13.9 C
Belluno
domenica, Novembre 29, 2020
Home Cronaca/Politica Bard, Fuochi per l'autonomia. 51 postazioni sabato a Padova per il lancio...

Bard, Fuochi per l’autonomia. 51 postazioni sabato a Padova per il lancio del Partito dei veneti

Andrea Bona

Record sfiorato per l’edizione 2019 dei fuochi per l’autonomia, promossi dal movimento Belluno Autonoma Regione Dolomiti: 51 i fuochi ufficiali che nella serata di sabato illumineranno il Bellunese, ai quali si aggiungeranno come negli scorsi anni tante piccole adesioni “non ufficiali”, dalla provincia e non solo.

Solo nel 2015 si era ottenuto un risultato migliore, con 55 fuochi; 50 quelli accesi nel 2017, 49 lo scorso anno.
«Speriamo che il meteo ci dia una mano, soprattutto per i fuochi sulle vette; – l’auspicio del presidente Bard, Andrea Bona – invitiamo tutti quelli che credono nell’autonomia della nostra terra ad accendere un piccolo fuoco, basta anche un lumino alla finestra, per sostenere questa battaglia”».

Intanto, ci si muove anche sul fronte politico: nel pomeriggio di sabato, poche ore prima dell’accensione dei falò, una delegazione del movimento parteciperà alla convention del lancio del Partito dei Veneti, coordinato dal consigliere regionale Antonio Guadagnini: «Con Guadagnini abbiamo condiviso la campagna elettorale delle elezioni europee a sostegno di Herbert Dorfmann. – ricorda Bona – Il nostro modello di partito, così come il loro, è quello popolare, moderato, europeista e territoriale, come l’SVP: parteciperemo al congresso per sentire le loro opinioni e per portare la voce della montagna. Il Veneto, i veneti e soprattutto i bellunesi sono soli nella loro campagna per l’autonomia: i partiti nazionali non cederanno mai nulla a queste terre, neppure la Lega che governa questa regione e che ormai da tempo ha perso il “Nord” non solo dal nome, ma anche dai suoi obbiettivi».

Share
- Advertisment -

Popolari

Centralizzazione delle concessioni idroelettriche. De Carlo: “Strategia contro il territorio che annulla ogni forma di rappresentanza”

“La proposta di centralizzazione delle concessioni idroelettriche avanzata dal Partito Democratico fa parte di una strategia contro il territorio che punta ad annullare ogni...

Idroelettrico. Bond (FI): «Il tentativo di romanizzare le grandi concessioni è scandaloso. Mi opporrò senza se e senza ma»

«Chi vuole riproporre la centralizzazione della gestione idroelettrica fa il male della montagna. Il tentativo di espropriare i territori delle loro ricchezze, in questo...

Centralizzazione delle concessioni idroelettriche. Bona: “Il governo punisce la montagna”

«Si è capito che questo governo ce l'ha con le regioni e con i territori periferici. Dopo il silenzio sull'autonomia, dopo i tentativi di...

Arrestato uno straniero di Sedico. Doveva scontare la pena di 2 anni e 10 mesi per rapina e lesioni

Nella serata di ieri, venerdì 27 novembre, i carabinieri di Pieve di Cadore con il Nucleo investigativo di Belluno, hanno arrestato Burlac Michail 19enne...
Share