13.9 C
Belluno
venerdì, Maggio 24, 2024
HomeArte, Cultura, SpettacoliAppuntamentiUna certa idea di repubblica, da Gambetta a Clemenceau. Lunedì alle 18...

Una certa idea di repubblica, da Gambetta a Clemenceau. Lunedì alle 18 al Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi di Cortina

Cortina d’Ampezzo. Nata da un compromesso provvisorio, la Terza Repubblica fu in Francia stagione di lunghissima durata. La nazione parve rinascere e ritrovarsi attorno a valori di parlamentarismo, più forti di ogni vecchio notabilato. Certo, ci fu pure chi in Francia si sarebbe mostrato ostile ai parlamentari, giudicati dediti al professionismo della politica. Ben più complessa fu la vicenda, anch’essa ricostruita da Luigi Compagna, di come la “repubblica” di Clemenceau abbia anticipato, in qualche punto, la “monarchia repubblicana” di De Gaulle. Quali paralleli (azzardati? Impossibili?) ha un senso tracciare con il mondo, e l’Italia di oggi? A Una Montagna di Libri, la festa internazionale della letteratura di Cortina d’Ampezzo, si interrogano tre raffinati interpreti dei cambiamenti della cultura, delle idee, della forma dello Stato.

Luigi Compagna

Nato a Napoli nel 1948, ha insegnato Storia delle dottrine politiche alla LUISS «Guido Carli» di Roma. Senatore liberale nella XI legislatura, poi rieletto varie volte, dirige con Antonio Patuelli, «Libro Aperto», la rivista fondata da Giovanni Malagodi, ed è presidente dell’Istituto Storico Liberale. Fra le sue opere: Alle origini della libertà di stampa nella Francia della Restaurazione (Laterza 1979); Gli opposti sentieri del costituzionalismo (Il Mulino 1998); Parlamentarismo antico e moderno (Lombardi 2003); Theodor Herzl (Rubbettino 2010) e Italia 1915 (Rubbettino 2015).

Gian Arturo Ferrari

Laureato in Lettere classiche all’Università di Pavia, è stato professore di Storia del pensiero scientifico, editor della Saggistica Mondadori nel 1984, direttore dei Libri Rizzoli nel 1986. E’ stato dal 1997 al 2009 direttore generale della divisione Libri Mondadori, poi vice presidente di Mondadori. Dal 2010 al 2014 ha presieduto il Centro per il libro e la lettura.

Marina Valensise

Ha diretto l’Istituto italiano di cultura a Parigi. Collabora con «Il Foglio». Ha curato l’edizione italiana delle ultime opere di François Furet. Ha pubblicato Sarkozy. La lezione francese (2007), L’Hôtel de Galliffet (2015) e con Marsilio Il sole sorge a Sud (2012) e La cultura è come la marmellata (2016).

L’incontro con Luigi Compagna, Gian Arturo Ferrari e Marina Valensise è quindi per lunedì 26 agosto, ore 18, presso il Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi di Cortina d’Ampezzo. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Una Montagna di Libri ritorna in autunno, sabato 21 settembre 2019. Long Litt Woon racconta la propria storia dalla Malesia alla Norvegia in un libro appassionante e travolgente, fatto di lutto, funghi e rinascita: La via del bosco (Iperborea). Per maggiori informazioni: unamontagnadilibri.it.

 

- Advertisment -

Popolari