13.9 C
Belluno
domenica, Aprile 18, 2021
Home Prima Pagina Calano gli incidenti rispetto al 2018. Il bilancio della Polizia stradale del...

Calano gli incidenti rispetto al 2018. Il bilancio della Polizia stradale del trimestre estivo giugno-agosto 2019

I dati statistici della Polizia Stradale di Belluno, riferiti al periodo compreso tra il I° giugno e il 31 agosto 2019 rivelano, rispetto al medesimo periodo dell’anno 2018, un decremento dell’incidentalità sulla rete viaria ordinaria di competenza.

A fronte dei 66 incidenti stradali verificatisi nel trimestre estivo del 2018, nel corso dell’attuale stagione la Sezione della Polstrada è intervenuta in occasione di 38 incidenti. Il bilancio riferito a quelli con esito mortale è rimasto invariato, essendosi verificato 1 decesso.

Nel periodo in esame, sono state impiegate 420 pattuglie (circa 4 pattuglie al giorno). Le pattuglie della Sezione, che comprende anche i Distaccamenti di Feltre e di Valle di Cadore, hanno svolto 338 servizi di vigilanza stradale, mentre 22 pattuglie sono state coinvolte in occasione di manifestazioni sportive. L’impiego ha previsto l’intervento delle pattuglie della Sezione anche per attività di polizia giudiziaria e per controlli di carattere amministrativo.

Al fine di elevare lo standard di sicurezza stradale e ridurre l’incidentalità, in attuazione a precise direttive del Dipartimento della Pubblica Sicurezza e della Direzione compartimentale di Bolzano, la Sezione Polizia Stradale di Belluno ha intensificato l’attività di vigilanza sul territorio di competenza, predisponendo specifici servizi volti alla prevenzione e al contrasto dei comportamenti costituenti violazione delle norme in materia di circolazione stradale (elevata velocità, mancato uso delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta per bambini, uso di telefonini cellulari alla guida ecc.).

Per quanto riguarda le contravvenzioni, sono stati decurtati complessivamente di 7.718 punti sulle patenti per violazioni al Codice della strada; le patenti ritirate sono state 134, le carte di circolazione 22, mentre sono stati sottoposti a fermo e successivo sequestro 30 veicoli.

Per un’azione più incisiva, soprattutto in concomitanza con il notevole afflusso di turisti verso le rinomate località di montagna del territorio e il loro successivo deflusso, in particolare durante i weekend, le attività di prevenzione e vigilanza svolte dalle pattuglie della stradale della Sezione hanno consentito di rilevare 3.160 infrazioni al Codice della strada. Tra questi spiccano i 1.637 verbali per eccesso di velocità (art. 142 del Cds) e le 307 infrazioni per il mancato uso delle cinture di sicurezza. E le 134 sanzioni per uso del telefono cellulare durante la guida (art. 173 del Cds).

Share
- Advertisment -

Popolari

La solidarietà delle associazioni a Casanova, presidente di Mountain Wilderness Italia querelato per aver criticato “Quad in quota”

Luigi Casanova, presidente onorario di Mountain Wilderness Italia, è stato sottoposto a processo a richiesta dei sostenitori della manifestazione "Quad in quota" di Falcade...

Rinnovato il contratto dei metalmeccanici. In provincia di Belluno passa con il 93,8% dei consensi

Il Nuovo CCNL Industria metalmeccanica è stato ratificato nella provincia di Belluno con il 93,8% di voti favorevoli. Il voto si è svolto in...

Tecnologia 5G. Una trentina di associazioni chiedono alle massime istituzioni di mantenere invariati i limiti di esposizione

Al fine di tutelare la salute pubblica, una trentina di associazioni e comitati hanno inviato al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, alla presidente del...

Accordo Confartigianato-Feinar-Volksbank per il Superbonus 110%. D’Incà: «Una risposta ai nostri associati e al territorio bellunese

Confartigianato Belluno ha sottoscritto ieri (venerdì 16 aprile) un importante accordo con Feinar e Volksbank per semplificare l'accesso al Superbonus 110%. La convenzione prevede...
Share