13.9 C
Belluno
martedì, Aprile 20, 2021
Home Cronaca/Politica Maltempo. Prima ricognizione sulle frane

Maltempo. Prima ricognizione sulle frane

Frana Schiucaz – Alpago

Venezia, 18 novembre 2019 – La direzione dell’Area Tutela e Sviluppo del territorio del Territorio della Regione del Veneto ha raccolto le segnalazioni relative ai numerosi i movimenti franosi provocati dal maltempo degli ultimi giorni. 23 le situazioni monitorate, tutte, eccetto una, in provincia di Belluno.

In Comune di Alpago, come comunicato nei giorni scorsi, è tornata a preoccupare la frana di Schiucaz oltre ad un altro smottamento in località Plois.

Lungo la strada Regionale 203 in Comune di Sedico un tratto risulta, attualmente, a senso unico alternato per l’erosione del fiume Cordevole in una situazione, che permeane critica.

Nel capoluogo chiusa via Miari per uno smottamento, a Livinallongo in località Contrin e Cherz, smottamenti su strada già sgomberati; a Selva di Cadore a monte dell’abitato di Rova; due le situazioni monitorate a Canale d’Agordo, in località Carfon a monte strada comunale e in località Pisoliva a tergo di un’abitazione. A Vallada Agordina sono state evacuate tre persone in località Mas per rischio frana mentre ad Alleghe a monte dell’abitato di Caprile si è registrato nuovo movimento franoso a ridosso dell’Hotel Posta e di altri fabbricati.

A Gosaldo una frana incombe sulla strada per l’abitato di Selle, mentre la Strada Vecchio Confine è stata in parte asportata dal movimento franoso. A Zoppè di Cadore si registrano problemi in località La Vara e a Limana in località Navasa sulla sponda torrente Lavedin. A Calalzo, precisamente in Val Molinà, frana a valle della strada.

Cinque situazioni critiche per smottamenti in territorio di Santo Stefano di Cadore. In località Campolongo si registra una frana a ridosso fienile e lo smottamento di vie guide alpine; infine, già sgomberata una frana in località Cunettone.

A Santo Stefano di Cadore in località Tarigole l’esondazione di rii minori con trasporto terra e sassi ha coinvolto un campeggio; colpita inoltre la sponda del Rio Mauria, in area solo forestale.
Uno smottamento si registra a San Nicolò Comelico in località Costa si è verificato uno smottamento su strada provinciale e a San Pietro di Cadore una frana ha coinvolto la strada dal capoluogo alla località Costalta.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Nuovo Commissario per la gestione post Vaia. Scarzanella: «Soragni figura di rilievo, ora un ragionamento condiviso con le imprese»

Ugo Soragni è il nuovo Commissario delegato per l'emergenza legata alla tempesta Vaia. Già direttore dei Musei del ministero dei Beni Culturali, raccoglie il...

Avvicendamento alla Lega giovani: Paolo Luciani lascia, entra Marco Donno

Belluno, 20.4.2021 - Cambio al vertice della Lega Giovani della Provincia di Belluno. Il coordinamento provinciale giovanile leghista si aggiorna dopo quattro anni per...

Ulss Dolomiti. Monoclonali: 23 dosi somministrate

Continua, in Ulss Dolomiti, la terapia contro il covid attraverso l’uso dei monoclonali. I risultati sono soddisfacenti. Ad oggi sono state somministrate dalla UOC...

Da lunedì tutti a scuola, didattica in presenza al 100%. Cna Bus Fita Veneto: i bus ci sono. Scopel: didattica al 75% con capienza...

Marghera, 20 aprile 2021. Sono 350 in Veneto le imprese che si occupano di trasporto di persone su gomma, iscritte nell'Albo Regionale, per un...
Share