13.9 C
Belluno
mercoledì, Aprile 21, 2021
Home Cronaca/Politica Autonomia non pervenuta. Ma la giunta Zaia darà la bandiera veneta in...

Autonomia non pervenuta. Ma la giunta Zaia darà la bandiera veneta in tutti gli uffici pubblici

Luca Zaia – Presidente della Regione del Veneto

Venezia, 12 novembre 2019  – Se l’autonomia, quella vera come Trento e Bolzano, non arriverà mai né al Veneto né alla Lombardia che ne hanno fatto richiesta allo Stato, perché trattenere più tasse in loco nelle due regioni leader vorrebbe dire mettere in pericolo il bilancio dello Stato, ebbene, potremo però accontentarci di un simbolo, la bandiera del Veneto.  Che allo Stato non costa nulla e fa campare la politica dei comunicati stampa. La Giunta Regionale del Veneto, su proposta del presidente Luca Zaia, ha approvato oggi all’unanimità un nuovo progetto di legge che prevede che la bandiera della Regione del Veneto debba essere esposta dagli edifici pubblici sia statali sia facenti capo ad amministrazioni locali. Il progetto di legge ora proseguirà il suo iter e sarà sottoposta al voto del Consiglio.

“La bandiera del Veneto è il simbolo dell’identità e della storia di un popolo – sottolinea il presidente Zaia – farla sventolare dalle sedi degli uffici pubblici è esclusivamente un atto di rispetto per la nostra comunità. Oggi riproponiamo questa legge che, ricordo, un anno fa è stata bocciata dalla Corte Costituzionale. Lo facciamo perché abbiamo la certezza che contiene un principio sacrosanto che merita di essere difeso. Mi auguro che questa volta non venga impugnata dal Governo; se fosse ancora così tuteleremo, fino in fondo e in tutte le sedi possibili, il diritto di esporre la nostra bandiera”.

“L’attaccamento alla bandiera della propria regione – conclude Zaia – non toglie nulla ad alcun cittadino italiano. Chi pensa il contrario, si ricordi dei funerali a Sassari di un presidente emerito della Repubblica come Francesco Cossiga, che fu anche un grande giurista. Sulla sua bara, infatti, ha voluto fosse stesa anche la bandiera sarda con i quattro mori, un simbolo di storia e attaccamento ad una terra come lo è quella veneta con il leone marciano”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Nuovo Commissario per la gestione post Vaia. Scarzanella: «Soragni figura di rilievo, ora un ragionamento condiviso con le imprese»

Ugo Soragni è il nuovo Commissario delegato per l'emergenza legata alla tempesta Vaia. Già direttore dei Musei del ministero dei Beni Culturali, raccoglie il...

Avvicendamento alla Lega giovani: Paolo Luciani lascia, entra Marco Donno

Belluno, 20.4.2021 - Cambio al vertice della Lega Giovani della Provincia di Belluno. Il coordinamento provinciale giovanile leghista si aggiorna dopo quattro anni per...

Ulss Dolomiti. Monoclonali: 23 dosi somministrate

Continua, in Ulss Dolomiti, la terapia contro il covid attraverso l’uso dei monoclonali. I risultati sono soddisfacenti. Ad oggi sono state somministrate dalla UOC...

Da lunedì tutti a scuola, didattica in presenza al 100%. Cna Bus Fita Veneto: i bus ci sono. Scopel: didattica al 75% con capienza...

Marghera, 20 aprile 2021. Sono 350 in Veneto le imprese che si occupano di trasporto di persone su gomma, iscritte nell'Albo Regionale, per un...
Share