13.9 C
Belluno
lunedì, Aprile 19, 2021
Home Cronaca/Politica Feltre. Riqualificazione ed efficientamento energetico della scuola del Boscariz: via libera al...

Feltre. Riqualificazione ed efficientamento energetico della scuola del Boscariz: via libera al primo stralcio di lavori per 200 mila euro

Valter Bonan

Nuovo importante passo nel progetto complessivo di efficientamento energetico degli edifici di proprietà comunale e di abbattimento delle emissioni di inquinati atmosferici, in attuazione a quanto previsto nel P.A.E.S del Comune di Feltre. Nell’ultima seduta di giunta, l’amministrazione comunale ha infatti dato il via libera al progetto definitivo/esecutivo che riguarda la scuola primaria del Boscariz, sulla scorta delle indicazioni emerse dal progetto di fattibilità tecnico economica.
L’importo complessivo dell’intervento sarà a pari a 200 mila euro, di cui 125 mila per lavori e 75 mila per somme  a disposizione, che saranno finanziati con l’accensione di un mutuo.

Il primo stralcio del progetto, quello approvato in questa occasione, prevede un duplice intervento:
1. la sostituzione della linea termica, attualmente esterna, e il suo posizionamento all’interno dello spazio scolastico riscaldato per evitare problemi di congelamento delle tubature che collegano la scuola alla palestra;
2. la sostituzione dei serramenti del piano primo e di parte del piano terra con serramenti analoghi in legno, ma con caratteristiche prestazionali molto superiori.

“Con la primaria del Boscariz aggiungiamo un altro tassello molto importante al programma di riqualificazione ed efficientamento energetico in atto su tutto il patrimonio immobiliare del Comune di Feltre, e in particolare sugli edifici scolastici”, commenta l’assessore all’ambiente Valter Bonan. “Dopo l’asilo del Pasquer, il plesso di Vignui, Palazzo Zasio in via Mezzaterra (solo per citare gli ultimi interventi approvati in ordine di tempo), questo nuovo progetto ci permette di dare continuità ad un programma complessivo che nel solo 2020 vedrà impegnate risorse per circa 900 mila euro e che mira ad un duplice obiettivo: da un lato rendere gli edifici più efficienti e le bollette energetiche meno pesanti per le casse comunali; dall’altro contribuire in maniera significativa alla riduzione delle emissioni di CO2 e degli altri inquinanti atmosferici, tema su cui siamo impegnati da tempo con una serie di politiche e misure coordinate molto decise. Grazie inoltre al Conto Termico 2.0 saremo in grado di rientrare di una quota importante dell’investimento, ottenendo così nuove risorse da investire sulla riqualificazione del nostro patrimonio pubblico”, conclude Bonan.

Share
- Advertisment -

Popolari

Pulite le fontane del centro città

Belluno, 18 aprile 2021 - Dopo il tam tam sui social, l'amministrazione comunale ha dato il via alla pulizia delle quattro fontane "incriminate", colpevoli...

Malore in casera

Longarone (BL), 18 - 04 - 21 - Attorno alle 15.40 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione di Casera...

La solidarietà delle associazioni a Casanova, presidente di Mountain Wilderness Italia querelato per aver criticato “Quad in quota”

Luigi Casanova, presidente onorario di Mountain Wilderness Italia, è stato sottoposto a processo a richiesta dei sostenitori della manifestazione "Quad in quota" di Falcade...

Rinnovato il contratto dei metalmeccanici. In provincia di Belluno passa con il 93,8% dei consensi

Il Nuovo CCNL Industria metalmeccanica è stato ratificato nella provincia di Belluno con il 93,8% di voti favorevoli. Il voto si è svolto in...
Share