13.9 C
Belluno
venerdì, Febbraio 26, 2021
Home Scuola Vacanze gratis per chi rinuncia allo smartphone

Vacanze gratis per chi rinuncia allo smartphone

Lo sviluppo tecnologico degli ultimi decenni ha raggiunto traguardi che fino a una manciata di anni fa erano considerati pura fantascienza.

Oggi abbiamo abbiamo accesso in tempi rapidissimi a quantità enormi di informazioni, siamo in grado di condividere informazioni, emozioni e immagini con persone che vivono dall’altra parte del globo: se qualcuno lo avesse predetto anche solo negli anni Sessanta, sarebbe stato etichettato come un sognatore troppo visionario.

Eppure, in un momento in cui la tecnologia è entrata così prepotentemente nelle nostre vite, migliorandole in maniera esponenziale, qualcuno è pronto a rinunciare completamente alla connessione alla rete per riscoprire la gioia del “qui e ora”. 

È accaduto sulle Alpi: dieci ragazzi hanno accettato di abbandonare i propri smartphone per una settimana e dedicarsi alla scoperta del territorio dell’Agordino, il cosiddetto Cuore delle Dolomiti.

I ragazzi hanno seguito una serie di attività previste dal progetto Recharge in Nature, tra cui lavori manuali, meditazione e sedute con lo psicologo. I giovani, che lamentavano forti manifestazioni di stress nel periodo appena precedente alla vacanza gratuita offerta dai comuni dell’Agordino, sono tornati a casa felicissimi e con poca voglia di prendere in mano i propri device.

L’esperienza di allontanamento totale dalla tecnologia è una vera e propria terapia d’urto ma, per come si è delineato il mondo attuale, non è una scelta praticabile sul lungo periodo. È completamente impensabile infatti, nel nuovo millennio, rinunciare alla connessione e a tutti i dispositivi elettronici, soprattutto a quelli di nuova generazione, dal momento che una parte sempre maggiore della nostra vita passa attraverso di essi.

Qual è allora l’approccio corretto alla tecnologia? Semplicemente non farsi completamente fagocitare da essa: riuscire a raggiungere un equilibrio dinamico e costruttivo tra momenti in cui utilizziamo i nostri device e momenti in cui ci immergiamo completamente nel “qui e ora”, svolgendo attività che richiedono interazioni concrete con le persone e con l’ambiente. 

Riscoprire la bellezza del contatto con la natura, provare la gioia del mettere alla prova i propri limiti e superarli scoprendo luoghi nuovi dovrebbe essere inserito tra i buoni propositi per una vita più sana. Il nostro territorio offre moltissimo a coloro che vogliono ritrovare la propria connessione con l’ambiente naturale: per fare un esempio recentissimo, sul finire di Settembre è stato inaugurato il primo di tre balconi panoramici delle Dolomiti, sul Monte Rite. Raggiungere la cima del monte e riscendere a valle sarà un’esperienza coinvolgente e rilassante, in grado di scaricare tutta la tensione accumulata a causa di una routine quotidiana stressante e ripetitiva.

Tra l’altro, proprio gli enormi e rapidissimi progressi in ambito tecnologico ci permettono di mettere letteralmente le mani su prodotti sempre più leggeri, maneggevoli e performanti, in grado di unire a perfezione la praticità di un notebook e le performance di tutto rispetto di un portatile di alta fascia: gli ultrabook sono perfetti per chi è costantemente in viaggio e ha bisogno di muoversi con leggerezza, passando dal “qui e ora” all’altrove digitale prendendo sempre il meglio di entrambi. Perché rinunciare?

Share
- Advertisment -

Popolari

Contrattazione sociale in provincia di Belluno: le Linee Guida per il 2021 di Cgil-Cisl-Uil

Lotta alla povertà e alla disuguaglianza sociale, politiche concrete in favore di anziani e giovani, nuove infrastrutture sanitarie per combattere la diffusione del Covid-19....

Nominati da Zaia i nuovi direttori generali della sanità veneta

Venezia, 26 febbraio 2021 - Il presidente della Regione, Luca Zaia, ha nominato oggi i nuovi direttori generali delle nove Ullss, delle due Aziende ospedaliere...

Lupo avvistato nella zona dell’Oltrerai di Ponte nelle Alpi. De Bon: «Nessun rischio per l’uomo. Ma gli animali domestici vanno custoditi adeguatamente»

I tecnici della Provincia e il consigliere delegato Franco De Bon hanno incontrato questa mattina il sindaco di Ponte nelle Alpi, per analizzare la...

Maria Grazia Carraro è il nuovo direttore generale della Ulss 1 Dolomiti

Maria Grazia Carraro, laureata in Medicina e Chirurgia all'Università di Padova, con Specializzazione in Igiene e medicina preventiva, è il nuovo direttore generale della...
Share