, siamo stati l’unico Stato in Europa a destinare una cifra così importante per questa misura; 25 miliardi sono stati messi per le imprese. Inoltre è stata data forte attenzione per il rilancio dell’edilizia con un ‘ecobonus’ al 110 per cento per le ristrutturazioni: nessun altro Paese ha attuato un provvedimento come questo che ha suscitato fortissimo interesse per le ristrutturazioni delle proprie abitazioni”.

D’Incà precisa che “negli ultimi 12 anni, 4 stabilimenti su 5 del gruppo Ideal Standard hanno chiuso in Italia. Trichiana è rimasto un luogo di fondamentale importanza e nei prossimi tavoli tra le parti staremo ancora molto attenti sulle valutazioni dell’azienda per il futuro. Ho una grandissima fiducia nel rilancio dello stabilimento e del nostro Paese e dimostreremo ancora una volta la determinazione nel seguire queste problematiche. Ringrazio i dipendenti, le organizzazioni sindacali e il Ministro per lo Sviluppo Economico Patuanelli, per il lavoro svolto fino a questo momento”.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Bene la sentenza del Tar sui vincoli Cadore Comelico. Vivaio Dolomiti: “Come mai nessuna parola su una linea di altissima tensione alta tre volte...

"Pur essendo fra i primi oppositori dei vincoli in Cadore e Comelico lasciamo a tutti bearsi per la sentenza del TAR, a noi interessano...

Quale futuro per Bim Belluno Infrastrutture, che cessa la gestione del gas. Interrogazione dell’opposizione

Belluno, 10 agosto 2022 - All'ultimo consiglio comunale di Belluno di due giorni fa, i consiglieri di minoranza Lucia Olivotto, Ilenia Bavasso, Marco Perale...

La fila al primo incontro del mercoledì con i cittadini del sindaco De Pellegrin

Belluno, 10 agosto 2022 - Otto cittadini e istanze varie, dalla richiesta di interventi sul territorio a dubbi di edilizia privata, alla domanda di...

Feltre. Dopo 23 edizioni cala il sipario su Voilà. Le opposizioni: ecco la prima scelta di politica culturale dell’Amministrazione Fusaro

Feltre, 10 agosto 2022 - In attesa di capire quali siano i tempi degli antichi fasti della città cui la sindaca Fusaro fa spesso riferimento,...
Share