13.9 C
Belluno
lunedì, Aprile 12, 2021
Home Lavoro, Economia, Turismo InAlto, un nuovo rifugio tra le Dolomiti

InAlto, un nuovo rifugio tra le Dolomiti

Vista su Col Margherita

Si chiama InAlto il nuovo rifugio che dominerà il Col Margherita, straordinaria terrazza naturale situata a quota 2.514 metri, a cavallo fra Trentino e Veneto nella Ski Area San Pellegrino. La location, adiacente alla stazione a monte della funivia, unisce vette incontaminate e proposte per chi cerca una sosta per un pranzo, un aperitivo o uno spuntino con vista in una giornata sulla neve ma anche in piena estate.

Il locale, con ampie vetrate panoramiche, offre un punto di vista sulle principali cime dolomitiche, dichiarate nel 2009 Patrimonio Naturale Unesco per la loro bellezza e conformazione unica al mondo. InAlto è il luogo in cui riempirsi gli occhi con scorci spettacolari, dalla parete sud della Marmolada, al monte Pelmo, dalla maestosità del Civetta fino alle Pale di San Martino.

“InAlto è parte del progetto di promozione del nostro territorio che merita di essere visitato e apprezzato tutto l’anno – afferma Mauro Vendruscolo, presidente della Ski area San Pellegrino -. InAlto completa il panorama di offerte della Ski Area San Pellegrino, rendendo fruibile a tutti un’esperienza unica, a 2.514 metri di altitudine. Recuperando la struttura esistente a monte della funivia, l’abbiamo resa meno impattante e più integrata con il paesaggio dolomitico che si erge di fronte. La scelta dei materiali e le ampie vetrate creano un tutt’uno con il paesaggio che la splendida terrazza naturale del Col Margherita offre in ogni stagione”.

InAlto e il Col Margherita sono il punto di partenza ideale per chi ama sciare. Sui manti nevosi che scendono a valle si snoda per 2.400 metri la pista nera de La VolatA con 630 m di dislivello e muri che sfiorano pendenze del 50%. Altrettanto belle e panoramiche le due rosse, Col Margherita e Col Margherita-Lago Cavia. Meno impegnativo ma non meno affascinante il percorso della pista Le Caviette che scende per 3 km più dolcemente ed è davvero alla portata di tutti.

Chi ama lo slow ski può invece lasciarsi trasportare dalle magiche atmosfere della pista degli Innamorati che giunge fino a Falcade. Un itinerario che mostra in tutta la sua bellezza la Marmolada e le Cime del Focobon, tra boschi puntinati di caratteristiche baite di legno. Proprio questo romantico percorso sarà protagonista il giorno di San Valentino (14 febbraio 2020) di una delle tappe di “Trentino SkiSunrise”, l’evento che permette di sciare all’alba per ammirare il sole che sorge tra le cime. L’appuntamento è alle ore 6.10 presso la funivia Col Margherita, nella Ski Area San Pellegrino.

InAlto sorge in uno scenario di straordinaria bellezza che si prepara ad accogliere gli sciatori ma anche gli amanti della montagna e coloro che desiderano concedersi un’evasione sensoriale tra vette incontaminate e pendii rocciosi. Un paradiso alla portata di tutti grazie alla funivia Col Margherita che permette di raggiungere la vetta in tutta sicurezza.

Share
- Advertisment -

Popolari

Alano di Piave. Circonvenzione di incapace, uso illecito di carte di pagamento, autoriciclaggio. Oltre 500mila euro transitati. Denunciati i gestori di una residenza per...

Ancora un'azione odiosa nei confronti di un soggetto debole. Una giovane coppia di trevigiani, gestori di una residenza per anziani di Alano di Piave, è...

Non sei sola. Campagna d’informazione in aiuto alle donne vittime di violenza e stalking

È la campagna di informazione promossa dall'Associazione Belluno-DONNA Onlus che beneficia della partecipazione di Federfarma Belluno, l'Associazione Sindacale Provinciale dei Titolari di Farmacia di...

Non solo pranzo e cena: i consigli per l’aperitivo perfetto

L’aperitivo è diventato sempre più un rito apprezzato nella vita sociale di tutti i giorni, una scusa per un momento di convivialità con gli...

Meteo, criticità fino a martedì. Temporali e neve fino a 1000 metri. Pericolo valanghe

Venezia, 11 aprile 2021 - La perturbazione che sta interessando il Veneto ha spinto il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione a dichiarare...
Share