13.9 C
Belluno
mercoledì, Settembre 28, 2022
Home Lavoro, Economia, Turismo Tavolo categorie economiche. Marcato: Superati i codici Ateco, aziende pronte a ripartire...

Tavolo categorie economiche. Marcato: Superati i codici Ateco, aziende pronte a ripartire in sicurezza”

Venezia, 17 aprile 2020  –  Confronto molto partecipato e operativo quello che questa mattina ha visto confrontarsi i rappresentanti del mondo economico veneto al tavolo di concertazione delle categorie economiche convocato dall’assessore regionale allo sviluppo economico Roberto Marcato per affrontare gli sviluppo dell’emergenza Coronavirus.

Presenti in collegamento tutti i rappresentati di tutte le principali categorie produttive inclusi gli enti fieristici e le Camere di Commercio che hanno fatto il punto con l’assessore circa i risvolti che l’emergenza sanitaria sta producendo a livello produttivo in tutta la nostra Regione e valutato le possibili soluzioni per ritornare a quella che è stata definita una “nuova normalità”.

“E’ emersa con forza la volontà del mondo imprenditoriale di superare la fase dei codici ATECO per riaprire le attività, garantendo il massimo della sicurezza – spiega Marcato – fra i settori in crisi spiccano moda, servizi alla persona e che devono riaprire immediatamente altrimenti rischiano di non riaprire mai più. Sono molti i settori che, comunque, richiedono misure specifiche per poter pensare non solo alla riapertura ma al successivo rilancio. Quello su cui tutti abbiamo concordato è che serve definire, tutti insieme, un nuovo modello produttivo, un modello economico di sviluppo che garantisca un futuro al nostro territorio”.

Tra i molti aspetti che i vari rappresentanti hanno evidenziato emerge con forza il problema dell’accesso al credito e della semplificazione delle procedure burocratiche.

“Ho accolto e porterò all’attenzione del Presidente Zaia la richiesta che le imprese chiedono di riaprire subito e in sicurezza – precisa l’assessore regionale allo sviluppo economico del Veneto – tema che porterò anche in Commissione Attività Produttive della Conferenza Stato Regioni la prossima settimana insieme alla questione del rispetto dei tempi nell’erogazione dei fondi del Decreto Liquidità e della semplificazione burocratica non si tratta di una questione secondaria. Il tempo è fattore determinante per uscire dalla crisi. Ci sono migliaia di imprese a rischio chiusura ed il nostro impegno deve concentrarsi sul salvataggio di chi è maggiormente a rischio”.

Infine una riflessione è stata fatta sul tema della sicurezza e del garantire alle aziende i dispositivi. “Hanno chiesto un supporto alla Regione per produzione e l’acquisto ad esempio delle mascherine – conclude Marcato – bisogna ripartire in sicurezza e noi faremo di tutto per trovare il modo adeguato per sostenere in questo le nostre aziende”.

Comunicato n. 570/2020 (SVILUPPO ECONOMICO)

Share
- Advertisment -

Popolari

Suoni per Revine Lago. Appuntamenti con la Musica 2022. Venerdì 30 settembre ore 20:30 Enrica Bacchia Trio

IV rassegna presso Auditorium dell'Incontro Scuola primaria G. Mazzini di Revine Lago. ingresso gratuito Al via Suoni per Revine Lago, la quarta edizione della rassegna...

La Cassa Rurale Dolomiti dona 10mila euro alla delegazione bellunese del Soccorso Alpino. Barattin: “Risorsa preziosa per l’acquisto di nuovi droni e per la...

“Il nostro istituto porta la montagna, e in particolar modo le Dolomiti, nella propria ragione sociale, ma anche in molte delle proprie iniziative imprenditoriali...

Presidenzialismo. Trabucco: “Approccio superficiale”

All'indomani delle elezioni politiche del 25 settembre 2022, il partito di maggioranza relativa (Fratelli d'Italia), in modo pienamente legittimo, ha illustrato uno dei punti...

Riqualificazione energetica dell’edificio Kraller. Saranno riservati 8 alloggi ai lavoratori temporanei

Belluno, 27 settembre 2022 - Via libera oggi in giunta al progetto definitivo/esecutivo di riqualificazione energetica dell’edificio Kraller, in via Lungardo. L’operazione, finanziata dal...
Share