13.9 C
Belluno
venerdì, Febbraio 26, 2021
Home Cronaca/Politica Dissesto a Presenaio: attivato dalla Provincia il monitoraggio h24

Dissesto a Presenaio: attivato dalla Provincia il monitoraggio h24

Massimo Bortoluzzi, consigliere provinciale

Belluno, 20 novembre 2019 – La Provincia di Belluno ha attivato questo pomeriggio il sistema di monitoraggio a vista h24 di una frana che si è attivata a Presenaio (San Pietro di Cadore). Il dissesto si è verificato a seguito delle piogge dei giorni scorsi e interessa la strada regionale 355 nei pressi dell’abitato.

«La strada si trova poco prima del ponte che attraversa il Piave. Se la frana dovesse muoversi, si interromperebbe l’accesso a Sappada e sarebbe isolata anche la parte di Presenaio in sinistra orografica – spiega il consigliere provinciale delegato alla Difesa del Suolo, Massimo Bortoluzzi -. I tecnici di Veneto Strade hanno deciso di non interrompere la viabilità e di tenere aperta la strada, anche a vantaggio degli abitanti di Sappada. La frana va quindi monitorata a vista. Come Provincia abbiamo dato subito la massima disponibilità. Abbiamo messo in moto il sistema di Protezione Civile e attivato i volontari. Già domani potrebbero esserci interventi di ripristino sul corpo di frana, ma al momento è indispensabile che questa arteria viaria rimanga aperta».Fino a domani i turni di sorveglianza sono coperti. Nel caso in cui dovesse essere necessario prolungare il monitoraggio, la Provincia è già pronta con nuove squadre.

«Allo stesso tempo stiamo lavorando per degli altri dissesti verificatisi negli ultimi giorni – prosegue Massimo Bortoluzzi -. Ringrazio la sala operativa e tutte le componenti della Protezione Civile che per l’ennesima volta hanno dimostrato la loro capacità e professionalità. Ringrazio tutti i volontari e in particolare l’Ana Belluno che, grazie alla convenzione che abbiamo siglato qualche mese fa, ha potuto darci un contributo fondamentale anche in sala operativa: senza tutti questi volontari non saremmo in grado di affrontare le emergenze, visto che la legge Delrio ha depotenziato l’ente; mi auguro quindi che quanto prima vengano reintegrate le forze finanziarie e umane. Grazie anche al settore Difesa del Suolo guidato da Pierantonio Zanchetta, alle guardie della Polizia Provinciale e a tutto il personale della Provincia».

Share
- Advertisment -

Popolari

Lupo avvistato nella zona dell’Oltrerai di Ponte nelle Alpi. De Bon: «Nessun rischio per l’uomo. Ma gli animali domestici vanno custoditi adeguatamente»

I tecnici della Provincia e il consigliere delegato Franco De Bon hanno incontrato questa mattina il sindaco di Ponte nelle Alpi, per analizzare la...

Maria Grazia Carraro è il nuovo direttore generale della Ulss 1 Dolomiti

Maria Grazia Carraro, laureata in Medicina e Chirurgia all'Università di Padova, con Specializzazione in Igiene e medicina preventiva, è il nuovo direttore generale della...

Servizio Civile Universale: oltre 760 domande registrate dal CSV Belluno Treviso

Oltre 760 domande. A chiusura del bando 2020, è questo il numero delle candidature al Servizio Civile Universale registrate dal neo costituito CSV Belluno...

Una nuova filiale dell’agenzia per il lavoro Adhr Group a Belluno

Inaugura oggi in Piazzale Resistenza 10 la nuova filiale dell'agenzia per il lavoro ADHR Group, in risposta alla ripartenza del mercato dopo un anno...
Share