13.9 C
Belluno
sabato, Aprile 17, 2021
Home Prima Pagina Obbligo pneumatici da neve o catene a bordo su tutti i passi...

Obbligo pneumatici da neve o catene a bordo su tutti i passi da venerdì

Francesco Esposito – Prefetto

Belluno, 7 novembre 2019 – Il Centro Funzionale Decentrato della Regione Veneto ha emesso un avviso con il quale segnala, tra l’altro, che, nella giornata di domani, venerdì 8 novembre 2019, saranno possibili precipitazioni estese, a tratti intense, con quantitativi abbondanti sulle zone montane e pedemontane, localmente molto abbondanti. Nevicate in montagna, copiose sopra i 1.500 – 1.700 metri e localmente significative anche a quote un po’inferiori sulle Dolomiti.

Alla luce dello scenario previsionale, il Prefetto di Belluno, Francesco Esposito, ha disposto, a tutela della sicurezza stradale, l’obbligo di circolazione dei veicoli solo se muniti di pneumatici invernali o catene a bordo, lungo i seguenti tratti di strada:

· SP 347 del Passo Cereda e del Passo Duran, da Frassené a confine provincia;

· SP 346 del Passo di San Pellegrino, da Falcade a confine provincia;

· SP 641 del Passo Fedaia, da Sottoguda a confine provincia;

· SR 203 Agordina, da Caprile a bivio Cernadoi;

· SR 48 delle Dolomiti, da Auronzo a confine provincia passi Tre Croci, Falzarego, Pordoi;

· SP 619 di Vigo di Cadore, da Lorenzago a confine provincia;

· SP 30 Panoramica del Comelico, da Costalissoio a Costalta;

· SP 6 Danta, da Campitello fino ad incrocio con SP 532;

· SP 532 del Passo di Sant’Antonio, da Auronzo a Padola;

· SP 251 della Val di Zoldo e Val Cellina, da Zoldo Alto a Forcella Staulanza-Selva di Cadore-Colle Santa Lucia;

· SP 148 Cadorna, da Forcelletta a confine provincia;

· SP 244 della Val Badia, da Arabba a confine provincia;

· SS 51 di Alemagna, da Dogana Vecchia (Cortina d’Ampezzo) a confine provincia;

· SS 52 Carnica, da Padola a confine provincia e da Lorenzago a Passo Mauria;

· SP 24 Passo di Val Parola, dal confine provincia a Passo Falzarego

L’ordinanza sarà in vigore a partire dalle ore 06.00 di venerdì 8 novembre e fino alle 00.00 di sabato 9 novembre.

Gli enti proprietari e/o gestori delle strade e le Forze di Polizia cureranno il monitoraggio delle arterie stradali di competenza, interessate dal provvedimento prefettizio e potranno adottare autonomamente eventuali, ulteriori, dispositivi di interdizione al transito ovvero, anche in via estemporanea, apposite deroghe all’obbligo di circolazione solo se muniti di dotazioni invernali, qualora le condizioni della viabilità o altre circostanze lo richiedano.

Share
- Advertisment -

Popolari

Accordo Confartigianato-Feinar-Volksbank per il Superbonus 110%. D’Incà: «Una risposta ai nostri associati e al territorio bellunese

Confartigianato Belluno ha sottoscritto ieri (venerdì 16 aprile) un importante accordo con Feinar e Volksbank per semplificare l'accesso al Superbonus 110%. La convenzione prevede...

Sopralluogo al lago di Centro Cadore. La Provincia studia un intervento di pulizia simile a quello avviato a Santa Croce. Bortoluzzi: «Fondamentale per la...

La Provincia di Belluno sta studiando un intervento di pulizia del lago di Centro Cadore, simile a quello avviato qualche settimana fa a Santa...

Restaurate tre cornici dell’Ottocento del patrimonio artistico del San Martino, grazie al Centro Consorzi di Sedico

Belluno, 16 aprile 2021 - Sono state riportate al loro splendore tre cornici storiche, che racchiudono dipinti dell’ottocento del patrimonio artistico dell'ospedale "San Martino"...

La storia di 4 partigiane. Berton (Confindustria): “Donne e libertà, esempi per non dimenticare”

Una iniziativa di Confindustria Belluno e Isbrec a 76 anni dalla Liberazione. Lunedì 19 aprile la presentazione del libro "La casa in montagna" con...
Share