13.9 C
Belluno
domenica, Aprile 11, 2021
Home Prima Pagina In 1.350 Babbi Natale alla 15ma Santa Klaus Running half marathon 2019...

In 1.350 Babbi Natale alla 15ma Santa Klaus Running half marathon 2019 Boudalia e Serafini dominano la gara. Polesana e Bocchetto i più veloci nella 12 km

In 1.350 tra runner e bambini di tutte le età hanno colorato di rosso la città e le vie dell’immediata periferia, animando le strade della città e percorrendo – unica volta nell’anno – i viali del parco di Villa Morassutti.

La quindicesima edizione della corsa dei Babbi Natale più vecchi d’Italia è stata dominata dall’intramontabile Said Boudalia (Cagliari marathon) che ha chiuso l’half marathon in 1h15’10” davantia Mirko Signortto (HRobert) 1h18’54” e Loris Minella (Ana Feltre) 1h19’44”.

In campo femminile vince ancor Silvia Serafini (Tornado) ormai “padrona di casa” che ha chiuso i 21km in 1h31’13” davanti alla giovanissima Mariachiara Celato (Firex Belluno) che ha chiuso in 1h33’20” e alla feltrina Giada Dal Cortivo (Giro delle Mura) in 1h33’49”.

“Non è una mezza maratona in cui fare il tempo – ha detto Boudalia – ma a me piace moltissimo il percorso, in particolare il passaggio nel Parco della Villa, è davvero suggestivo e poi è in sterrato come piace a me”.

Nella 12 km competitiva non c’è stata storia per Federico Polesana, già vincitore nel 2015 della mezza di Verona che ha tagliato il traguardo in solitaria dopo 39’41” davanti a Osvaldo Zanella (Brugnera) 40’09” e l’atleta di casa Giorgio Dell’Osta (Dolomiti Belluno) 41’28”.

Tra le donne vittoria della campionessa europa di categoria Giorgia Bocchetto (Lbm Sport) che ha fatto suoi i 12km in 49’36” davanti a Monia Capelli (Brugnera) 49’57” e Silvia Vecellio (Atletica Cadore) 50’33”.

Di corsa anche il pluricampione di campestre Gabriele De Nard, l’onorevole Roger De Menech e gli assessori del Comune di Belluno Stefania Ganz (ambiente) e Marco Bogo (sport).

Accanto al momento sportivo e agonistico, lo spettacolo dei bambini, delle famiglie e delle persone che hanno voluto vivere una mattina in compagnia all’insegna dello sport e dello stare insieme all’aria aperta camminando o correndo il percorso di 5km per cui non era prevista alcuna classifica.
Così i diversi gruppi di “spingitori” che hanno voluto correre spingendo le carrozzine di persone in difficoltà, gli Amici di Diego e gli “Spingintori Inaffidabili” che hanno regalato una giornata di allegria impareggiabile ad una decina di ragazzi, uno anche non vedente.

Serrata la lotta tra le scuole per vincere il mega assegno che consentirà alle maestre di “fare shopping” di materiale didattico. Ma quest’anno la Scuola per l’infanzia 1,2, 3 ha schierato da sola oltre 140 tra bambini e genitori battendo sul filo di lana il “Quartier Cadore” che ne aveva schierati 130. Fanalino di coda la Scuola Gabelli salita sul podio per sua stessa sorpresa.

Tra i gruppi, il più numeroso è stato il gruppo sportivo Run&Fun e Oltre di Belluno che ha fatto correre 42 atleti, in poco meno erano i ragazzi dell’Istituto pluricomprensivo di Brunico (Val Pusteria) partiti in 35 all’alba per raggiungere Belluno e vivere una mattina di sport insieme. “E’ stato bellissimo, percorso stupendo, atmosfera magica, torneremo ancora piu numerosi l’anno prossimo” ha garantito Giusy Santo la dirigente che ha voluto accompagnare i ragazzi.

Parco di Villa Morassutti

Come da tradizione uno dei passaggi più suggestivi è stato quello per il parco di Villa Morassutti. E quest’anno tra i Babbi Natale è stato intercettato anche il conte Nicola Morassutti proprietario della Villa che ogni anno apre i cancelli per rendere la Santa Klaus Running ancora più speciale. Ha voluto correre con il figlio Francesco la 5km “mi piace sempre tanto il percorso e il bel clima di questa manifestazione” ha detto prima del via.

Presi d’assalto letteralmente il ristoro delle Pantere Rosa di Visome prima della Villa, in cui accanto ad integratori e crostate c’erano anche specialissimi panini con il pastin andati letteralmente divorati. Stessa fine per la cioccolata calda preparata dal quartiere Santo Stefano del palio di Feltre con gli specialissimi krapfen offerti da Forno d’Asolo.

Grande soddisfazione per la società organizzatrice Asd Dolomiti Psg che ha registrato il successo dell’evento che è tornato a crescere con oltre 300 iscritti più dello scorso anno e grande apprezzamento per la scelta del percorso che ha entusiasmato tutti, runner e camminatori che in alcuni casi si sono trovati a correre sotto attenta osservazione di un gruppo di caprioli.

Share
- Advertisment -

Popolari

Dal 16 al 22 aprile statale chiusa a Gravazze per realizzazione sottopasso ciclabile

Santa Giustina - Inizieranno il 16 aprile i lavori per la realizzazione di un sottopasso ciclabile in località Gravazze, all’interno dell’importante opera inserita come...

Borgo Valbelluna: 31^ edizione del concorso letterario nazionale “Trichiana Paese del Libro”

L’Amministrazione comunale di Borgo Valbelluna ha reso pubblico il bando della 31^ edizione del Premio Letterario Nazionale “Trichiana Paese del Libro”, concorso per racconti...

La figura dell’OSSS, Operatore Socio Sanitario Specializzato, a metà tra OSS e infermiere * di Andrea Fiocco

Si fa sempre più pressante la richiesta da parte delle RSA di avviare la formazione dei cosiddetti OSS Specializzati o con formazione complementare, gli...

Il sentiero Italia Cai, oltre 7mila chilometri in 20 regioni. Martedì in edicola lo speciale di Meridiani montagne

Milano, 9 aprile 2021 - Uno Speciale di Meridiani Montagne in uscita martedì prossimo celebra, in anteprima, la nascita del Sentiero Italia CAI. Una storia italiana...
Share