13.9 C
Belluno
mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home Cronaca/Politica Consiglio nazionale Anci. Massaro: «Fondo di solidarietà, buone notizie. Assunzioni, Belluno penalizzata...

Consiglio nazionale Anci. Massaro: «Fondo di solidarietà, buone notizie. Assunzioni, Belluno penalizzata dalla virtuosità»

Buone notizie per il fondo di solidarietà, meno per le assunzioni, almeno per il Comune di Belluno: questi gli aspetti principali emersi dal Consiglio Nazionale dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani – ANCI che si è tenuto oggi a Roma e che ha visto la partecipazione del Sindaco di Belluno, Jacopo Massaro.

Il fondo di solidarietà
Sembra rientrare l’emergenza lanciata a inizio anno sul taglio al fondo di solidarietà, che sui comuni della provincia di Belluno avrebbe pesato per oltre un milione di euro, 200mila dei quali solo sul comune capoluogo: «Rimangono ancora delle incertezze, ma pare si vada verso un trasferimento straordinario da parte dello Stato di 100 milioni di euro, che dovrebbero consentire di azzerare o ridurre in maniera significativa i tagli ai comuni virtuosi. – annuncia Massaro – La situazione dovrebbe quindi rientrare alla normalità, placando le nostre preoccupazioni e quelle di tanti colleghi sindaci della provincia, grazie all’impegno di ANCI nazionale e di ANCI Veneto».

Nodo assunzioni
C’è poi il paradosso, l’ennesimo, legato alle assunzioni: sbloccate le graduatorie, i comuni potranno procedere con nuovi ingressi in organico. Non il Comune di Belluno, però, che come altri paga la sua virtuosità: «È un altro dei criteri delle leggi nazionali che vanno rivisti perché vanno a colpire gli enti virtuosi e vicini ai cittadini. Noi infatti, con questo sistema di calcolo, non potremo assumere perché abbiamo tasse locali troppo basse».

Il provvedimento prevede infatti che, a fronte di entrate da tassazione locale troppo esigue, la possibilità di assunzione venga limitata: un criterio valido per i piccoli comuni, con pochi residenti e quindi minori entrate, e che, però, colpisce anche quelle realtà che per una scelta politica mantengono bassa la pressione fiscale: «Il Comune di Belluno viene riconosciuto virtuoso perché in grado di erogare servizi con un ridotto numero di dipendenti, e avrebbe quindi bisogno di nuovo personale per rafforzare alcuni settori e sostituire dei pensionamenti, ma non lo può fare perché il criterio sulle entrate glielo impedisce.

Chiaramente, noi non intendiamo in alcun modo aumentare le tasse ai cittadini per far fronte a una situazione assurda, ma con le altre realtà nazionali che si trovano nella stessa situazione siamo già al lavoro con ANCI per modificare questa norma che, così come quella relativa al fondo di solidarietà e altre, non tiene conto della virtuosità dei comuni. Il primo confronto col Governo pare portare verso una risoluzione della situazione, e quindi speriamo di avere presto buone notizie su questo fronte».

Share
- Advertisment -


Popolari

Traffico. Legambiente: Padova e Venezia tra le peggiori 10 città europee per costi pro capite connessi all’inquinamento atmosferico

I costi dell'inquinamento dell'aria connessi all'alto numero di automobili in circolazione e alla carenza del trasporto pubblico incidono sul portafoglio degli italiani più che...

Alpago. Peterle: per scuole e turismo i maggiori introiti dei parcheggi e dal contributo per la fusione dei Comuni

Buone notizie per le casse del Comune di Alpago, rese note in questi giorni in concomitanza con l’assestamento di bilancio approvato nell’ultima seduta del...

Nuovo DPCM: a Longarone Fiere si sta pensando al Forum della Gelateria in digitale

Longarone Fiere informa a malincuore che, a causa del recente Dpcm del 18 ottobre 2020 che sospende tutte le attività congressuali e convegnistiche, anche...

Capacitandosi. Lucia Da Rold: il Comune di Ponte nelle Alpi capofila di un progetto sui giovani, con una serie di laboratori diretti da artisti

Il Comune di Ponte nelle Alpi è capofila del progetto "Capacitandosi" per il biennio 2020-2021. Progetto che si inserisce nella programmazione dei Piani di...
Share