13.9 C
Belluno
martedì, Marzo 2, 2021
Home Cronaca/Politica Soprintendenza e vincoli ambientali in Comelico. Paolo Saviane: "Assenza di segnali dal...

Soprintendenza e vincoli ambientali in Comelico. Paolo Saviane: “Assenza di segnali dal governo giallorosso”

Paolo Saviane, senatore

“I vincoli che la Soprintendenza vuole imporre al Comelico sono l’espressione di un continuo atto di impudenza di un certo apparato burocratico che, grazie al disinteresse di alcune parti politiche, fa valere la propria autorità su dei territori, che molto probabilmente non ha mai visto e abitato, salvo forse per brevi periodi di vacanza”.

A dirlo è il senatore bellunese della Lega Paolo Saviane.

“E’ evidente a tutti – prosegue Saviane –  che il sopracitato apparato burocratico accorda la preferenza al Trentino Alto Adige, dove, in forza dell’autonomia, si possono offrire servizi che nella nostra provincia non sono presenti perché non autorizzati. Sono convinto, e in tal senso accolgo e condivido il pensiero e l’invito del presidente di Confindustria Belluno Dolomiti Lorraine Berton, che questa questione debba necessariamente assumere un peso politico e istituzionale a livello nazionale. L’esecutivo attuale, nel pieno della sua operatività , se vuole dimostrare interesse per i cittadini del Comelico, per i sindaci che li rappresentano,per la Regione, per la Provincia e per tutti i parlamentari bellunesi che trasversalmente sposano la causa Comelico, deve dare un forte segnale. Un segnale chiaro per capire se ci sia la volontà di ascoltare e accogliere le proposte dei sindaci in merito alla mitigazione dei vincoli stessi.

Appena insediato il governo gialloverde, in breve tempo, su mio intervento e grazie alla collega e sottosegretario ai Beni Cuturali Lucia Bergonzoni, l’iter per le autorizzazione per il collegamento Comelico –Pusteria è ripartito. Successivamente l’azione è stata presa in carico direttamente dall’ on. D’incà e dall’ex Ministro Bonisoli che hanno delegato il sovraintendente nazionale Dott. Famiglietti.
Come senatore, ho organizzato a suo tempo un incontro tra tutti i parlamentari bellunesi e il ministro Erika Stefani per poter affrontare in modo congiunto interventi a favore del nostro territorio . Ho avuto anche l’opportunità di poter avviare un confronto con i rappresentanti dei sindaci dei Comuni di Confine, azioni che, grazie alla sensibilità del ministro Stefani verso il nostro territorio, hanno avuto come esiti positivi:
– l’Istituzione degli Stati Generali della Montagna a Roma, per accogliere istanze da istituzioni e associazioni di categoria, istanze che dovevano concretizzarsi in provvedimenti concreti in finanziaria 2020
– prime idee che sono state la partenza per la condivisione unanime , con sindaci e regioni per la modifica all’intesa sui Fondi al fine di semplificare l’iter dei bandi.
Inoltre, per quanto concerne gli ex Fondi Letta, sollecito l’onorevole De Menech perché possa convincere il ministro Boccia ad emanare il bando di 16 milioni di euro previsti in finanziaria, a favore dei comuni confinanti con tutte le regioni a statuto autonomo.
La mia richiesta – conclude Saviane –  si estende anche alla possibilità di incontrare il ministro Boccia (Affari Regionali) e il ministro Franceschini (Beni Culturali) assieme a tutti i parlamentari bellunesi per un confronto sulle strategie da portare avanti per la nostra montagna”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Sostituzione dell’Iban in fattura, l’ultima truffa degli hacker

E' un lavoro di studio e pazienza, come il gatto immobile che attende la sua preda, quello messo in atto dagli hacker per porre...

Accordo tra Prefettura e Camera di Commercio. Il prefetto Bracco e il presidente Pozza con il digitale per il territorio e la tutela della...

Belluno, 01 Marzo 2021. Tre applicativi per visualizzare graficamente le correlazioni tra soggetti e aziende iscritte nel Registro Imprese, la possibilità di monitorare nel tempo...

Trovato senza vita il giovane di Sedico assente da sabato mattina

Sospirolo (BL), 01 - 03 - 21  Purtroppo è stato ritrovato senza vita Tiziano Soppelsa, 26enne di Sedico che era uscito dalla propria abitazione...

Incendio a Mezzocanale di Val di Zoldo

Val di Zoldo, I° marzo 2021 - Due elicotteri della Regione Veneto sono in azione per lo spegnimento dell’incendio boschivo divampato nella tarda mattinata...
Share