13.9 C
Belluno
mercoledì, Aprile 14, 2021
Home Cronaca/Politica La proposta del Comune di Belluno, l'assicurazione di comunità. Massaro: "Una polizza...

La proposta del Comune di Belluno, l’assicurazione di comunità. Massaro: “Una polizza per furti e danni a cento euro l’anno, 35 euro per solo furto e 65 quella per danni atmosferici” 

Palazzo Rosso, sede dell’amministrazione comunale di Belluno

Un’assicurazione di comunità contro i furti, i danni da eventi meteo o straordinari, a un costo molto vantaggioso per i cittadini: è questa la proposta approvata dalla Giunta comunale nella seduta di lunedì pomeriggio che ha accolto la proposta del broker Mag Jlt spa – Agenzia di Padova .
«Vogliamo offrire ai nostri concittadini una possibile soluzione per proteggere le proprie abitazioni: – spiega il sindaco di Belluno, Jacopo Massaro – il nostro obbiettivo è quello di ridurre il costo che eventi come furti e situazioni meteo eccezionali possono avere sulla nostra comunità. Si tratta chiaramente di una proposta non obbligatoria né vincolante: ognuno potrà decidere se aderire, se scegliere un’altra offerta tra quelle presenti sul mercato o se non sottoscrivere alcuna assicurazione».

Due le opzioni proposte:
danni da furto: la soluzione proposta copre le spese per denaro e valori ovunque riposti; per ricostruzione archivi; per opere d’arte; per guasti dei ladri a fissi ed infissi; per atti vandalici ed eventi socio-politici; per beni all’aperto; per estorsione, truffa e scippo;
danni diretti all’abitazione: l’assicurazione interviene in caso di demolizione e sgombero; perdita pigioni; spese peritali e onorari di architetti, professionisti e consulenti; ricorso terzi; eventi socio-politici e atti vandalici; eventi atmosferici; inondazioni, alluvioni, allagamenti; terremoto.
Sarà possibile scegliere una delle due opzioni (35 euro all’anno quella contro i furti, 65 quella per i danni atmosferici) o entrambe, per un costo di 100 euro annui; la polizza potrà essere attivata dal broker solo in caso di raggiungimento di almeno 200 richieste.
Tutte le informazioni sui limiti di indennizzo e eventuali scoperti e franchigie saranno rese presto disponibili sul sito istituzionale del Comune di Belluno.

«Il Comune, potendo offrire ai cittadini una polizza di comunità dal costo molto più vantaggioso rispetto all’acquisto da parte del singolo, sostiene e promuove questa iniziativa, ma poi tutti i contatti avverranno tra le famiglie interessate e l’agenzia assicurativa. – precisa Massaro – Come amministrazione, abbiamo però ritenuto importante spingere su questa iniziativa per occuparci di due delle principali preoccupazioni dei nostri concittadini: quella dei furti, che resta uno dei temi più sentiti tra la popolazione nonostante Belluno possa vantare uno degli indici di sicurezza più alti d’Italia, e quella del possibile ripetersi di eventi calamitosi come Vaia. Vogliamo così proteggere il singolo, garantendogli maggior tranquillità e quindi una qualità di vita migliore, e, come parte pubblica, avere la rassicurazione che un maggior numero di persone si è potuto tutelare contro i danni atmosferici e meteorologici. Questo infatti ci permetterebbe di avere meno difficoltà nell’affrontare eventuali nuovi emergenze, cosa che invece purtroppo non è accaduta in occasione di una catastrofe eccezionale per il nostro territorio come è stata Vaia».

Ecco la delibera (Proposta n.3457)

OGGETTO: “SERVIZI ASSICURATIVI DI COMUNITA'” PER L’INDENNIZZO DI DANNI DA
FURTO PRESSO LE ABITAZIONI E E DEI DANNI CAUSATI DA EVENTI
ATMOSFERICI E COMPLEMENTARI – APPROVAZIONE PROGETTO.
Premesso che:
• che l’Amministrazione comunale intende promuovere, come da Informativa di Giunta Comunale
n. 215 del 22/07/2019, nell’ambito delle iniziative finalizzate a garantire la sicurezza in ambito
territoriale, la selezione di una polizza assicurativa che indennizzi i nuclei familiari del nostro
Comune dai seguenti eventi:
– furto presso le abitazioni;
– danni diretti all’abitazione causati da eventi atmosferici e complementari: fenomeni che si
possono riferire a cause naturali quali grandine, vento, terremoti, alluvioni, inondazioni, eventi
socio politici e atti vandalici;
Dato atto che la ragione e l’opportunità di questa proposta deriva dalla necessità di ridurre gli
effetti che tali eventi possono produrre nella Comunità con un costo contenuto a carico delle
famiglie ma detta proposta non è né obbligatoria né vincolante per i cittadini che potranno non
effettuare nessuna copertura assicurativa e sempre potranno rivolgersi altrove per effettuare queste
assicurazioni nel libero mercato;
Dato atto che la proposta presentata dal broker, e allegata all’informativa di Giunta Comunale n.
215/2019, è interessante e può essere patrocinata dal nostro comune, come già avvenuto per altri
comuni, in quanto ha i requisiti di economicità e di adeguatezza che possono essere così riassunti:
Danni diretti da Furto con i seguenti limiti a Primo Rischio Assoluto (*):
n. Garanzie prestate Limiti per Sinistro e
Anno
Scoperto e/o franchigia
Contenuto in genere con il limite di € 10.000,00/anno € 100,00
1 Per denaro e valori ovunque riposti € 5.000,00 € 100,00
2 Per r i costruzione a r c h i v i
documenti
, € 1.000,00 € 100,00
3 Per opere d’arte € 5.000,00 € 100,00
4 Per guasti dei ladri a fissi ed infissi € 2.500,00 € 100,00
5 Per atti vandalici – eventi socio
politici
€ 2.500,00 € 100,00
6 Per beni all’aperto € 1.000,00 scoperto 10% minimo €.
150,00
7 Per Estorsione, Truffa e Scippo € 2.000,00 Nessuno

Danni indiretti a seguito di Furto: custodia di casa e beni (costo guardia giurata qualora sia stata
compromessa l’efficienza degli accessi dell’abitazione, a causa di scasso di fissi ed infissi, a
seguito di furto o di tentato furto e la casa rimane incustodita), costo di un tecnico (esempio
fabbro – falegname– vetraio ecc.), costo di una collaboratrice domestica (per il riassetto della
casa), spese albergo (in caso di inagibilità dopo un furto), spese rinnovo documenti identità,
spese rientro anticipato all’abitazione a seguito furto (qualora ’l’assicurato si trovi in viaggio).
Danni diretti all’abitazione causati da eventi atmosferici con i seguenti limiti a Primo Rischio
Assoluto (*): L’assicurazione a primo rischio assoluto è la forma assicurativa che prevede che il
pagamento di un eventuale sinistro possa avvenire fino alla concorrenza del limite di indennizzo
assicurato in polizza.
Garanzia Limiti di indennizzo Scoperto
e/o
franchigia
Demolizione e sgombero € 10.000,00 / evento -€ 15.000,00 / anno Nessuno
Perdita Pigioni € 5.000,00 / evento anno Nessuno
Spese peritali – Onorari di
architetti,
professionisti e consulenti
€ 2.000,00 / evento anno Nessuno
Ricorso terzi € 50.000,00 Nessuno
Eventi socio-politici – atti vandalici € 10.000,00 / evento anno € 500,00 per
sinistro
Eventi atmosferici € 20.000,00 / evento -€ 25.000,00 / anno €. 500,00 per
sinistro
Inondazioni, alluvioni, allagamenti € 30.000,00 / evento -€ 40.000,00 / anno € 500,00 per
sinistro
Terremoto € 30.000,00 / evento -€ 40.000,00 / anno € 2.000,00 per
sinistro
Ritenuta la soluzione sopra prospettata avere costi contenuti se paragonati a una polizza classica
acquistabile singolarmente nel mercato assicurativo;
Precisato che ogni rapporto contrattuale si svolgerà direttamente tra Assicurato/Contraente e la
Società assicurativa e l’onere assicurativo sarà sostenuto dai nuclei familiari con una spesa di
seguito ripartita:
Garanzia Quota a carico nucleo
familiare
1-Danni da furto € 35,00 / anno
2-Danni da eventi atmosferici e complementari € 65,00 / anno
3-Danni da furto ed eventi atmosferici e complementari € 100,00 / anno

Preso atto che per verificare la possibilità concreta di dotarsi di questo strumento, i cittadini
interessati dovranno far pervenire direttamente al broker via mail o telefono una adesione
specificando la scelta tra l’intero pacchetto (opzione 3) o anche una sola opzione (1 o 2) e che
ulteriori informazioni potranno essere reperite sul sito istituzionale del Comune;
Precisato che la riuscita del progetto dipenderà dalle richieste che perverranno al broker e la
polizza potrà essere attivata al raggiungimento del numero minimo di 200 adesioni
complessivamente.
Richiamate:
• l’informativa di Giunta Comunale n. 129 del 13/05/2019 ad oggetto: “ Analisi costi/benefici dei
servizi di “comunità” – fase 1 – Relazione sulle modalità e gli oneri per poter attivare da parte dei
cittadini delle garanzie assicurative”;
• l’informativa di Giunta Comunale n. 215 del 22/07/2019 ad oggetto: “ Analisi costi/benefici dei
servizi di “comunità”- Avvio progetto.”
Acquisito il parere di regolarità tecnica, previamente formulato ai sensi dell’art. 49 del Testo Unico
approvato con Decreto Legislativo 18.08.2000 n. 267, e inserito nel presente provvedimento;
A voti unanimi resi nei modi di Legge,
DELIBERA
1. di patrocinare e fare propria la proposta del broker MAG JLT SPA – Agenzia di Padova – di
proporre, anche tramite il nostro sito istituzionale, alle famiglie che lo desiderassero, una polizza
assicurativa (di cui si allega il capitolato) che indennizzi i nuclei familiari dai seguenti eventi:
-furto presso le abitazioni;
-danni diretti all’abitazione causati da eventi atmosferici e complementari: fenomeni che si
possono riferire a cause naturali quali grandine, vento, terremoti, alluvioni, inondazioni, eventi
socio politici e atti vandalici;
2. di precisare che la ragione e l’opportunità di questa proposta deriva dalla necessità di ridurre gli
effetti che tali eventi possono produrre nella Comunità con un costo contenuto a carico delle
famiglie ma detta proposta non è né obbligatoria né vincolante per i cittadini che potranno o non
effettuare nessuna copertura assicurativa o rivolgersi altrove per effettuare queste assicurazioni
nel libero mercato;
3. di precisare che i cittadini interessati dovranno far pervenire telefonicamente o via mail
direttamente al broker una adesione specificando la scelta tra l’opzione 1 o 2 o entrambe
(opzione 3) e che ulteriori informazioni potranno essere reperite sul sito istituzionale del
Comune;
4. di precisare che la riuscita del progetto dipenderà dalle richieste che perverranno al broker in
quanto la polizza potrà essere attivata al raggiungimento del numero minimo di 200 adesioni
complessivamente.
5. di dichiarare, con distinta e separata votazione, la presente deliberazione immediatamente
eseguibile ai sensi dell’art. 134, comma 4 del D.Lgs. 18/08/2000 n. 267, ravvisata l’urgenza di
provvedere in merito

Share
- Advertisment -

Popolari

Gara del gas. Indagato un sindaco e due amministratori di Bim Infrastrutture per turbativa d’asta

Belluno, 13 aprile 2021 - Con la notifica dell’avviso di conclusione delle indagini preliminari sono terminate le indagini dei finanzieri del Nucleo di Polizia...

Snow bike spring break 2021 in Nevegal di Alvaro Dal Farra

E' arrivata l'ultima neve di primavera e dunque non è ancora arrivato il momento di mettere in garage la snow-bike. Recentemente Alvaro Dal Farra...

Il Movimento Veneto che Vogliamo partecipa al presidio dei lavoratori Acc di fronte alla Prefettura

"Da tempo, come coordinamento bellunese de "Il Veneto che Vogliamo" insieme alla nostra consigliera regionale Elena Ostanel, seguiamo con una certa apprensione le crisi...

Operaio al lavoro sull’acquedotto in Val de Piero colpito da una scarica di sassi

Sedico (BL), 13 - 04 - 21 - Attorno alle 9.50 il Soccorso alpino di Belluno è stato allertato per un incidente accaduto all'interno...
Share