13.9 C
Belluno
giovedì, Marzo 4, 2021
Home Cronaca/Politica Cordoglio per la morte di Max Pachner

Cordoglio per la morte di Max Pachner

Max Pachner

Belluno, 25 Settembre 2019 – Le mie più sincere condoglianze alla famiglia di Massimiliano Pachner, scomparso oggi. Desidero ricordare l’ex sindaco di Sappada e assessore provinciale – scrive l’onorevole Roger De Menech – per la tenacia che ha sempre dimostrato e per l’onestà intellettuale che ne ha contraddistinto l’operato. Max Pachner non ha mai avuto timore di prendere posizioni talvolta impopolari, ultima quella contro il passaggio di Sappada al Friuli Venezia Giulia. Fu protagonista, da assessore provinciale, della prima stagione di richieste del riconoscimento della specificità bellunese. La sua caparbietà e il suo amore per la nostra terra ci mancheranno”.

Belluno, 25 settembre 2019  – “Desidero esprimere il mio più profondo cordoglio per la morte dell’assessore Massimiliano Pachner, uomo caparbio, coraggioso e di grande onestà, una grande perdita per me e per tutti i cittadini veneti e bellunesi. L’ho conosciuto quando lavoravo come dipendente in regione e ho sempre trovato in lui grande competenza, forza e
soprattutto tanta umanità. Max è andato in cielo, ma il suo esempio rimarrà sempre scolpito dentro di me.” Così in una nota il deputato di Forza Italia Dario Bond.

Belluno, 25 settembre 2019  –  «Oggi è una giornata triste per il territorio bellunese, che perde una grandissima persona». Così il presidente della Provincia di Belluno, Roberto Padrin, subito dopo aver appreso della scomparsa di Massimiliano Pachner.
«La morte di Max Pachner mi ha rattristato, ma penso abbia rattristato tutta la provincia di Belluno e tutte le persone che hanno avuto la fortuna di conoscerlo. Sia come amministratore di Sappada, come assessore provinciale, sia anche come “braccio destro” di Oscar De Bona in Regione, ai tempi dell’assessorato ai flussi migratori. Max è stato una persona di grandissima umanità, che ha amato e dato tanto alla provincia di Belluno. Ha combattuto fino all’ultimo affinché il suo paese, Sappada, non venisse distaccato al Friuli Venezia Giulia. La sua umanità e la sua competenza mi hanno sempre colpito. Sapevamo che era malato da tempo, di una malattia che se l’è portato via presto. Max ci mancherà tantissimo».
In ricordo di Massimiliano Pachner, il consiglio provinciale riunito oggi ha osservato un minuto di silenzio.

 

Venezia, 25 settembre 2019  “Per me è un dolorosissimo fulmine a ciel sereno. Sono vicino alla famiglia e a tutta la comunità civile bellunese, che perde un uomo di spessore, una persona per bene”. Lo dice il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, apprendendo della scomparsa di Max Pachner, già Sindaco di Sappada e per anni dirigente dell’Assessorato regionale ai flussi migratori. “Con Max – aggiunge Zaia – c’è sempre stato un bel rapporto di stima reciproca, improntata alla lealtà e alla collaborazione”. “Max Pachner – conclude il Governatore – è’ stato un bellunese capace di lasciare una traccia profonda nella vita di tutto il territorio dolomitico. Ci mancherà. Mancherà alla gente di montagna per la quale ha dato tanto nella sua troppo breve vita”.

 

Belluno, 25 settembre 2019 – «Ha lavorato per questo territorio senza mai risparmiarsi con grande competenza e umiltà. Una persona mite e sempre aperta al dialogo. Con Max Pachner se ne va un protagonista silenzioso e autentico delle nostre Dolomiti».
Così la presidente di Confindustria Belluno Dolomiti Lorraine Berton esprime il suo cordoglio per la scomparsa di Max Pachner, già sindaco di Sappada, assessore provinciale ai tempi dell’Amministrazione De Bona, presidente dell’Azienda di Soggiorno turistico di Sappada.
«Pacnher è stato anche nel direttivo Anef e nella sezione turismo di Confindustria, dove ha sempre portato il suo contributo», ricorda Berton, che si stringe al dolore dei familiari.
«Era un profondo conoscitore della nostra montagna e delle sue peculiarità. È stato tra i primi a porre l’attenzione sui temi dell’autonomia delle Terre alte e della specificità per il Bellunese, facendo parte di una stagione importante per questa provincia. Lo ha fatto con il suo spirito mite, con uno stile che lo ha contraddistinto e che dovrebbe ispirare in molti, politici e non solo».

 

Belluno, 25.09.2019  «Oggi perdiamo una persona posata e dal forte piglio istituzionale, sempre ferma e combattiva nel perseguire l’obbiettivo»: così il Sindaco di Belluno, Jacopo Massaro, ricorda Massimiliano “Max” Pachner, già Sindaco di Sappada e ex assessore provinciale.
«Ho avuto modo di conoscerlo e di confrontarmi con lui fin da metà degli anni ’90, quando lui sedeva nella giunta di Palazzo Piloni e io rivestivo il ruolo di consigliere provinciale. Ricordo un uomo che si è sempre battuto per il suo territorio e per difendere le minoranze linguistiche, fortemente legato alla sua Sappada; perdiamo un pezzo di storia della nostra provincia, un politico e un amministratore vero che dal Comune fino alla Regione si è sempre impegnato per la sua terra».

Share
- Advertisment -

Popolari

Grave una giovane scialpinista caduta in Palantina

Tambre (BL), 4 marzo 2021 - Sono gravi le condizioni di una giovane scialpinista caduta da un salto di roccia mentre con un'amica risaliva...

Venerdì alle ore 9.00 da Cortina il via all’8va edizione della WinteRace

Al via domani alle ore 9.00 da Corso Italia, l’ottava edizione della WinteRace. Alla Super classica Acisport, che si svolgerà il 4-5-6 marzo totalmente in...

Valle del Mis. Sopralluogo per far partire i lavori. Luchetta: «Oltre 1 milione di euro per il ripristino della strada»

I lavori di ripristino della carreggiata sulla Sp 2 della Valle del Mis possono cominciare nel giro di poche settimane. La Provincia di Belluno...

Rotatorie di Levego e Sagrogna. Comitato: “La misura è colma”

Belluno, 4 marzo 2021 - "Siamo stufi di aspettare, dopo due anni in cui abbiamo solamente sentito delle promesse e nulla dal punto di...
Share