13.9 C
Belluno
lunedì, Marzo 1, 2021
Home Lavoro, Economia, Turismo Il turismo agordino a Londra. Consorzi e funivie con il nuovo marchio...

Il turismo agordino a Londra. Consorzi e funivie con il nuovo marchio “Heart of the Dolomites”, il cuore delle Dolomiti

Sono partiti per Londra, dove parteciperanno dal 4 al 6 novembre alla Fiera del top del turismo mondiale – la World Travel Market (WTM) – anche una folta delegazione di “Hearth of the Dolomites” la destinazione turistica che raccoglie i 7 comuni che hanno aderito al progetto (Rocca Pietore, Alleghe, Colle Santa Lucia, Livinallongo, Taibon, Cencenighe, San Tomaso): guidati dalla coordinatrice del progetto di marketing, Emma Taveri, il team di operatori rappresentato da Amina De Biasio e Elisa de Nardin, il presidente del Consorzio Marmolada-Rocca Pietore, Lucia Farenzena, la responsabile marketing di Arabba Fodom, Jessica de Vallier, Michele De Toni del Consorzio Operatori di Alleghe, il direttore marketing delle Funivie Alleghe-Civetta, Andrea Dal farra, la rappresentante di Marmolada Funivie, Romina Darman e Antonio Scuderi di Capitale Cultura, team Comunicazione & Ufficio Stampa del progetto.

Forti anche della campagna di grande successo realizzata questa estate, “Recharge in Nature, in hearth of the dolomites”, tutti insieme presenteranno il nostro territorio alle migliaia di visitatori che difficilmente mancano a questo appuntamento annuale!

Emma Taveri, coordinatrice del progetto di marketing Dolomites Maadness e ideatrice della campagna “Recharge in Nature”:

“Si tratta di un appuntamento importante perché qui a Londra, i rappresentanti dei 3 consorzi e dei 3 impianti Funivie, potranno incontrare i grandi operatori internazionali che poi inviteranno a visitare il nostro territorio per stringere nuovi accordi commerciali. È un’occasione che, grazie al progetto finanziato dai Fondi Comuni Confinanti, abbiamo cominciato a costruire da tempo e che oggi si concretizza al Wtm. Un appuntamento che ci sta particolarmente a cuore soprattutto perché ci vede per la prima volta presentarci tutti insieme con un nuovo e unico marchio, quello che campeggerà sul nostro stand: “Heart of Dolomites”.

Medio, alto, basso, comunque Agordino. Per riassumere graficamente un territorio, così orgogliosamente diverso ma così meravigliosamente unico, il giovane team, cresciuto attorno al progetto di sviluppo territoriale e turistico Dolomites Maadness e lanciato sui media grazie alla fortunata campagna Recharge in Nature, ha scelto di dare prima di tutto l’identità geografica -che è il Cuore delle Dolomiti, e perciò ecco la denominazione “Heart of the Dolomites”, quindi di creare un’identità grafica che racchiudesse i vari elementi della natura -qui così splendidamente allo stato puro, e perciò Acqua, Terra, Piante, Roccia, Sole, Vette- pur nelle sue diverse declinazioni territoriali.

Il gruppo di professionisti che ha concretizzato questa idea sulla carta – il team Medoori- ha poi rispettato l’ultima tendenza in fatto di marketing scegliendo colori freschi e leggeri per dare senso di modernità, trasparenza e serenità.

Et voilà… ne è nato anche un generatore di brand che permette a ciascuna realtà di questo territorio (consorzi, alberghi, esercizi commerciali, cittadini) addirittura di ricavarsi un logo su misura, da aggiungere magari alle proprie insegne, come una dichiarazione di comunanza e appartenenza al… Cuore delle Dolomiti.

Share
- Advertisment -

Popolari

Intervista a Davide Mazzon. Gli anestesisti rianimatori in prima linea nel contrasto alla pandemia

A un anno dalla diffusione della pandemia Covid-19 che ci affligge, abbiamo interpellato il dottor Davide Mazzon, da quasi 20 anni direttore del Reparto...

Conclusa l’Italia Polo Challenge Cortina 2021

Cortina d'Ampezzo, 28 febbraio 2021  -  Giocatori e cavalli protagonisti di Italia Polo Challenge Cortina 2021 lasciano la vallata ampezzana con la soddisfazione di aver...

Due interventi del Soccorso alpino

Belluno, 28 - 02 - 21   Attorno alle 12.40 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è intervenuto nel comune di Tambre, per uno...

Grubissa (Federfarma) chiede un confronto al nuovo direttore generale della Ulss Dolomiti Maria Grazia Carraro

La distribuzione dei farmaci sul territorio, la collaborazione in occasione di campagne di prevenzione, le difficoltà di gestione della ricetta dematerializzata e l'erogazione dei...
Share