13.9 C
Belluno
sabato, Febbraio 27, 2021
Home Cronaca/Politica Rinvenuti residuati bellici della I^ Guerra mondiale nelle zone di Cortina, Livinallongo...

Rinvenuti residuati bellici della I^ Guerra mondiale nelle zone di Cortina, Livinallongo e Comelico . La prossima settimana le operazioni di brillamento

Una serie di residuati bellici sono stati rinvenuti su segnalazione degli escursionisti, tra le montagne di Cortina d’Ampezzo, Comelico Superiore e Livinallongo del Col di Lana, teatro dei combattimenti durante la Prima guerra mondiale.

Gli ordigni saranno fatti brillare la prossima settimana, a partire da lunedì 30 settembre a giovedì 3 ottobre, con le relative procedure di sgombero delle aree interessate.

Ecco l’elenco del materiale bellico ritrovato.

  • Due granate da 240 mm ritrovate sul monte Lagazuoi, a quota 2.471 metri, in comune di Cortina d’Ampezzo (per il loro brillamento è stato previsto lo sgombero di un’area dal raggio di 1.500 metri).
  • Una granata da 149 mm a Forcella Mortaio, in Val Travenanzes comune di Cortina, a quota 2.300 metri (per farla brillare sarà predisposto lo sgombero di un’area di 1.350 metri di raggio).
  • Una granata da 75 mm ancora nel territorio di Cortina in Val Travenanzes, Forcella Casale, a quota 2.500 metri,  ( l’area di sgombero prevista per il brillamento avrà un raggio di 900 metri).
  • Una granata da 210 mm e 2 granate da 149 mm ritrovate sul monte Sief, in comune di Livinallongo, a quota 2.184 metri (per il loro brillamento sarà predisposta un’area di sgombero di 1.500 metri di raggio).
  • Una granata da 75 mm a Vallon Popera, a 2.140 metri di quota, in comune di Comelico Superiore (l’area di sgombero prevista per il suo brillamento avrà un raggio di 900 metri).
  • Due granate una da 150 mm e l’altra da 750 mm in Comune di Cortina d’Ampezzo località Zuogne, a quota 1.950 metri e 4 granate da 750 mm in Val Padeo, a 1.850 metri di quota.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Attraversamenti faunistici. De Bon: «Obiettivo sicurezza, per gli automobilisti e per gli animali»

Provincia di Belluno e Veneto Strade sono al lavoro per prevenire gli incidenti stradali che coinvolgono la fauna selvatica. Negli ultimi vent'anni infatti sono...

Il saluto al nuovo direttore generale dell’Ulss 1 Maria Grazia Carraro

L’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri della Provincia di Belluno dà il benvenuto alla dottoressa Maria Grazia Carraro, che per i prossimi 5 anni sarà...

Crac banche. I truffati, buoni clienti per il business di avvocati ed associazioni valutabile in 87 milioni di euro

Davvero bravi i veneti, hanno regalato allo stato più di 1 miliardo di € non impegnabili soprattutto a causa dei “paletti” della legge 145/2018. Come...

Contrattazione sociale in provincia di Belluno: le Linee Guida per il 2021 di Cgil-Cisl-Uil

Lotta alla povertà e alla disuguaglianza sociale, politiche concrete in favore di anziani e giovani, nuove infrastrutture sanitarie per combattere la diffusione del Covid-19....
Share